AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001

A DISTANZA DI 21 ANNI DAL LANCIO DELLA COLLEZIONE, PATEK PHILIPPE, UN PO’ A SORPRESA, AMPLIA LA FAMIGLIA CON LA LINEA AQUANAUT CHRONOGRAPH

Di una cosa gli va dato atto. Nel suo processo di crescita, è stato più veloce del Nautilus. In fondo, se ci si pensa, nulla di così strano dal momento che proprio chi nasce per secondo, generalmente, finisce per bruciare le tappe rispetto a chi l’ha preceduto e si è invece dovuto conquistare certi privilegi sul campo con pazienza e sudore.

SCHEDA TECNICA AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001

  • Cassa in acciaio; vetro zaffiro antigraffio con trattamento antiriflesso; fondello in cristallo zaffiro; impermeabile fino a 120 metri.
  • Quadrante nero, in ottone, con decorazione a rilievo soleil; cifre arabe e indici delle ore applicati a mano, in oro bianco, con rivestimento in SuperLuminova; lancette di ore e minuti a bastone in oro bianco con rivestimento in SuperLuminova; lancetta dei secondi cronografici a freccia, in acciaio, laccata arancio; lancetta del contatore dei 60 minuti a bastone, in ottone, laccata arancio.
  • Movimento meccanico a carica automatica di manifattura calibro CH 28-520 C; cronografo con contatore dei 60 minuti e datario; rotore centrale in oro 21 carati a carica unidirezionale; bilanciere Gyromax; spirale Spiromax in Silinvar; 32 rubini; 30 mm di diametro; 6,63 mm di spessore (movimento di base 5,2 mm – modulo del cronografo 1,43 mm); 308 componenti; frequenza di oscillazione 28,800 alternanze/ ora; riserva di carica minima 45 ore/massima 55 ore.
  • Cinturino nero in materiale composito impermeabile e resistente ai raggi ultravioletti e all’usura; motivo damier a rilievo abbinato al quadrante; chiusura déployante. Cinturino color arancio in dotazione. Dimensioni Diametro 42,2 mm; spessore 11,9 mm.
  • PREZZO 40.370 EURO

ORA, ECCO LA REF. 5968A-001. DECISAMENTE INTERESSANTE SIA DAL PUNTO DI VISTA ESTETICO CHE DA QUELLO TECNICO.

OROLOGIO AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001

Lo spessore della cassa si attesta sugli 11,9 mm. Sul lato sinistro della carrure, a ore 8, si noti il pulsantino incassato per la correzione rapida della data (l’orologio è venduto con uno stilo di correzione in legno d’ebano e oro bianco in dotazione).

Il fatto è il seguente: in questo 2018 l’Aquanaut di Patek Philippe si è presentato in versione cronografo. Per la prima volta e, giusto per essere precisi, 21 anni dopo la sua presentazione avvenuta nel 1997. Tanto, tantissimo. Eppure, dal canto suo, il Nautilus di anni è riuscito ad impiegarcene addirittura 30. Abilitato infatti alla misurazione dei tempi brevi nel 2006, proprio in occasione delle celebrazioni del trentesimo anniversario del modello uscito nel 1976. Tutto questo fondamentalmente perché, di introdurre funzioni ulteriori ai suoi due modelli più ambiti (autentiche galline dalle uova d’oro), la Maison ginevrina non ha mai avuto troppa fretta. Ragionamento che “non fa un plissé” quando le liste di attesa dei tuoi rivenditori vantano più iscritti di un elenco telefonico, e quando (senza un grande gruppo alle spalle assetato di fatturati) puoi permetterti di regolare al minimo i rubinetti della produzione per mantenere ben alto il livello di esclusività.

DESIGN

patek philippe aquanaut chronograph 5968a-001 prezzo

La collezione Aquanaut presenta per la prima volta una complicazione finora inedita per questa linea: il cronografo. Con cassa in acciaio, è in vendita a 40.370 euro.

Così l’Aquanaut si è limitato nel tempo a giocare sostanzialmente con le dimensioni della cassa, prima 35,6 mm, poi 34, 38,8, 29,5, 40,8 in occasione del primo decennale e infine 42,2 in corrispondenza del secondo. Sempre tre lancette e data fino al 2011, anno in cui ha fatto la sua comparsa il secondo fuso. Uno strappo alla regola. Concessione doverosa, ogni tanto, per non essere accusati di reiterato immobilismo, ripetuta quest’anno con l’arrivo del cronografo. A sorpresa, se è vero che una funzione aggiuntiva era attesa sì, ma per l’anno scorso, in occasione dell’anniversario del modello. Ma non pervenuta, surrogata se possibile dall’arrivo dell’edizione Advanced Research e del primo Aquanaut di sempre realizzato con cassa in oro bianco.

Il cinturino in materiale composito è impreziosito da un rilievo che ricorda quello del quadrante. La fibbia è di tipo déployante.

Il cinturino in materiale composito è impreziosito da un rilievo che ricorda quello del quadrante. La fibbia è di tipo déployante.

Perché pur predisposti a dare all’Aquanaut un tocco di sportività in più, a livello di layout in Patek Philippe hanno preferito percorrere una strada conservativa, prevedendo cioè un solo contatore (dei 60 minuti) e posizionandolo laddove nelle referenze con doppio fuso orario soleva risiedere il datario a lancetta. Senza stravolgere, quindi, un family feeling di riconosciuto gradimento. Divertente anche l’idea di osare con una palette di colori inusuale per la marca, con l’arancio delle lancette del cronografo ripreso nel cinturino addizionale in materiale composito, fornito in dotazione con il modello, e scattato nelle immagini di questo servizio.

MOVIMENTO: CALIBRO CH 28-520 C

movimento è il calibro automatico CH 28-520 C,

Il movimento è il calibro automatico CH 28-520 C, cronografo flyback con ruota a colonne e innesto verticale. Vanta una riserva di carica fino a 55 ore.

A livello tecnico la Maison si è invece affidata al calibro CH 28-520 C, movimento meccanico a carica automatica certificato dal Sigillo Patek Philippe. Cronografo (come la “C” finale sta ad indicare) con ruota a colonne, innesto verticale a dischi e funzione flyback. Scelta sensata e tecnicamente utile su una referenza come quella del nuovo Aquanaut Chronograph che non dispone del sotto-contatore dei piccoli secondi, dal momento che il sistema, esente da usura, mantenendo sempre attivata la modalità cronografo (senza incidere sull’autonomia di carica complessiva) può consentire di fatto l’utilizzo della lancetta centrale in maniera permanente. Senza rinunciare all’immediatezza nell’avvio del cronometraggio, attivabile istantaneamente con il pulsante a ore 4 grazie proprio alla funzione flyback.

OPINIONI AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001

È una prima assoluta della collezione Aquanaut, ed è (naturalmente) un Patek. Nel bene e nel male. Nel senso che, molto facilmente, le sue quotazioni saranno destinate ben presto a salire e le liste di attesa ad allungarsi a dismisura. Se lo si ritiene di interesse, indugiare potrebbe rivelarsi una mossa sbagliata. Ormai da tempo la collezione più sportiva di Patek Philippe ha raggiunto un livello di desiderabilità (quasi) pari a quello del Nautilus.

Sending
User Review
0 (0 votes)
Dettagli
PATEK PHILIPPE AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001
Nome Articolo
PATEK PHILIPPE AQUANAUT CHRONOGRAPH REF. 5968A-001
Descrizione
A DISTANZA DI 21 ANNI DAL LANCIO DELLA COLLEZIONE, PATEK PHILIPPE, UN PO’ A SORPRESA, AMPLIA LA FAMIGLIA AQUANAUT CON UNA VERSIONE CRONOGRAFO
Autore
Recensioniorologi.it
Logo