Breitling Avenger Automatic 42: più elegante e compatto, ma con la stessa anima da pilota

Con uno stile raffinato, Breitling introduce l'Avenger Automatic 42. Questo orologio, perfettamente proporzionato, offre la stessa solidità dei modelli più grandi in un formato più compatto. Realizzato in acciaio, l'Avenger Automatic è disponibile con quadranti in diverse tonalità: nero, blu o verde militare. Le opzioni di personalizzazione includono un cinturino in pelle con stile militare o un elegante bracciale in acciaio a tre maglie. Al suo interno, batte il cuore affidabile del calibro automatico Breitling 17, certificato COSC, che assicura fino a 38 ore di riserva di carica e viene fornito con una garanzia biennale.

Breitling Avenger Automatic 42

Vent’anni dopo il suo trionfale debutto, Breitling rinnova la collezione Avenger presentando una collezione completamente rinnovata. Questa serie aggiornata spazia dalle varianti automatiche con funzione di solo tempo (che scopriremo in questa recensione), a quelle con complicazione GMT, fino a due versioni principali del cronografo dotate del prestigioso calibro interno B01. Per essere precisi Breitling ha introdotto 11 nuovi modelli della serie Avenger.

Ho avuto l’opportunità di esaminarli personalmente. Non temete, i dettagli sugli altri modelli verranno forniti in articoli dedicati. Per ora, focalizziamoci sul Breitling Avenger Automatic 42.

Breitling Avenger Automatic 42

Mettendo al polso e fissando il suo cinturino in tessuto rinforzato con pelle, sono subito colpito dalla piacevole sensazione che offre. Il diametro di 42 mm lo rende decisamente solido, posizionandosi sul polso con un’altezza di 12,15 mm. Queste dimensioni, rispecchiano a mio avviso perfettamente la sua natura di orologio da pilota.

Queste tipologie di orologi tradizionalmente vantano una cassa di dimensioni maggiori per assicurare una lettura rapida e chiara, un fattore cruciale per i piloti durante la navigazione. Questo è particolarmente vero per il modello Avenger di Breitling, concepito per eccellere nelle performance aeree, specialmente con gli aerei a reazione. Originariamente pensato più di 20 anni fa per l’uso da parte di piloti di jet, l’Avenger enfatizza la necessità di funzionalità e leggibilità immediate in condizioni di volo.

Breitling Avenger Automatic 42

La cassa in acciaio e la marcata lunetta girevole sono state concepite per affrontare le sfide proprie dell’abitacolo di aerei acrobatici o jet militari. Esteticamente, la cassa sembra rimanere fedele al suo design originale.

Sebbene sia leggermente più compatta rispetto ai precedenti modelli standard da 43 mm, una volta indossata, non trasmette affatto l’impressione di essere una versione ridotta o meno “importante”.

Breitling Avenger Automatic 42

Il quadrante è protetto da un vetro zaffiro bombato con trattamento antiriflesso ed è protetto da una ghiera caratterizzata da viti posizionate lungo il suo perimetro, che agiscono come punti di presa. I cavalieri, posizionati nei punti cardinali, facilitano l’utilizzo anche con i guanti, donando all’orologio un’estetica decisamente industriale, reminiscente dei rivetti di un aereo.

Questa è una delle lunette più appaganti che abbia mai maneggiato, benché la sua azione possa risultare leggermente più rigida; ho trovato molto utile il punto luminoso ad ore 12 per segnare lo zero. Analogamente, per gli stessi motivi di funzionalità e stile, anche la corona è dotata di una presa marcata e decisa; quest’ultima incisa con il logo della marca e a tenuta stagna grazie al suo sistema a vite, si posiziona a ore 3, in armonia con un robusto fondello a vite che assicura un’ottima resistenza all’acqua fino a 300 metri di profondità.

Breitling Avenger

Focalizzandoci sul quadrante, personalmente lo considero il vero fulcro di novità dell’Avenger Automatic 42 rispetto alle sue versioni precedenti. Si presenta in una veste molto più moderna e sgombra. Il logo Breitling, posizionato a ore 12, mostra una B stilizzata in corsivo, sostituendo il precedente logo alato e più complesso. La scala dei minuti è stata riposizionata sul rehaut esterno anziché sul quadrante principale, liberando così il quadrante stesso (disponibile in tonalità di blu, nero o verde) da ogni eccesso visivo.

Nonostante queste innovazioni, gli elementi distintivi del design rimangono fedeli al modello originale, come l’indicatore triangolare delle ore a ore 12 e gli indici a bastone con inserti luminescenti centrali.

Rimuovendo l’orologio dal polso e osservandone il rovescio, si incontra un robusto fondello in acciaio, che racchiude al suo interno il Calibro 17 di Breitling. Questo movimento è famoso per essere una variante dell’ETA 2824-2e opera con una frequenza di 28.800 alternanze orarie (4 Hz), garantendo una riserva di marcia di circa 38 ore. La certificazione COSC rappresenta un valore aggiunto significativo, anche se va notato che si tratta di una prestazione leggermente in ombra rispetto ai movimenti proposti nel resto della rinnovata collezione Avenger.

Breitling Avenger Automatic 42

Per i nuovi orologi Avenger Automatic 42 di Breitling con tre lancette, si può scegliere tra quadranti nero, blu o verde. Ciascuna di queste tre varianti si abbina splendidamente sia con un bracciale in acciaio inossidabile articolato su tre maglie sia con un cinturino in “pelle militare” coordinato, quest’ultimo impreziosito da un motivo tessuto sulla superficie esteriore e rifinito con una pratica chiusura deployante in acciaio.

Il costo dell’orologio si attesta a 4.400 euro con il cinturino in tessuto e pelle dallo stile militare, mentre sale a 4.700 euro se si opta per il bracciale in acciaio a tre maglie.

Questo rinnovamento dell’Avenger mi ha colpito favorevolmente; riesce a preservare un design solido e affidabile tipico degli orologi da aviazione, ma risulta leggermente meno pesante e più elegante. Penso che Breitling presto possa lanciare una versione in collaborazione con una formazione acrobatica aerea, come ad esempio le Red Arrows (la squadriglia acrobatica della Royal Air Force), perché l’orologio si sposerebbe perfettamente con l’eleganza e il dinamismo dei loro aerei.

Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale di Breitling.com.

Altri articoli
Maurice Lacroix Aikon Skeleton Urban Tribe: ritorna in una versione più compatta e con un meccanismo traforato

Maurice Lacroix lanciò la versione l’Aikon Urban Tribe già nel 2021, un pezzo da collezione con dettagli distintivi ispirati all’architettura urbana, impreziositi su cassa e cinturino. Con un design accattivante e un prezzo competitivo rispetto al modello standard, l’Aikon Urban Tribe originale è andato esaurito poco dopo il suo debutto. Ora, nel 2023, Maurice Lacroix rilancia il concept Urban Tribe. Invece di basarsi sul classico modello Aikon da 42mm come il suo predecessore, il nuovo Aikon Skeleton Urban Tribe è modellato sulla versione scheletrata da 39mm. Analogamente al modello originale, sarà prodotto in edizione limitata, con soli 500 esemplari disponibili.

Leggi Tutto »
Swatch Irony: i modelli in acciaio inox eleganti e casual

Quando si pensa ai principali marchi di orologi svizzeri, Swatch spicca sicuramente tra i primi. Questo marchio è ampiamente riconosciuto e apprezzato per la sua vasta gamma di orologi dallo stile casual e vivace, adatti a tutte le età. Swatch ha sempre innovato, come dimostra la collezione Sistem 51, ma in questo articolo ci concentreremo sulla serie Swatch Irony.
La serie Swatch Irony rappresenta la fascia alta della produzione di Swatch, con tutti gli orologi realizzati con materiali di alta qualità. Questi orologi combinano un look moderno e sofisticato, rendendoli perfetti per occasioni formali come cene ed eventi.

Leggi Tutto »
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.