TAG Heuer Connected Modular 45

ll primo smartwatch TAG Heuer, lanciato sul finire del 2015, è stato un banco di prova per tutti, soprattutto per i clienti del marchio, che si sono visti catapultare dalla tradizione meccanica a un micro processore Intel Atom.

Infatti, c’erano stati problemi vari anche per la stessa TAG Heuer: era stata chiamata a prendere le misure di un oggetto fino ad allora sconosciuto pure all’azienda! Così, l’inevitabile rodaggio ha fatto emergere qualche inesperienza di gioventù, anche e soprattutto sul fronte delle consegne.

tag heuer connected modular 45 recensione e opinioni

TAG Heuer Connected Modular SBF8A8001.11FT6076

Infatti, sono stati necessari tempi biblici, anche se ben 56mila unità erano state prodotte e vendute (si tratta di volume notevolissimo in ambito orologiero).

Eppure chi è bravo fa tesoro dell’esperienza e il Connected Modular 45, il connesso di seconda generazione, è finito in vendita il giorno stesso della presentazione, proprio il 14 marzo scorso. Quindi, un sistema all’insegna del «see now, buy now».

Titanio e meccanica di lusso per il connesso di Tag Heuer Connected Modular 45

Scheda tecnica del TAG Heuer Connected Modular 45 (modello: SBF8A8001.11FT6076):

CollezioneConnected Modular 45
CaratteristicheAlarm, Android Pay, Android Wear 2.0, Bluetooth, Chronografo, Day-Date, Monitoraggio del tempo e direzionale del vento, Google Fit, GPS, Giroscopio, ricarica USB, Wi-Fi
Dimensioni Cassa45 mm  
Forma della cassaRotonda
Materiale cassaTitanio di Grado 5
MovimentoQuarzo
Materiale CinturinoGomma/caucciù
Colore Quadrante Nero
GenereMaschile
Resistenza all’acqua (m)50
Materiale del vetroZaffiro
Periodo di garanzia2 anni

 

Oggi, per approcciarsi a questo dispositivo, anche e soprattutto per chi arriva dall’orologeria meccanica, sono necessari tre requisiti.

  1. Curiosità nei confronti di un oggetto che è ormai parte delle nostre vite (dal 2017 è stato inserito nel paniere dell’Istat);
  2. Un minimo di elasticità mentale. Serve anche la giusta propensione a rifuggire da pregiudizi infondati e diffusi. Per esempio, una volta in mano, si scopre il giusto valore al Connected di TAG e lo si riconosce subito. Se si pensa al packaging, si notano alcune chicche: per esempio, il packaging può essere predisposto per diventare una stazione di ricarica. Invece, per quanto riguarda il Connected Modular 45, indipendentemente che lo si consideri un orologio, un multifunzione, o una dépendance dello smartphone, va detto che è anche solido e duraturo nel tempo;
  3. Attenzione ai dettagli. Infatti, l’orologio è anche curato nei particolari, aspetto che emerge se si osserva il sistema di sgancio rapido delle anse con annesso cinturino, preciso e dotato di un gioco minimo, oltre che da grande meccanica di lusso. Infine, il titanio Grado 5 è difficile da lavorare, soprattutto nelle articolate zone di interconnessione.

Cosa migliorare

Invece, è da rivedere la chiusura dei modelli con cinturino in caucciù o in pelle: il lato che si inserisce nella fibbia in titanio scorre su un piano interno differente e la forma rastremata lo blocca a metà corsa, non consentendo di stringerlo a dovere per chi ha il polso piccolo. Anche se si tratta di un peccato veniale, si può ovviare. Infatti, si può scegliere per la versione con bracciale. Se si vuole configurarlo per la prima volta, è più semplice di quanto si possa credere.

TAG Heuer Connected Modular 45 Prezzo

 

Gli atri modelli sono rispettivamente: 

  • SBF8A8001.10BF0608
  • SBF8A8001.11FT6076
  • SBF8A8013.32FT6076
  • SBF8A8013.82FT6110

Tag Heuer Connected Modular 45 Smartwatch

Il prezzo di listino del modello descritto è di € 1,650. Invece, si può arrivare a € 3,150 per il modello SBF8A8013.32FT6076.

Infine, qui di seguito ci sono i prezzi proposti da Amazon:

SBF8A8001.10BF0608

SBF8A8001.11FT6076

SBF8A8013.82FT6110

Come collegarlo allo smartphone

Ora, per collegare lo smartwatch allo smartphone, si scarica l’App Android Wear sullo smartphone. Nel frattempo, una procedura guidata sul display del Connected guida alla sincronizzazione. Tempi? Al giorno d’oggi, meno di due minuti. Se si vuole sincronizzare il Tag Heuer Connected Modular 45 a un iPhone, è necessario creare un account Google. Così, si potranno condividere funzionalità come calendario, posta elettronica, contatti.

Poi, addentrarsi nei meandri del menù è intuitivo e, nel giro di un quarto d’ora, si è già in grado di padroneggiarlo a dovere. Purtroppo, come ogni smartwatch, la spada di Damocle è, però, la durata della batteria. Infatti, è inversamente proporzionale all’uso che se ne fa. Purtroppo, è difficile che la batteria duri fino a sera, nonostante tutte le attenzioni. Per fortuna, almeno si ricarica da zero in poco più di un’ora. Magari, il resto sarà anche un gioco, ma molto serio.

Sending
User Review
0 (0 votes)
Dettagli
Data Recensione
Nome Orologio
Orologio Tag Heuer Connected Modular 45