Quantcast
Home Orologi da polso Omega Seamaster Aqua terra: orologi tra stile e tecnologia [AGGIORNATO]

Omega Seamaster Aqua terra: orologi tra stile e tecnologia [AGGIORNATO]

Nel 1974 George Daniels, grandissimo orologiaio inglese, inventa un nuovo tipo di scappamento. Cos’è l o scappamento? In un orologio l’organo regolatore, cioè il sistema composto dal bilanciere con all’interno una spirale, ruota avanti e indietro, come un pendolo che oscilla nei due sensi. Collegare direttamente le lancette al bilanciere sarebbe di scarsa utilità, perché avremmo un orologio con le lancette che si muovono anch’esse avanti e indietro. Serve quindi un dispositivo che trasformi «avanti e indietro» in «avanti e avanti», con impulsi ovviamente isocroni (d’identica durata) e di pari ampiezza, altrimenti le lancette potrebbero scattare avanti disordinatamente.

Il nuovo scappamento che rivoluziona l’orologeria

Nei secoli, il dispositivo che si è rivelato il miglior compromesso fra prestazioni e costo contenuto è lo scappamento svizzero ad ancora. Che però ha bisogno di una seria lubrificazione. E man mano che l’olio invecchia, le prestazioni si compromettono sempre di più. Lo scappamento di George Daniels richiede una lubrificazione davvero minima e, per giunta, possiede un’ancora a tre palette anziché due. Palette (sono i denti in rubino) che agiscono su due piani e su altrettanti ingranaggi montati coassialmente.


CURIOSITA’ – Lo scorso 2 novembre, Omega ha tagliato il nastro della nuova manifattura di Bienne. Un edificio moderno ed ecocompatibile, lungo 70 metri, largo e alto 30, progettato dall’architetto giapponese Shigeru Ban. Cinque piani all’interno dei quali sono state riunite fasi produttive prima delocalizzate (assemblaggio orologi, bracciali e cinturini, confezionamento, magazzino, logistica oltre al laboratorio del Metas), in un’ottica di efficienza ma anche di riduzione di tempi e costi. Un edificio realizzato sulle effettive esigenze di uomini (ci lavorano circa 350 persone) e macchine. Un esempio significativo è rappresentato dal magazzino. Completamente automatizzato e mantenuto al 15% di ossigeno per scongiurare incendi, è gestito da robot che alla velocità di 4 metri/ secondo per 1.400 operazioni/ora pescano in oltre 30mila scatole, inviando i componenti ai banchi degli orologiai tramite un capillare sistema di nastri trasportatori.


Questo fa sì che, a parità di oscillazioni del bilanciere, lo scappamento si muova ad una velocità superiore di un terzo. Se il bilanciere va a 28.000 alternanze/ ora, la ruota di scappamento di muoverà a 42.000 impulsi/ora. Il problema è che appare da subito impossibile realizzare lo scappamento Daniels a costi contenuti che bilancino i vantaggi effettivi, quelli percepiti dal pubblico. Alcune case finanziano Daniels per superare l’impasse ma, una dopo l’altra, desistono. Fin quando, alla fine degli anni Ottanta, Daniels non si presenta da Nicolas G. Hayek che lo porta alla Nivarox — l’azienda di Swatch Group che costruisce bilancieri, spirali e altre componenti di massima precisione. Dopo un periodo di studio, i tecnici Nivarox confermano che la produzione a costi ragionevoli è impossibile. A meno che… A meno che Hayek non accetti di investire in macchine a controllo numerico che consentano di diminuire le tolleranze dei componenti dall’ordine dei micron a quello dei decimi di micron. Hayek acconsente, crea una divisione Nivarox/Omega e, nel 1999, il nuovo scappamento viene presentato a Basilea. Nel 2010 muore Hayek, ma il figlio Nick spinge ad andare oltre e nel 2011 viene presentata la seconda versione dello scappamento Co-Axial. Curiosamente, Daniel muore pochi mesi dopo, ad ottobre. Le seconda versione sarà poi sostituita da una terza, considerata «definitiva». A prima vista, sembra che nulla colleghi la terza versione alla prima, a dimostrazione che il lavoro di sintesi tecnica è stato eccellente. Lo scappamento Co-Axial non viene subito compreso dal pubblico, ma i tecnici concorrenti schiumano d’invidia: alcuni elaborano soluzioni interessanti ma non proponibili sul piano economico. Mentre altri studiano variazioni apparentemente piccole, ma che comunque dimostrano quanto il Co-Axial abbia influito positivamente sull’intera industria svizzera dell’orologeria.

E, infine, nel 2013, Omega piazza il colpo definitivo: l’orologio totalmente antimagnetico. Usando leghe non ferrose studiate da Nivarox, Asulab (il laboratorio centralizzato di ricerca di Swatch Group) e dai tecnici Omega, viene presentato un Aqua Terra in grado di non subire influssi negativi di campi magnetici fino a 15.000 gauss (1,5 tesla) che poi è il limite degli strumenti di misurazione. Il movimento equipaggerà in seguito tutti i modelli più importanti, come l’Aqua Terra che entra in questi giorni in commercio. Che si permettere di aggiungere a quanto detto, il bilanciere ad inerzia variabile, la spirale e altri elementi in silicio, due bariletti, la ricarica bidirezionale, un originale sistema di rimessa all’ora e la cassa impermeabile fino a 15 atmosfere. Si potrà discutere del prezzo (7.500 euro), dell’estetica ma non del fatto che attualmente il Calibro Co-Axial Omega, declinato anche in versioni per i polsi femminili, non ha rivali — almeno per quanto riguarda l’orologeria industriale.

Dettagli dell’Omega Seamaster Aqua Terra e lo scappamento

OMEGA Seamaster Aqua Terra Gents Baselworld 2017

  • Il quadrante del Seamaster Aqua Terra è decorato con un disegno che ricorda il paiolato delle barche. I grandi indici sono applicati, ossia vengono messi in posizione tramite due piedini che vengono infilati in altrettanti fori praticati sul quadrante. Infine i piedini vengono piegati, nella parte non in vista del quadrante, per il fissaggio definitivo: una tecnica piuttosto costosa, che però evita l’uso di colle dall’incerta durata
  • Il Calibro Omega 8900. È a carica automatica, con doppio bariletto e un sistema bidirezionale di ricarica. L’autonomia è notevole: circa 60 ore. Il ponte del sistema bilanciere/scappamento è fissato con due viti a garanzia di solidità e, al tempo stesso, di facile riparabilità. È totalmente amagnetico grazie all’uso di leghe non ferrose in via di brevetto, sulle quali Omega tenta (con successo, sinora) di conservare il più stretto segreto
  • Lo scappamento Co-Axial nella prima versione, quella più simile al progetto originario di George Daniels. La ruota coassiale è quella al centro: viene spinta da due rubini alle estremità dell’ancora tripartita. Agiscono sulla parte più grande, mentre un terzo rubino fornisce un impulso supplementare, ad ogni alternanza, agendo sulla ruota intermedia. Il moto viene quindi trasmesso alla ruota di scappamento tramite il terzo ingranaggio
  • La versione 2011 dello scappamento Co- Axial, vista dal basso, ossia in posizione opposta alla precedente e alla prossima foto. Cambia totalmente la ruota centrale, che ora somiglia ad una sorta di «stellina ninja» costruita con tolleranze sempre più ridotte. Si nota, nella parte inferiore (rispetto alla direzione di montaggio) del bilanciere, la piastrina che trasmette ad ogni oscillazione un impulso all’ancora tripartita
  • Nel Co-Axial «definitivo», quello del 2014, le dimensioni della «stellina ninja» diminuiscono ulteriormente ma, soprattutto, mutano i materiali con cui il complesso organo regolatore viene realizzato. Persino la piastrina antiurto, ai due estremi dell’asse del bilanciere, viene realizzata con leghe antimagnetiche. Si noti che la sigla Si14 non si riferisce al bilanciere, ma alla spirale, effettivamente realizzata in silicio

Omega Seamaster Aqua terra: i modelli da uomo

Omega Seamaster Aqua Terra, è una delle linee di orologi molto apprezzate dal pubblico, questo stile ha quadranti particolari e dedicati al mondo maschile, come quelli della collezione teak con con linee che rimandano ai ponti in legno delle imbarcazioni navali. I modelli della collezione da uomo sono circa diciannove e hanno diversi modelli che s’incentrano tutti sulla sofisticatezza del design e la precisione della tecnica.

Omega Aqua Terra 150 M

Omega Aqua Terra 150 M

Tra i modelli Seamaster Aqua Terra 150M, ci sono orologi con casse da 41,5 mm e orologi da 38,5 mm. Questi orologi con dicitura 150 m, recano anche un’altra segnalazione sul quadrante che li identifica come “Master Co-Axial Crhonometer”, questi modelli sono animati dal calibro 8500 e 8501 Co Axial. Inoltre questi modelli sono dotati di movimento anti-magnetico, studiato appositamente per resistere a campi magneti con intensità superiore ai 15.000 mila gauss. 

Tra gli Omega aqua terra 150M, l’azienda propone anche la versione Annual Calendar, questo modello ha integrato un calendario annuale che permette la modifica della data una volta ogni anno e precisamente ogni 1 marzo. Questi modelli sono disponibili con casse da 42 o da 38 mm. Il calibro dei modelli Annual Calendar è sempre Co-Axial con numero di calibro 8601 e 8611. 

Per i modelli Seamaster Aqua terra 150M è il Day-Date, questo modello, indica sia il giorno della settimana che quella della data, questi indicatori sono segnalati a ore 12 e a ore 6. I modelli hanno delle casse da 41,5 mm. Questi modelli come i precedenti hanno un calibro OMEGA Co-Axial 8602 e 8612. 

Omega Seamaster aqua terra 150m GMT

Omega Seamaster aqua terra 150m GMT

Infine, c’è nella collezione il Seamaster aqua terra 150m GMT Co-axial, questo modello, ha un quadrante particolare che segnala le 24 ore. Questi orologi sono dotati di cassa da 43 mm, l’Omega aqua terra, ha un calibro 8605 e 8615. 

Tutti questi modelli, oltre ad avere uno spirito sportivo hanno anche una linea elegante, dettata principalmente dall’utilizzo di materiali unici e preziosi. Tra i materiali utilizzati da Omega per la creazione dei suoi modelli ci sono: l’oro giallo e l’oro rosso a 18 ct., l’acciaio inossidabile, le versioni che uniscono acciaio e oro rosso o oro giallo. Ma non solo casse in oro e acciaio, anche bracciali degli stessi materiali, a cui si aggiungono bracciali in pelle,  che possono avere diverse colorazioni in base al quadrante che si scegli, i colori dei quadranti sono veramente innovativi e vanno da colori come lo champagne, il grigio, l’argento, il blu, il teak. 

Seamaster Aqua Terra Omega: edizione limitata James Bond

Omega James Bond

In onore di James Bond e del suo ultimo film uscito nel 2015: Spectre, Omega Seamaster Aqua Terra ha creato un edizione limitata di questo modello. Quest’orologio riprende il canone degli orologi dedicati al fantastico personaggio della Serie 007. Uno degli elementi più riconosciuti all’interno di questo modello è sicuramente la massa oscillante. Questo modello è interamente in acciaio inox, la cassa è molto ampia infatti misura circa da 41,5 mm. Il modello è stato realizzato per dare l’idea della canna di una pistola, proprio per richiamare all’elemento più significativo del personaggio. Omega offre i suoi modelli per il personaggio di James Bond, da ben vent’anni e tutti i modelli oltre ad essere apprezzati per la loro bellezza e raffinatezza, sono stati sempre apprezzati per il loro essere un’icona di stile ma anche un accessorio ricco di funzionalità. 

Proprio in onore di questa collaborazione, tra Omega e James Bond, nasce il nuovo modello in edizione limitata Seamaster Aqua Terra 150M, ispirata e dedicata all’emblema del cinema Spy: 007. Quest’orologio presenta un motivo quadrante di colore blu in PVD, la massa oscillante del movimento è tagliata e sagomata per ricordare la canna di una pistola, il simbolo dell’edizione limitata si ritrova anche nel fondello che ha inciso il numero dell’edizione e l’indicazione della sua resistenza al magnetismo, con una resistenza sino al 15.007. 

La cassa dell’orologio è in acciaio inossidabile e anche il cinturino che però è unito a un altro cinturino in tessuto rivestito in nylon, utile per offrire una scelta più sportiva a chi vuole indossare questo modello. Il movimento di questo modello è il Master Co-Axial 8507. 

Omega Seamaster Aqua Terra i modelli da donna

Omega Seamaster Aqua Terra da donna

Anche la collezione donna, del Seamaster sono modelli molto accattivanti, ma sopratutto molto eleganti e lussuosi, grazie anche ai bellissimi materiali che sono utilizzati dal marchio Omega. La collezione donna prevede ben quattordici modelli differenti, il calibro OMEGA, della collezione femminile è 8520 e 8521, anche questi movimenti per i modelli donna sono Co-Axial. Gli orologi hanno una spirale in silicio Si14 che serve a migliorare le prestazioni cronometriche dei modelli. Questi orologi dedicati al pubblico femminile, infine, sono anch’essi animati dal calibro antimagnetico OMEGA Master Co-Axial. 

omega aqua terra da donna 8521

I modelli da donna Seamaster Aqua Terra 150M hanno delle casse più piccole rispetto ai modelli da uomo, infatti le misure vanno da 34mm ai 38,5 mm. Queste versioni, oltre ad essere più ridimensionate sono anche più ricchi di materiali preziosi come: oro a 18 ct. giallo e oro rosso, ma troviamo anche l’unione tra l’oro e l’acciaio inossidabile, ma non solo bracciali in metallo, in oro e pelle, e infine le lunette sono ricche di diamanti oppure realizzati in preziosa madreperla. Inoltre, ogni modello della collezione da donna è dotato di un quadrante in madreperla iridescente e di indici realizzati con diamanti. Oltre alla preziosità dei materiali i quadranti sono anche dotati di una finestrella a ore sei che costituisce il datario dell’orologio. 

Anche i modelli da donna, come quelli da uomo possono resistere a campi magnetici superiori a 15,000 mila gauss, inoltre i modelli da 38,5 montano il calibro OMEGA Master Co-Axial 8500 e 8501, mentre quelli da 34 mm, sono animati dall’Omega Master Co-Axial 8520 e 8521. 

Omega Seamaster Aqua terra 150M modello Golf

omega seamaster aqua terra modello da golf

Il modello Seamaster Aqua terra 150M modello Golf, nasce grazie alla collaborazione tra Omega e le competizioni golfistiche come l’European Master, il Dubai Desert Classic e il Dubai Ladies’s Master. Grazie proprio alla collaborazione con OMEGA e con con giocatori di Golf come Rory McIlroy. 

Questa unione tra Omega e il mondo del Golf, fa sì che possa nascere l’Omega Seamaster Aqua Terra Golf. Gli elementi distintivi di questa collezione, sono i quadranti verdi e blu che ricordano il campo da golf. La cassa di questo modello è in acciaio inossidabile con diametro da 41,5 mm. Il cinturino e in acciaio ma oltre a questo si ha anche un cinturino in pelle realizzato a mano, intercambiabile con il bracciale in acciaio. 

Omega Seamaster Aqua Terra 150M prezzi

Gli orologi Omega Seamaster Aqua Terra sono orologi di lusso e di gran classe, ogni modello ha un suo differente prezzo, il modello in edizione limitata James Bond costa all’incirca 6500 euro. I modelli da uomo anche hanno un prezzo che oscilla tra i 6000 e i 20.000 mila euro a seconda del materiale e delle caratteristiche del modello. I modelli da donna, realizzati con materiali molto lussuosi sono ancora più costosi e ricercati modelli come l’Aqua terra 150M Omega Master Co-Acial 38,5 mm donna costa all’incirca 36,000 mila euro. 

  • Fonte Approfondimenti: Corriere della Sera Orologi
Dettagli
Nome Articolo
OMEGA SEAMASTER AQUA TERRA
Autore

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.