Home Curiosità Rolex Oysterquartz: la storia, i modelli datejust e le varie referenze

Rolex Oysterquartz: la storia, i modelli datejust e le varie referenze

1350
CONDIVIDI

Rolex Oysterquartz la nascita del movimento

Ciao a tutti! Oggi vogliamo parlarvi della nascita e dell’evoluzione di un movimento realizzato da Rolex all’inizio degli anni ’80. Stiamo per parlarvi del Rolex Oysterquartz. 

Il Rolex Oysterquartz nasce alla fine degli anni ’70 quando l’orologeria svizzera stava passando una crisi a causa dell’invasione degli orologi giapponesi sul mercato mondiale. Dal Giappone infatti arrivavano i nuovi orologi al quarzo che stravolsero l’idea di orologio e surclassarono per un certo periodo gli orologi meccanici

Esistono Rolex al quarzo?

Rolex Oysterquartz la nascita del movimento

Proprio a causa di questa attrazione per i mercati dell’orologeria giapponese, la Maison svizzera decise di proporre una nuova linea di orologi che potessero combattere questo fenomeno che ormai dilagava anche in Europa e negli Stati Uniti. 

Nacque così il nuovo Rolex Oysterquartz Datejust, quest’orologio di certo non stravolse la tradizione aziendale, ma comunque gli permise di riaffacciarsi ai mercati internazionali, riuscendo a proporre il loro nuovo modello anche sui mercati asiatici. In questo modo riuscirono a tenere vivo l’interesse per l’alta orologeria svizzera, che in quel momento rischiava di essere totalmente esclusa dal mercato svizzero. 

Il design del Rolex Datejust Oysterquartz 

La progettazione del Rolex Datejust Oysterquartz iniziò negli anni settanta, nel momento in cui Rolex capì che questo prodotto poteva affermarsi sul mercato anche in un momento in cui l’interesse per l’orologeria svizzera stava subendo dei cali. 

Rolex per riuscire in questa impresa di “rinnovamento” cerco di dare un nuovo volto al Rolex Datejust Oysterquartz tant’è che il modello che ne fuoriuscì era completamente differente dai precedenti. La linea non rispecchiava i canoni classici dell’epoca, ma l’orologio sviluppava una linea ben differente. La cassa era squadrate, il bracciale integrato nella cassa, le finiture satinate e lucide e si conclude con il verto in zaffiro. 

Calibro Rolex al quarzo 5035
Calibro 5035

Naturalmente ciò che distingue principalmente questi nuovi modelli di Rolex è il nuovo movimento al quarzo realizzato da Rolex e che vede la luce proprio nel 1977 con i nuovi movimenti Oysterquartz. I nuovi calibri realizzati da Rolex sono elettro-meccanici e sono il calibro 5035 e il 5055 realizzati ex-novo e in grado di ottenere una una grande precisione aumentando la frequenza delle oscillazioni, queste infatti raggiungono i 32.768 hz. Inoltre nei calibri al quarzo realizzati da Rolex viene utilizzato un sensore che rileva la temperatura ambientale e la invia al modulo elettronico di controllo che a sua volta calibra la frequenza del cristallo di quarzo. 

I primi modelli di Rolex Oysterquartz Datejust 

Nel 1977 Rolex lancia sul mercato il primo Oysterquartz Datejust con una cassa dal diametro di 36 mm e con la referenza 17000 per il modello in acciaio e la referenza 17013 per il rolex oysterquartz acciaio e oro giallo. 

Rolex Oysterquartz 17000

rolex oysterquartz Ref 17000

Il modello in acciaio con referenza 17000 si presenta con una lunetta liscia, mentre il modello con referenza 17013 si presenta con una lunetta zigrinata. 

Rolex oysterquartz 17013 (acciaio e oro)

Rolex oysterquartz 17013 (Acciao e oro)
Rolex oysterquartz 17013

Le prime referenze di Rolex datejust portavano la dicitura Oysterquartz in basso a ore sei, mentre le referenze successive riportano la dicitura Oysterquartz in alto a ore dodici sul quadrante dei modelli successivi si troverà anche la dicitura Superlative Chronometer Officially Certified. 

Rolex Datejust Oysterquartz 17014

Rolex  Oysterquartz Ref, 17014

I modelli Datejust nel tempo vanteranno un’ampia gamma di quadranti con diametro differenti, una di queste referenze è la 17014 un modello di Oysterquartz che verrà prodotta con vari rinnovamenti sino al 2003. Nel 2003 precisamente si trova ancora la referenza 17014 con quadrante adornato da ben 10 brillanti. 

Sempre tra i primi modelli di Rolex Datejust con movimento al quarzo e calibro 5055 troviamo anche il modello Rolex oysterquartz oro giallo con referenza 19018 e in oro bianco con referenza 19019. 

Rolex 19018 con calilbro 5055
Fonte foto: RobertMaronWatches

Entrambe queste referenze di Rolex Datejust oro Oysterquartz sono dotate di un cronometro impermeabile al 100%, il bracciale è sempre incorporato all’interno della cassa, la lunetta è zigrinata, il vetro è realizzato in zaffiro, mentre il giorno della settimana è visibile in ben 25 lingue differenti. Anche queste due referenze sono rimaste in catalogo sino al 2003.

Altre referenze importanti che hanno fatto la storia del Rolex Oysterquartz sono quelle realizzate da Rolex nel 1982, Rolex lancia le referenze 19048 in oro giallo e la referenza 19049 in oro bianco 18 carati con lunetta adornata da brillanti e bracciale integrato. Inoltre nel 1982 Rolex presenta per la prima volta il Datejust Oysterquartz in acciaio con lunetta zigrinata in oro bianco da 18 ct. con cassa da 36 mm. 

Rolex Oysterquartz prezzo e dove acquistarli 

Per cercare un Rolex Oysterquartz Datejust bisogna andare sui siti dove si vendono rolex oysterquartz usati o comunque dove è possibile trovare anche le referenze orma fuori dal listino di Rolex. 

I modelli Oysterquartz Datejust possono essere acquistati alle aste o dagli orologiai che trattano i vecchi modelli di Rolex, oppure potete acquistarli online su siti affidabili come Sorelle Ronco e Chrono24. Il prezzo di un Rolex Oysterquartz Datejust va dai 2600 euro sino ai 5000 mila euro circa. 

Potrebbe interessarvi anche il nostro articolo sugli orologi Rolex degli anni 60

Dettagli
 Rolex OysterQuartz
Nome Articolo
Rolex OysterQuartz
Descrizione
Storia, caratteristiche e informazioni sugli orologi Rolex OysterQuartz,
Autore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here