Iwc Portofino: l’ispirazione nasce dal mare

Iwc Portofino: l’ispirazione nasce dal mare

1084
CONDIVIDI

Nei precedenti articoli vi abbiamo presentato la maison orologiera Iwc Shaffhausen, con la collezione Portoghese una delle più importanti dell’azienda. La collezione che vogliamo invece recensirvi oggi, nasce più recentemente e prende ispirazione dalla nostra amata Italia, e precisamente dal borgo marinaro di Portofino, questa collezione infatti porta il nome di Iwc Portofino.

Iwc Portofino: la collezione dedicata al mare e al porto

Recensione Iwc Portofino

La collezione Iwc Portofino nasce proprio dalla bellezza di questa città genovese. Questa località è stata per anni un punto d’incontro per diversi personaggi di spicco. Tutta la sua atmosfera è sicuramente magica e trascinante ed è da questi panorami mozzafiato che nasce il modello Iwc Portofino.

La città è ancora una delle più gettonate, quando si parla di vacanze tra i vip, inoltre è un luogo di mare, dove si possono passare spensierate giornate estive, tra location uniche e negozi e locali eleganti e di lusso. L’idea di creare una collezione dedicata a questa città nasce negli anni ’70, quando il pubblico cercava sempre più orologi eleganti e di classe. E così che allora l’azienda cerca la sua ispirazione in una città che poteva essere considerata l’emblema della leggerezza, della classe e del lusso.

Iwc Portofino le referenze negli anni

IWC Portofino Lepine 5201
IWC Lepine 5201

L’iwc Portofino nasce con un riferimento al vecchio orologio da tasca IWC Lepine con referenza 5201, da questo modello prende vita un nuovo quadrante in grado di indicare le fasi lunari, ma soprattutto di dimensioni più ridotte per riuscire a diventare un orologio da Polso. Il primo Iwc Portofino nasce così, e viene presentato dopo vari anni di lavorazione nel 1984 con referenza 5251.

Naturalmente la collezione ebbe successo, e fu così la Iwc, decise di continuare a creare orologi in linea con questi canoni di raffinatezza ed eleganza utilizzate per il primo modello. Solo quattro anni dopo, l’azienda decise di creare infatti, un secondo modello sempre per la linea Iwc Portofino.

Fu così, che nel 1988, Iwc decise di presentare un nuovo orologio ancora più elegante e prezioso, con una cassa in oro e un quadrante a lettura analogica con indici segnati dai numeri romani. Quest’orologio venne presentato con la referenza 2532.

Iwc Portofino con referenza 3731
Iwc Portofino 3731

Sempre nel 1988, il successo della linea porto subito alla produzione di un cronografo Iwc Portofino 3731 con un movimento ibrido 631. Questo modello, fu sorprendente per le sue dimensioni, infatti, nonostante fosse un cronografo elaborato composto da ben 233 parti, l’orologio aveva uno spessore di soli scarsi quattro millimetri. Questo fu possibile, grazi alla tecnica costruttiva messa appunto negli anni dalla Iwc Schaffhausen.

Qualche anno più tardi, l’azienda che non vuole rinunciare a una delle sue collezioni di punta, continua a produrre orologi della linea iwc Portofino, e così che nove anni più tardi dall’uscita del primo modello, nel 1993, nasce il nuovo Portofino a carica manuale con referenza 2010. Un orologio con movimento piatto e con uno spessore ancora minore del cronografo, infatti si presenta spesso solo 1,85 mm.

Iwc Portofino del 2011 con cal. 59000
Iwc Portofino 59000

Tra gli orologi della collezione più recenti possiamo invece ricordare, il Portofino a carica manuale del 2011, con un calibro 59000 utilizzato anche in alcuni dei nuovi modelli dell’Iwc Portoghese. Questo modello, fu studiato per avere una carica autonoma di otto giorni.

Tre anni più tardi, nel 2014, invece venne introdotto nella linea un nuovo modello a carica manuale disposto però con un datario e realizzato con calibro 59230.

Nel 2015, Iwc crea la collezione Portofino da 37 mm, quindi con la cassa di quel diametro, questa decisione fu presa sostanzialmente per avvicinare anche il pubblico maschile che desiderava un orologio meno ingombrante e più sottile da indossare. Questo modello fu riconosciuto nella linea Portofino Automatic 37 quest’orologio prevede quattro versioni differenti in oro rosso, sei modelli in acciaio inossidabile, lavorati con diamanti sulla lunetta o con diamanti sul quadrante.

Nel 2015, l’azienda però non crea solo la collezione lusso da 37 mm, ma utilizzando sempre la stessa misura per la cassa, decide di ricreare un orologio in grado di segnalare sul quadrante le fasi lunari nasce così: Iwc Portofino Automatic Moon Phase 37 mm.

PORTOFINO AUTOMATIC MOON PHASE 37
Iwc Portofino Automatic Moon Phase 37 mm

In questa linea, troviamo cinque modelli, sempre molto lussuosi e in questo caso anche molto luminosi, proprio per ricordare lo splendore della luna. Tutti i modelli sono realizzati con diamanti incastonati, e luna e stelle realizzate in oro bianco. Questi modelli sono disponibili anche in oro rosso, e un solo orologio in acciaio e diamanti.

La collezione 37 mm della Iwc, continua con un altro orologio della Portofino, il nuovo Iwc Portofino Automatic Day e Night. Questo modello, anch’esso adornato di diamanti, aggiunge un tocco di classe all’orologio utilizzando anche la madreperla. Il modello, con un’indicazione sul quadrante a 24 ore, ha un movimento meccanico automatico, e permette quindi grazie al speciale quadrante di avere un’ottima lettura delle ore diurne e notturne.

IWC Portofino IW356501
IWC IW356501

Un classico esempio di modello 2016 è l’IWC IW356501. Qui per ulteriori informazioni e prezzo.

Infine, troviamo i modelli Portofino Automatic dotati di casse in oro bianco e oro rosso, la lunetta di tutti i suoi modelli è adornata da preziosi diamanti incastonati, mentre i cinturini del modello sono in una stupenda pelle di alligatore nera o marrone. Il prezzo delle nuove collezioni 2015-2016 della Iwc Portofino parte dai 5000 mila ai 20,000 mila euro.

1 COMMENTO

  1. Bellissimi orologi alcuni eleganti e alcuni un po meno come la serie Iwc Portofino Automatic Moon Phase 37 mm, i quali a me fanno impazzire sono veramente bellissimi proprio per l’ estate.

LASCIA UN COMMENTO