BLOG OROLOGI: MAGAZINE DEDICATO A RECENSIONI OROLOGI, OPINIONI E NOVITÀ NEL MONDO DELL’OROLOGERIA

Orologi di lusso 2023: scopri la classifica aggiornata dei 12 migliori orologi sul mercato

Come ogni anno, ho aggiornato e stilato una classifica orologi di lusso, per proporre a tutti i lettori del blog non i modelli più costosi, ma quelli considerati un vero e proprio must per la loro storia e per questo 2023. Scopri anche tu la classifica dei 10 migliori orologi di lusso uomo.

Scegliere tra 12 orologi è sempre più difficile, ma confido anche sui vostri consigli qualora pensiate che altri segnatempo di alta classe dovrebbero meritare di essere presenti in questa classifica.

Orologi di lusso classifica 2023: La classe senza tempo dell’alta Orologeria

Vacheron Constantin Overseas Ref. 4500V

È un modo di essere, un aspetto culturale. Non è solo un concetto estremo legato a un mondo. L’alta orologeria, nel senso più intenso della parola, è puramente un sogno. Che diventa realtà grazie alle sfide intraprese da uomini capaci di immaginare, di pensare oltre. È lusso. Qualcosa di completamente diverso rispetto al concetto di industriale. Perché industrializzazione è automazione, mentre oggi abbiamo ancora un grande bisogno di mano, di pensiero, di conoscenza.

Di qualcosa che non sappia riconoscere i propri limiti, che sfidi quotidianamente le proprie capacità, che guardi con creatività e fantasia, con occhio sognatore. Questa è l’alta orologeria, orologi di valore frutto dell’arte dei grandi orologiai. È un mondo fatto di sogni meccanici. Proviamo a immaginare la meraviglia di un uomo che nel 1790, entrando nella bottega di Breguet, si trova davanti orologi che avrebbero potuto essere concepiti nell’anno 2000, qualcosa di totalmente fuori dagli schemi. Immaginiamo lo stesso Breguet che sfida la forza di gravità, che per lui era un limite come lo è stato per tutti gli orologiai, con un tourbillon. Pensiamo a questa capacità di immaginazione, a questa ricerca continua. Questa è l’alta orologeria.

Marchi Orologi Lusso: La classifica dei migliori orologi da polso di lusso

Tutti gli appassionati di orologi di classe, cercano modelli costosi ma anche che siano un simbolo dell’orologeria, orologi che hanno fatto la storia, grazie ai loro meccanismi unici, ai materiali raffinati e costosi, e al gusto del loro design, oltre che al prestigio delle case orologerie che le hanno prodotte. Di marche di orologi costosi, di orologi d’oro e lussuosi c’è ne sono molti, ma solo alcuni modelli possono essere considerati il top, il meglio del meglio, perché solo alcuni di loro, sono entrati nel cuore dei loro clienti e nella storia degli orologi. Ecco perché abbiamo voluto stilare questa classifica di segnatempo di lusso, per differenziare il valore di quest’ultimi da quello degli orologi costosi.

Ma quali sono le migliori marche di orologi? Partendo dal basso della classifica i 12 migliori orologi lussuosi nel mondo sono i seguenti:

12°posto: Parmigiani Fleurier Tonda PF GMT Rattrapante

Parmigiani Fleurier Tonda PF GMT Rattrapante
Parmigiani Fleurier Tonda PF GMT Rattrapante

Sparisce la finestrella della data e arriva una seconda lancetta delle ore. Il Tonda PF Micro-Rotor dello scorso anno ha segnato una nuova direzione per Parmigiani Fleurier: l’orologio in acciaio rappresentava l’ingresso del marchio di Neuchâtel nel settore sempre più affollato degli orologi sportivi integrati.

Il Tonda PF GMT Rattrapante del 2022 realizza una novità orologiera, indicando l’ora in due fusi orari grazie alla funzione “rattrapante” (o lancetta sdoppiata).

Premendo un pulsante a ore sette, la lancetta delle ore in oro bianco salta in avanti di un’ora a ogni pressione. La lancetta delle ore in oro rosa rimane nella posizione originale, a rappresentare l’ora di casa. Una volta tornati dal viaggio, premere un secondo pulsante a ore tre e la lancetta bianca volerà intorno al quadrante fino a tornare a posizionarsi sopra la lancetta in oro rosa. E voilà, siete a casa.

Prezzo: 26.400 euro.

11° posto: Rolex GMT-Master II Ref. 126720VTNR

Novità Rolex 2022
Il sorprendente nuovo GMT-Master II LHD che nessuno si aspettava.

La grande novità del nuovo GMT-Master II è la posizione della corona e del datario ciclopico a sinistra. Un orologio per mancini è insolito per Rolex e per il mondo dell’orologeria in generale e la rarità è un fattore primario negli orologi da collezione.

I collezionisti lo chiamano “destro”, per indicare gli orologi da indossare al polso destro. Tuttavia, potrebbe essere indossato anche sulla mano sinistra, con la corona semplicemente rivolta dalla parte opposta, dove non pizzica la piega del polso. La lunetta verde e quella nera sono un’esclusiva di questa linea, e vale la pena di notare che la Cerachrom bicolore è di per sé rara: solo nel 2013 Rolex ha introdotto la formula proprietaria della ceramica in due tonalità, che viene utilizzata solo su alcuni modelli sportivi.

La lunetta verde di questo modello è la stessa del Submariner Date. L’inversione della corona comporta anche l’inversione della finestra ciclopica da ore 3 a ore 9, con un aspetto meravigliosamente strano ed eccentrico. È possibile scegliere tra un bracciale Jubilee o Oyster. Il prezzo di vendita al dettaglio è di € 11.250 e attualmente si aggira tra i 30.000 e i 40.000 euro sul mercato dell’usato.

10° Posto per lo Zenith Chronomaster Sport, Orologi di Lusso Chrono

Zenith Chronomaster Sport
Marche Orologi di Lusso: Zenith Chronomaster Sport

Lo status del Daytona fa sì che qualsiasi orologio con una certa combinazione di caratteristiche abbastanza comuni sia inevitabilmente oggetto di paragoni e, con il nuovo Chronomaster Sport di Zenith, ci avviciniamo al Daytona moderno sia in termini di estetica che di prezzo.

I caratteristici quadranti sovrapposti di Zenith contribuiscono a dare un tocco personale all’orologio, ma l’aspetto è abbastanza simile da far pensare che Zenith stia cercando di offrire un’alternativa a Rolex più disponibile e accessibile.

Tuttavia, si tratta pur sempre di un cronografo Zenith da 41mm di diametro, il che significa che si tratta di un movimento automatico Calibro El Primero 3600 ad alta frequenza di grande fascino e di grande storia.

9° Posto: il Cartier Santos, tra le principali Marche orologi lusso

OROLOGIO SANTOS DE CARTIER
Cartier Santos,

Nella top ten, degli modelli di lusso, non poteva di certo mancare un orologio Cartier, famosissimo per i suoi gioielli, vanta anche diversi orologi che sono un simbolo di lusso e fanatismo per chi lo possiede.

Il Santos, segnatempo creato nel 1904 per il temerario aviatore Alberto Santos-Dumont, pilota del primo volo riconosciuto ufficialmente in Europa su un apparecchio più pesante dell’aria, che desiderava consultare l’ora durante la trasvolata in modo più pratico: fu il primo orologio da polso, nato in quanto tale, anche se all’inizio rimase solo un prototipo.

Le sue equilibrate proporzioni sono state recentemente sottoposte a una attenta rilettura per valorizzare gli atout e conferirgli un appeal più tecnico e contemporaneo.

Questo modello è stato quindi il primo orologio di lusso con una buona vestibilità sia per gli uomini che per le donne. Quest’orologio è e rimane, sicuramente il simbolo degli orologi dei gioiellieri di Cartier.

La referenza in foto, l’Orologio Santos, modello grande, con cassa da 39,mm di larghezza con movimento automatico calibro 1847 MC€ha un prezzo di 12.000 euro. 

8° posto per gli orologi lusso uomo: Bulgari Octo Finissimo in yellow gold

Bulgari Octo Finissimo in yellow gold
Bulgari Octo Finissimo in yellow gold

Grazie all’estro del designer Fabrizio Buonamassa Stigliani, un altro asso emerge dal mazzo di Bulgari. Questa volta non sono le complicazioni premiate a fare la differenza, ma l’orologio d’oro perfetto da abbinare al cappotto invernale color moka.

Anzi, dovremmo dire l’oro giallo, che è il colore d’oro più in voga dell’anno (perché è una cosa che esiste – dal 222 di Vacheron, al nuovo Tank di Cartier, al Royal Oak Jumbo Extra Thin per il 50° anniversario di Audemars Piguet e al tourbillon 25H di Gucci).

Questa nuova versione dell’OG Finissimo ha una cassa sfaccettata di soli 5,25 mm di spessore e assume l’aura di un talismano dorato. Il caldo quadrante a raggi di sole color cioccolato parla di calde serate autunnali e conforta i sensi di chi lo indossa, proprio come il morbido abbraccio del bracciale gioiello – tanto che possiamo immaginare Chris Hemsworth aggiungere un altro Octo alla sua fiorente collezione.

7° posto tra gli orologi di prestigio: TAG Heuer Carrera Chronograph 42 Yellow Gold

TAG Heuer Carrera Chronograph 42 Yellow Gold 2
TAG Heuer Carrera Chronograph 42 Yellow Gold

Nonostante sia stato il “materiale di lusso” per la maggior parte della storia dell’orologeria, negli ultimi anni l’oro giallo è diventato decisamente meno comune nel settore. Le ragioni sono molteplici: dall’ascesa di alternative come l’oro rosa, l’oro bianco e il platino, alla tendenza generale ad abbandonare i metalli preziosi a favore di colori vivaci e materiali hi-tech come il carbonio e la ceramica.

Detto questo, un orologio in oro giallo, in particolare un cronografo con una tavolozza di colori neri e oro, ha un fascino senza tempo. L’ultima uscita di TAG Heuer il Carrera Chronograph 42 Yellow Gold abbraccia pienamente questo classico look sportivo e di lusso, con un design Carrera che trae libera ispirazione sia dall’ambito Heuer Carrera 1158 CHN sia dalla classica livrea John Player Special resa leggendaria dalle auto Lotus di Formula 1 negli anni ’70 e ’80.

Il nuovo cronografo TAG Heuer Carrera in oro offre un nuovo look di lusso e di grande impatto, che combina il fascino retrò con la moderna silhouette Carrera.

Prezzo: 19.400 euro

6° Posto: Vacheron Constantin Historiques 222, Orologi uomo lusso in orologio giallo

Vacheron Constantin Historiques 222 recensione
Vacheron Constantin Historiques 222

Lanciato nel 1977 per celebrare il 222° anniversario di Vacheron Constantin, il modello 222 è uno di quegli orologi che hanno scritto le prime pagine dello sporty chic. Rischiava però di essere dimenticato dai non collezionisti, anche perché la sua produzione fu limitata a 7 anni fino al 1984. Tuttavia, Vacheron Constantin ha evitato questo pericolo introducendo il nuovo Historiques 222, una ristampa abbastanza fedele all’originale ma aggiornata nel movimento e in alcuni piccoli dettagli.

Se il modello originale era disponibile in tre varianti (acciaio, acciaio, oro e oro) e due misure (37 e 34 mm), il nuovo 222 è disponibile solo nella misura Jumbo e oro, ma rispetta tutti i codici della firma: da con oro Quadrante scanalato lunetta, indici dritti, lancette a bastone, bracciale in un unico pezzo con maglie centrali esagonali e una croce di Malta in oro bianco a ore 5 e saldata alla base piatta della cassa. Tra le novità c’è il movimento automatico interno: un movimento di manifattura che batte a 4Hz e garantisce 40 ore di autonomia.

Visibile dal fondello in vetro zaffiro – altra novità – ha un rotore appositamente realizzato con inciso il logo originale 222, circondato da un motivo scanalato che ricorda la lunetta. Il quadrante presenta il carattere tipografico Auto in un carattere retrò e la data è leggermente sfalsata per migliorare la leggibilità.

Prezzo: 79.500 €

5° posto per il Jaeger-LeCoultre Reverso Duoface Calendar: orologi importati senza tempo

Jaeger-LeCoultre Reverso Duo Face
Jaeger-LeCoultre Reverso Duoface Calendar

Dal 1931 il “gioco” di rovesciare la cassa girevole del Jaeger-LeCoultre Reverso (a mio avviso uno dei più rappresentativi modelli di lusso) è diventato un vero e proprio cult.

L’ingegnosa cassa, che si ribalta e scatta in posizione con il fondello rivolto verso l’esterno, è uno dei design più riconoscibili dell’orologeria.

Un orologio che è rimasto sempre coerente nella sua identità stilistica e alla sua singolarità funzionale, anche quando lo scopo protettivo del secondo lato della cassa ha assunto una connotazione di simbolo, trasformando l’idea in un doppio quadrante. È così che nel 1994 è nato il Duoface, che indica sui due lati l’ora locale e un secondo fuso orario, inaugurando una nuova era per il Reverso.

La cassa ribaltabile mostra ora due diversi quadranti e, di solito, due diversi fusi orari. Il nuovo Duo Reverso Tribute Duoface Calendar presenta su un lato un calendario semplice con giorno, data, mese e fasi lunari e sull’altro un secondo fuso orario con indicatore giorno/notte. Il calendario semplice, detto anche triplo, indica il giorno, la data e il mese, e di solito le fasi lunari (come si vede qui), ma a differenza dei calendari annuali o perpetui, richiede una regolazione della data per ogni mese con meno di 31 giorni.

Prezzo di listino: 16 500 euro

4°posto il Nautilus 5811: tra i più riconosciuti Orologi famosi

Patek-Philippe-Nautilus-5811
Nautilus 5811

La Ref. 5811/1G-001 assomiglia molto al 5711-1A, l’ormai scomparso Nautilus in acciaio con quadrante blu, uno degli orologi più ambiti al mondo.

Ma ci sono grandi differenze. Innanzitutto, il 5811/1G è in oro bianco, con una cassa leggermente più grande (41 mm contro i 40 mm del Nautilus in acciaio).

Ci sono due modifiche tecniche, tra cui un sistema di leva estraibile per la corona che sostituisce il gambo diviso, e due miglioramenti al bracciale: una chiusura più resistente e un sistema bloccabile regolabile da due a quattro millimetri, perfetto per l’uso in climi caldi.

Il quadrante è graduato dal blu al blu più scuro ai bordi e, come il suo predecessore, è impermeabile fino a 120 metri.

Costa 70.350 Euro, circa il doppio del modello in acciaio. Non arriva sul podio per un discorso di prezzo davvero accessibile per pochi.

Ed eccoci arrivati al podio. Scegliere tra i prossimi 3 modelli è stato molto difficile e per questa valutazione sono stai presi in considerazione 3 aspetti: richiesta degli utenti, valore futuro e rivendibilità.

3° posto per l’Audemars Piguet Royal Oak Selfwinding 50th Anniversary, inizia il podio dei marchi orologi prestigiosi

Nuovo movimento automatico di manifattura, quadrante “grand tapisserie”, cassa più sottile e bracciale integrato, smussi accentuati.

Audemars Piguet Royal Oak Selfwinding 50th Anniversary
Audemars Piguet Royal Oak Selfwinding 50th Anniversary

Sapevamo che sarebbe stato un anno importante per la Royal Oak. L’iconico design compie 50 anni, ma era difficile immaginare come il marchio avrebbe potuto sfruttare al meglio il momento – ci sono già Royal Oak di quasi tutti i gusti che si possono desiderare.

Non si è trattato di un cambiamento radicale, ma di quella che si potrebbe definire una nuova generazione di Royal Oak. Il marchio ha rilasciato un’ampia gamma di modelli della collezione in una sola volta, ma i Royal Oak Selfwinding e i cronografi di base in un paio di misure hanno ricevuto una serie di modifiche estetiche, ergonomiche e tecniche che equivalgono a un serio rinnovamento.

Siamo particolarmente entusiasti del semplice Selfwinding da 37 mm, con il suo nuovo movimento e la cassa sottile.

Prezzo: 25.400 €

2° posto abbimo l’Omega SpeedMaster: Orologi uomo di lusso ma da veri appassionati

Moonwatch Omega Professional
Omega SpeedMaster Moonwatch

Medaglia d’argento tre migliori orologi uomo, per uno dei classici indiscussi della produzione moderna, lo Speedmaster di Omega ha conservato intatte nel tempo le valenze estetiche tipiche di questo modello, nonostante le oltre duecentocinquanta referenze diverse che ne hanno segnato il cammino, alle quali occorre aggiungere tutte le varianti e le personalizzazioni per corpi militari o istituzioni scientifiche.

Guadagnatosi nel tempo in casa Omega l’affettuoso appellativo di “Maître de la Vitesse”, cioè “maestro della velocità”, lo Speedmaster venne realizzato, nel 1957, con l’intento di dare vita a un cronografo piacevole da indossare, dotato di una cassa robusta e impermeabile, un movimento affidabile e antichoc e una leggibilità facile e ottimale.

Dal 1963 diventa quello che siamo abituati a vedere, presentandosi ai collezionisti sempre più numerosi con l’aspetto tipico che lo contraddistingue, ovvero con la carrure dal disegno tonneau, insolitamente a simmetrica, e le inconfondibili anse a elica. Utilizzato dalla NASA nel corso delle sue missioni nello spazio, lo Speedmaster o Moonwatch è anche il cronografo allacciato all’esterno della tuta spaziale di Buzz Al – drin quando, con Neil Armstrong, mosse i primi passi sul suolo lunare, nella storica notte tra il 20 e il 21 luglio 1969

1° posto: Rolex Cosmograph Daytona, il top per i Marchi di orologi di lusso

Il Rolex Daytona è il Santo Graal dei collezionisti di orologi.

Orologio uomo Rolex COSMOGRAPH DAYTONA
Rolex Cosmograph Daytona

Infine, siamo giunti al primo posto della classifica, tra i migliori orologi al mondo e marche di orologi di lusso; è il segnatempo più amato di sempre dalle star, ma anche dagli appassionati di orologi

Non so se è l’orologio più bello del mondo, questo non lo posso dire, ma sicuramente è orologio Rolex più costoso venduto ad un’asta.

Da oltre un trentennio, continua ad essere uno degli orologi di maggiore successo e non solo in Italia: le liste d’attesa interminabili presso tutti i concessionari, la disponibilità solo a prezzi maggiorati rispetto a quello del listino ufficiale, la ricerca dei modelli storici più contemporanei possibili, eleggono il Daytona a cronografico “status symbol” di tutti i tempi. La sua versione contemporanea più gettonata (il carica manuale era stato presentato nel 1961) è quella in acciaio, con fondello Oyster serrato a vite e bracciale Oyster in acciaio a maglie piene, la stessa che lo ha reso noto al grande pubblico di (il Daytona è entrato in produzione nel 1987 ed è stato commercializzato nel 1988).

Tra i tanti cambiamenti che hanno caratterizzato il percorso del Cosmograph Daytona rientrano i pulsanti cronografici a vite, i quadranti con contatori a contrasto, la lunetta in acciaio o stampata su fondo nero, con la variante più ricercata dai migliaia di collezionisti sparsi ovunque, denominata Daytona Paul Newman, indossata dal celebre attore per promuovere il film “Indianapolis, pista infernale”.

Tecnicamente, ai primi meccanismi a carica manuale subentra, nel 1988, una versione automatica derivata dal calibro base 400 Zenith, quella del 4030, il miglior movimento cronografico industriale dell’epoca, al quale la Maison apporta circa duecento modifiche perché sia in linea con i propri standard produttivi; a partire dal 2000, invece, la Rolex impiega il suo primo movimento cronografico di manifattura Rolex, l’automatico 4130, ed è di nuovo un successo.

La caccia a un Rolex Daytona è l’equivalente del Santo Graal per i collezionisti di orologi. Nonostante la loro relativa ubiquità su Instagram e la presenza perenne alle principali aste, i Daytona rimangono quasi impossibili da trovare al di fuori del mercato secondario. Sebbene siano relativamente economici per gli standard degli orologi di lusso – la versione in foto Ref. 116500LN in acciaio e oro viene venduta a 14.600 euro – la mistica del Daytona rimane in qualche modo sconcertante.

Approfondimenti utili: 

Dettagli
Orologi di lusso 2023: scopri la classifica dei 12 migliori orologi di classe
Nome Articolo
Orologi di lusso 2023: scopri la classifica dei 12 migliori orologi di classe
Descrizione
Classifica dei 12 migliori orologi di lusso, per proporre a tutti i lettori del nostro blog non i modelli più costosi, ma quelli considerati un vero e proprio must per la loro storia.
Autore
RecensioniOrologi.it
Recensioniorologi.it
Logo
Attiva notifiche per non perdere le nostre recensioni OK No Grazie