Tudor Pelagos FXD e Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition

Nel 2022, Tudor ha annunciato una collaborazione con Alinghi Red Bull Racing, squadra partecipante all'America's Cup, la regata più competitiva e storica del mondo. Questa è stata la prima incursione di Tudor nel vibrante universo delle gare di vela. Come molti sanno, però, il marchio non si limita a formare collaborazioni per fini promozionali. Spesso, c'è un orologio coinvolto nel pacchetto. E oggi, vediamo il frutto della collaborazione tra Tudor e Alinghi: due nuovi modelli Pelagos FXD, incluso, per la prima volta, un cronografo con cassa fissa e cinturino. Abbinando un composito di carbonio avanzato a titanio e acciaio inossidabile - proprio come un aliscafo da regata AC75 (America's Cup 75) - diamo un'occhiata più da vicino ai nuovi Tudor Pelagos FXD e Pelagos FXD Chrono "Alinghi Red Bull Racing Edition.

La partnership tra Tudor e Alinghi Red Bull Racing Edition

Recensione TUDOR PELAGOS FXD ALINGHI

Da quando Tudor ha firmato la sua partnership a lungo termine con Alinghi Red Bull Racing nel 2022, la manifattura orologiera ha intrapreso un’avventura nel mondo dello yachting competitivo. Ora, Tudor introduce novità affascinanti nel mercato: Tudor Pelagos FXD e del Tudor Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition. Questi due nuovi modelli, sono i primi a emergere dalla consolidata collaborazione tra Tudor e Alinghi Red Bull Racing, stabilita nel 2022.

I nuovi arrivati, Pelagos FXD e il suo fratello cronografico, si distinguono con le loro casse e gli inserti di lunetta in composito di carbonio nero opaco. Questa scelta materiale rappresenta un punto di svolta per Tudor. Completano la composizione il titanio per la lunetta, la corona e i pulsanti ad azione diretta, e l’acciaio inossidabile 316L per il fondello e l’alloggio del movimento.

Tudor Pelagos FXD e Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition

Recensione TUDOR PELAGOS FXD CHRONO ALINGHI

Tudor non si limita a far eco alla competizione nautica nel suo branding; l’uso combinato di carbonio, titanio e acciaio rimanda alla costruzione di un yacht da regata aliscafo AC75, simile a quello che sfoggia i loghi Tudor e Red Bull sulle sue vele.

Un altro tratto distintivo di questi modelli è il design delle anse, derivato dal Pelagos FXD lanciato nel 2021 in collaborazione con la Marine Nationale. Qui, le anse sono collegate da una barra in un design a barra con cinturino fisso, originariamente sviluppato in collaborazione con i sommozzatori della marina francese, secondo quanto riferito da Tudor.

Sfoggiando un’innovativa lunetta bidirezionale a 120 tacche e arricchiti con la luce di Super-LumiNova svizzero di grado X1, i nuovi orologi Tudor Pelagos FXD Alinghi Red Bull Racing Edition promettono una luminosità superiore del 60% dopo due ore, un salto significativo rispetto ai gradi standard. Contrariamente al lussuoso Rolex Yacht-Master II, famoso per la sua funzione di conto alla rovescia su misura per la regata, i nuovi orologi Tudor offrono una soluzione più accessibile e pratica. Dotati di una lunetta graduata da 60 a 0, rendono il monitoraggio dei conti alla rovescia un’operazione senza sforzo.

Tudor Pelagos FXD e Pelagos FXD Chrono

All’inizio del nuovo millennio e nel primo decennio del 2010, l’industria degli orologi ha assistito a un eccesso di design con loghi ostentati posizionati in punti centrali dei quadranti degli orologi, una mossa che ha sicuramente scoraggiato molti potenziali clienti, nonostante la collaborazione fosse altrimenti interessante. Tudor, tuttavia, sembra aver compreso l’importanza di un equilibrio tra design classico e co-branding efficace. Come risultato, nei nuovi modelli Tudor Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition e Tudor Pelagos FXD Alinghi Red Bull Racing Edition, il nome della squadra si trova discretamente sull’anello del rehaut tra le 10 e le 2. Questo dettaglio è appena visibile a una vista frontale, ma, personalmente, avrei preferito che non fosse presente affatto. Tutto ciò lascia presagire che, in futuro, vedremo ulteriori versioni del Pelagos Chrono, probabilmente con una traccia dei secondi che si estende su tutto il perimetro del quadrante.

I quadranti dei nuovi modelli svelano una combinazione inedita di rosso e blu – i colori ufficiali della squadra. Tuttavia, l’elemento che spicca maggiormente è forse la composizione degli indici, realizzati con solidi blocchi di Super-LumiNova. Questo design non è un’esclusiva di Tudor, ma si armonizza perfettamente con l’estetica del Pelagos FXD. È un dettaglio degno di nota che gli indici a ore 3, 6 e 9 sono assenti nel modello Tudor Pelagos FXD Chrono; un minimo tocco di questo materiale luminoso avrebbe sicuramente migliorato la leggibilità del quadrante.

TUDOR PELAGOS FXD CHRONO ALINGHI

Il meccanismo che alimenta il Tudor Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition è l’elaborato Tudor MT5813, un calibro che si rifà al Breitling B01 ma che presenta un organo di regolazione di precisione di progettazione Tudor e specifiche finiture distintive. Va sottolineato come Tudor rimanga l’opzione più economica per accaparrarsi un pezzo dotato di movimento B01; i modelli che adottano l’MT5813, infatti, presentano un prezzo inferiore di diverse migliaia di euro rispetto alle omologhe referenze Breitling con lo stesso movimento. Inoltre, Tudor rispetta la trasparenza nella comunicazione, facendo riferimento al legame con il Breitling B01, senza oscurare le origini di questo affidabile meccanismo.

TUDOR PELAGOS FXD ALINGHI

Nel frattempo, il Pelagos FXD non cronografo sfrutta il calibro Tudor MT5602, responsabile dell’indicazione di ore, minuti e secondi; per quanto riguarda il Tudor Pelagos FXD Alinghi Red Bull Racing Edition, manca la funzionalità del datario. Entrambi gli orologi sono certificati come cronometri COSC, sebbene Tudor affermi di aver sottoposto a test interni i pezzi completamente assemblati, imponendo standard di tolleranza più rigidi, pari a -2/+4 secondi al giorno. Entrambi i modelli vantano una riserva di carica considerevole, pari a 70 ore, perfetta per resistere all’intero weekend.

Le proposte di Tudor per i Pelagos FXD e Pelagos FXD Chrono includono un cinturino monopezzo in tessuto. Tuttavia, la configurazione fissa delle barre del cinturino preclude la possibilità di sostituirlo con uno tradizionale, montabile con le barre a molla. Il cinturino in questione, prodotto in Francia dall’azienda Julien Faure utilizzando telai Jacquard risalenti al XIX secolo, presenta un nastro da 22 mm in “Team Blue” con tocchi di rosso, completato da una fibbia a D in titanio dotata di un sistema di chiusura autoagganciante che consente una regolazione praticamente infinita. Tuttavia, prima di decidere, vi invitiamo a provare il cinturino in una boutique per capire se vi piace come si adatta sotto la cassa e come si avvolge attorno al polso.

Attendiamo con impazienza di vedere come Tudor potrebbe sfruttare ulteriormente le potenzialità offerte dal materiale in carbonio per la cassa e il tema del Pelagos FXD Chrono. Il nuovo Tudor Pelagos FXD Chrono Alinghi Red Bull Racing Edition (25807KN) è proposto a un prezzo di 5.130 euro, mentre il modello non cronografo Tudor Pelagos FXD Alinghi Red Bull Racing Edition (25707KN) viene commercializzato a 3.690 euro. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito web del marchio.

Cosa ne penso dei nuovi Tudor Pelagos FXD in collaborazione con Alinghi Red Bull Racing Edition

TUDOR Alinghi Red Bull Racing Edition

C’è sicuramente da restare sorpresi, come dimostra l’ultima evoluzione dell’FXD. Chi avrebbe immaginato una cassa in carbonio? O un cronografo? È una mossa audace e segna l’evoluzione più tecnologica del Pelagos dal suo debutto. Nonostante non fosse del tutto inaspettato, l’effetto finale è indubbiamente eccitante.

L’industria orologiera da tempo coltiva un certo affetto per le competizioni nautiche, un amore che ha dato vita a pezzi straordinari creati in collaborazione con i vari team in lizza per l’America’s Cup. Tudor ha avviato la sua collaborazione con Alinghi Red Bull Racing nel 2022, ed ora, per chi desidera un orologio costruito per la competizione nautica, ispirato direttamente alla barca utilizzata dal team, il cronografo FXD con cassa in carbonio si propone come un’opzione interessante. Segna inoltre la prima volta che Tudor (o qualsiasi suo marchio gemello) usa tale materiale per un orologio di produzione.

Più guardo le foto, più sono attratto dal contrasto tecnico e grezzo tra il quadrante blu opaco e il nero scuro opaco della cassa in carbonio. Mi piace anche il gioco di contrasti tra i pulsanti e la corona in titanio rispetto alla sottile finitura in carbonio dell’inserto della lunetta. Non ho dati certi sul peso, ma i materiali utilizzati saranno sicuramente estremamente leggeri e di confort al polso.

Indipendentemente dall’associazione con Alinghi Red Bull Racing, prevedo che entrambi i nuovi FXD avranno un grande seguito tra gli appassionati del Pelagos. Nonostante la dimensione leggermente più grande (che dovrebbe essere in parte compensata dal materiale della cassa), il cronografo penso sia il pezzo di punta di questa nuova coppia di FXD. Evidenzia un ulteriore passo significativo nell’evoluzione della linea Pelagos, che continua a rappresentare la punta di diamante del lavoro di Tudor nel mondo degli orologi sportivi decisamente moderni.

Vi lascio con il video ufficiale. Ciao da Carmine di Recensionirologi.it

Altri articoli
Suunto Race: il compagno ideale per ogni sfida sportiva

Il Suunto Race si rivela un compagno perfetto per gli sport all’aperto. Esso non solo traccia la potenza massima nelle sessioni di corsa, ma anche riconosce automaticamente gli intervalli durante il nuoto e monitora il percorso nei trail running. Per coloro che desiderano esplorare nuove attività, offre l’opportunità di scegliere tra oltre 95 diverse modalità sportive, rendendolo ideale per chi cerca varietà e nuove sfide.

Leggi Tutto »
Cronografi da uomo: i migliori 30 modelli sul mercato del 2024, da quelli economici a quelli di lusso

Per gli appassionati di orologi e gli estimatori occasionali, l’offerta di complessità funzionali da avvolgere intorno al polso è virtualmente infinita: si spazia dall’utile indicazione della data, alle poetiche fasi lunari, fino alla complessità di un calendario perpetuo. Tuttavia, tra tutte queste scelte, è il cronografo a regnare sovrano, avendo catturato l’immaginazione degli appassionati per gran parte dell’ultimo secolo. Infatti, molti modelli di Chrono sono tra i pezzi più ricercati del mercato odierno. Ma quali sono i migliori cronografi disponibili attualmente? Scopriamoli insieme in questa guida in continuo aggiornamento.

Leggi Tutto »
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.