Bulova Accutron: Ritorna un orologio storico e innovativo

Accuracy” ed “electronic”: dall’unione di queste due parole nasceva nel 1960 il Bulova Accutron, una vera e propria svolta rispetto alla tradizione dell’orologeria meccanica dell’epoca. Si trattava infatti del primo orologio al mondo completamente elettronico, dotato di un diapason che oscillava a una frequenza di 360 Hertz, 150 volte più velocemente delle oscillazioni del bilanciere di un esemplare meccanico.

L’Accutron fu precursore del quarzo, che negli orologi da polso vibra alla frequenza di 32.768 Hertz. Dal 2010 la nuova tecnologia Bulova Precisionist è in grado di far oscillare il quarzo addirittura a una frequenza ben 8 volte superiore a quella di un orologio elettronico tradizionale. Naturale, quindi, applicarla alla Collezione Bulova Accutron Alpha, riuscita rivisitazione degli inconfondibili modelli Accutron degli anni ’60 e dal nuovo modello presentato nel 2020.

Bulova Accutron Recensione

1960-1969: tanto è durata l’epopea del Bulova Accutron. Nove anni, prima che la sua tecnologia fosse gradualmente sostituita dal più economico quarzo, ma sono stati più che sufficienti a trasformarlo in un mito. Complice l’idea di mettere a nudo la tecnologia nascosta dietro al quadrante dell’orologio. L’Accutron Spaceview (questo il nome del primo Accutron “scheletrato”) era stato pensato come orologio da vetrina. Realizzato in pochi pezzi, solo per mostrare alla clientela l’innovativa tecnologia dell’orologio elettronico a diapason. Ma il pubblico non si contentò di guardarlo in vetrina: voleva comprarlo.

Ecco come lo Spaceview è diventato l’icona dell’Accutron. Sono passati 60 anni e, ora che la Bulova è in mani giapponesi, questo è un traguardo da festeggiare: l’anno della rinascita nella cultura nipponica. Ecco quindi che la Casa americana (perché la proprietà sì è del gruppo Citizen, ma Bulova è una storia tutta americana) lancia quello che è l’erede dell’Accutron più amato di sempre: lo Spaceview 2020.

Bulova Accutron l’orologio vintage dal cuore futuristico

L’Accutron è un orologio veramente entusiasmante per il suo meccanismo a diapason. Gli orologi di per sé sono formati da tre elementi essenziale un motore, che è poi la fonte dell’energia, l’oscillatore che permette di misurare il tempo e il quadrante che indica l’orario. Ma mentre negli orologi a pendolo le funzione sono svolte dal peso, dalle lancette e dal pendolo, mentre negli orologi meccanici il funzionamento è dato dalla molla, che è quella che permette al motore di funzionare, il bilanciere e le lancette. Invece, nell’orologio a diapason la funzione del motore è svolta da una batteria, da un diapason e dalle lancette.

uno dei primi modelli di Bulova Accutron del 1971

Accutron del 1971

Bulova Accutron diapason

Accutron a diapason.

Quindi essenzialmente, la differenza sussiste nell’aver scelto di utilizzare il diapason a differenza del bilanciere degli orologi meccanici che sono quelli che solitamente mettiamo al polso. L’utilizzo del diapason a differenza del bilanciere permette di aumentare la frequenza da un massimo di 10Hz degli orologi meccanici, alla frequenza massima di 720 Hz raggiunta dagli orologi a diapason. Inoltre, grazie a questo sistema, non ci sono errori posizionali, infatti questi sono minimi o quasi nulli.
Di seguito un video che permette di capire la complessità di questo movimento:

Il modello Accutron è un orologio che funziona con il diapason e che proprio grazie a questo elemento riesce a raggiungere un’oscillazione di 360 Hertz, quest’orologio è conosciuto anche come orologio sonico, perché in grado di emettere una nota udibile dovuta dalla frequenza costante dell’orologio.

Il Bulova Accutron a diapason, ha fatto la storia di questo modello, introducendo così le basi della tecnologia elettronica nell’orologeria e diventando simbolo degli orologi a diapason.

Il Bulova Accutron storia e funzionalità

Bulova Spaceview

L’inconfondibile design dell’Accutron Spaceview del1960

Il Bulova Accutron vintage è sicuramente un modello molto ricercato e che qualunque collezionista vorrebbe con se. L’Accutron vide la nascita del suo particolare meccanismo, per migliorare la precisione e l’affidabilità e la precisione dell’orologio. 

Il Bulova Accutron anni 70 è fra quelli più amati ed deriva dal modello nato dalla mente di Max Hetzel nel 1961. Quest’orologio veramente straordinario contava 360 vibrazioni al secondo a differenza di un orologio dello stesso periodo lo Zenith El Primero, infatti mentre quest’ultimo era in grado di generare 36.000 alternanze l’ora, mentre il Bulova era in grado di generarne ben 2.592.000. Questo primo modello era realizzato in acciaio, oro laminato a 14 kt e inoltre lasciava ben in vista il suo meccanismo a diapason.

L’estetica dell’orologio è interessante, proprio per la visuale che si ha sul quadrante, il look scheletrato è molto particolare e ormai è considerato storico, infatti quest’orologio è anche chiamato Bulova Accutron scheletrato. 

lll

Bulova Accutron Spaceview 2020

Bulova Accutron Spaceview 2020

Il quadrante a vista sul movimento. Al 10, si osserva il motore elettrostatico per la lancetta dei secondi. In basso, i due generatori elettrostatici. Al 2, infine, si distingue la bobina dello statore del motore elettromagnetico, che muove le lancette di ore e minuti.

Non sarebbe stata una vera celebrazione con una semplice Edizione commemoratIva. se rinascita deve essere, che sIa. Perciò, Bulova lancia una nuova tecnologia Accutron, pioneristica e controcorrente come fu lo Spaceview del 1960. Un’idea quasi folle e un brevetto: il primo movimento orologiero a generatori e motore elettrostatici.

Spazziamo via subito ogni dubbio: si tratta di un calibro “ibrido”. L’energia per il suo funzionamento è infatti generata dai movimenti del polso, grazie a un rotore centrale identico a quello presente nei movimenti meccanici a carica automatica, pur trattandosi in questo caso di un orologio elettronico al quarzo. Perché l’innovazione nel 2020 non tocca l’oscillatore, come fu nel 1960, ma il motore dell’orologio. Le rotazioni della massa oscillante, indotte come dicevamo dai movimenti del polso, muovono due turbine che altro non sono che due generatori elettrostatici, visibili nella zona inferiore del quadrante.

Bulova Accutron Spaceview

Un esploso del movimento impiegato sull’Accutron Spaceview 2020. Si può notare, all’estrema sinistra, il rotore della carica automatica che alimenta il moto dei generatori elettrostatici con i movimenti del polso.

Una tecnologia che ci riporta agli albori dell’elettromagnetismo. Per impiegano quella che si genera fra cariche elettrostatiche uguali od opposte ravvicinate. L’energia sviluppata dai due generatori è poi immagazzinata in condensatori e restituita sotto forma di differenza di potenziale, che alimenta due motori: un normale motore elettromagnetico (il cui statore è visibile sul quadrante) per le lancette di ore e minuti, e un motore elettrostatico per la lancetta dei secondi, che come sul primo Accutron ruota di moto continuo.

Il moto delle lancette di ore e minuti e di quella dei secondi è sincronizzato, anche se alimentato da due motori diversi, per mezzo del circuito integrato in cui è inserito l’oscillatore al quarzo. Il risultato è un orologio che offre l’ottima precisione di +/- 5 secondi al mese.

Accutron Electrostatic Spaceview 2020 2ES6A001

Rende omaggio al primo Accutron del 1960 il nuovo Spaceview 2020. Edizione limitata a 300 pezzi (di cui 100 destinati al mercato italiano). Prezzo: 3.600 euro.

Sia le“turbine” dei generatori sia il motore elettrostatico sono infatti a vista dal lato quadrante. E si può osservare il loro moto: le due piccole turbine, in basso, ruotano velocemente, mentre il grande motore elettrostatico che domina il quadrante si muove con una rotazione molto più lenta.

Il Bulova 2020 si presenta con una cassa da 43,5 mm di diametro per 15,9 di spessore, disponibile in acciaio o in oro a 18 carati (edizione limitata e numerata di 60 pezzi per il mercato americano).

Tutte le versioni sono dotate di vetro zaffiro bombato a protezione del quadrante e impermeabili fino alla pressione di 5 atmosfere.

Il modello in acciaio è disponibile in una speciale edizione limitata e numerata di 300 pezzi (di cui ben 100 destinati al mercato italiano), abbinata al libro “Accutron: from the Space Age to the Digital Age”, edito da Assouline Publishing. Scritto da Jack Forster e Aaron Sigmond e con una prefazione nientemeno che del designer Carl Gustav Magnusson, il libro ripercorre la storia dell’Accutron con un’iconografia che va componendo la fotografia di un’epoca.

Per poterlo acquistare vi consiglio di consultate le proposte presenti nello store di Ebay cliccando qui.

Il Bulova Accutron Spaceview prezzo e sviluppo degli anni 70

Bulova Accutron Spaceview del 1975

Bulova Accutron Spaceview

Un modello molto interessante della linea Accutron è lo Spaceview; questo modello non è bellissimo esteticamente, ma sono le sue funzioni a renderlo eccezionale e non il suo aspetto che se pur non di una bellezza canonica è comunque molto interessante e sicuramente originale. 

Questo modello è veramente incredibile, infatti, è innovativo grazie al suo sistema e al suo movimento che se visto dall’interno sembra ricordare veramente un robot, per le bobine di rame interne e per il resto del meccanismo. Notevole, è la corona per regolare l’orologio nascosta, infatti per regolarlo bisogna utilizzare un flip out ad arco che si regola dalla parte posteriore dell’orologio.

L’evoluzione del Bulova Accutron Scheletrato

Le batterie utilizzate precedentemente non sono più reperibili, perché per il Bulova Spaceview Accutron aveva delle batterie al mercurio, che però se lo utilizzate oggi, possono essere sostituite da delle moderne batterie l’importante e che funzionino bene. Gli orologi Accutron Spacewiev, possono essere trovati su E-bay, anche a prezzi non troppo esosi per i modelli di base, mentre i modelli più costosi sono quelli dotati di casse in oro. Sicuramente questo modello degli anni sessanta, ha segnato la storia dell’orologeria, ed è considerato tra i quadranti al quarzo più particolari.

RECENSIONE Bulova Accutron

Bulova Accutron II

L’orologio Bulova Accutron 2 presentato a Basilea, è una riedizione più moderna del modello Spaceview anni sessanta, e presenta un cinturino in cuoio, e un quadrante sempre scheletrato realizzato però in chiave più moderna, con inserti bianchi che vanno a identificare gli indici, le lancette e il marchio, questo modello prende il nome di Bulowa Accutron ii Alpha. 

Bulova Accutron II: l’interpretazione moderna

modelli Bulova Accutron II

Orologi Accutron 2

Come già detto, questo mito è stato realizzato qualche anno fa in chiave più moderna; oggi il marchio di quest’orologio è stato acquistato da Citizen, che ha deciso di proporre diversi modelli da uno stile più moderno, e realizzati senza l’utilizzo della tecnologia a diapason. 


DESCRIZIONE TECNICA

  • Cassa: acciaio 316L (42 mm).
  • Lunetta: acciaio satinato.
  • Vetro: minerale bombato.
  • Corona: chiusa a pressione.
  • Fondello: serrato a vite.
  • Impermeabilità: 3 atmosfere.
  • Quadrante: rehaut con anello in alluminio anodizzato verde, apertura centrale sul movimento, indici tondi luminescenti, lancette luminescenti.
  • Movimento Accutron: Precisionist, quarzo ad alta prestazione, frequenza di 262 kHz.
  • Cinturino: pelle. Prezzo: 375 euro.

I nuovi modelli Accutron hanno caratteristiche diversi fra loro; ad esempio  ci sono orologi completamente in acciaio, mentre altri hanno cassa in acciaio e bracciale in pelle bianca, nera, o marrone. La cassa degli orologi da uomo misura tra i 40mm e i 42mm a seconda del modello, il vetro utilizzato è minerale, ed inoltre i nuovi orologi sono anche impermeabili fino a 30 metri. La maggior parte dei quadranti è scheletrato per ricordare, naturalmente la linea Vintage.

Orologi Bulova Accutron prezzo e dove acquistarli

I modelli moderni possono essere trovati facilmente sia online che dai rivenditori autorizzati; il prezzo del Bulova Accutron, in base ai modelli può oscillare dai 300 euro fino a un massimo di 700 euro. Per gli orologi Accutron Vintage invece è più difficile stabilire un prezzo preciso di vendita, infatti molto spesso questo varia dal rivenditore, o dall’utente privato che decide di venderlo; l’Accutron può essere trovato infatti dai 70 euro, per modelli meno conosciuti, o comunque non funzionanti, fino a più di 1000 euro per modelli funzionanti e certificati.

Cercando in rete ho trovato in Amazon il miglior fornitore per disponibilità e prezzo (anche se sono quasi introvabili e in tal caso vi consiglio di consultare Ebay cliccando qui); Ad esempio:

Orologio Accutron Bulova II Alpha 96a155

Bulova Accutron 2 Alpha 96A155

Bulova Alpha 96A155

Come accennato in precedenza, il quadrante di questo Bulova Accutron II Alpha è ispirato al modello Spaceview di Bulova, popolare negli anni ’60.

Mentre lo Spaceview ha un quadrante interamente aperto che mostra il suo movimento diapason, il più recente orologio Accutron II ha un’apertura semi-aperta, tale da mostrare solo la sua bobina sul lato sinistro dell’orologio.

Il quadrante ha una base dorata e si differenziano due tonalità di verde intorno ad essa, in quanto è stato concepito come tale per catturare l’aspetto iconico del Spaceview originale.


Dettagli tecnici degli Accutron 2

  • Diametro: 42 millimetri
  • Spessore: 12 millimetri
  • Larghezza: 20 millimetri
  • Cassa: Acciaio inossidabile
  • Cinturino: Cinturino in pelle nera
  • Vetro: Vetro minerale
  • Quadrante: Semi-aperto con dettagli dorati e verdi
  • Movimento: Bulova Ultra High Frequency (UHF) Movimento al quarzo BA101.10 con frequenza di 262 kHz
  • Batteria: 2-3 anni
  • Precisione: + -10 secondi per anno
  • Impermeabilità: 30 m

Bulova Accutron II prezzo (Bulova Alpha 96A155)

Il modello con Ref. 96A155 lo si trova a circa 337,00 euro (CLICCATE QUI PER SCOPRIRE L’OFFERTA) o di seguito le migliori proposte:

Bulova Alpha Orologio da Polso, Uomo
  • Chiusura del Cinturino: Deployante
  • Colore del Cinturino: Nero

Bulova Snorkel 96B208

Modelli interamente in acciaio, con maglia milanese, lancetta arancione abbinata al colore di una parte del quadrante e senza l’aspetto scheletrato.

Bulova Accutron 2 Snorkel 96B208

Bulova Snorkel 96B208

Il modello Bulova Snorkel 96B208 lo si può trovare a circa 450,00 euro (CLICCATE QUI PER SCOPRIRE LE OFFERTE):

Bulova Snorkel 96B208 - Orologio da Polso Uomo
  • Colore del Cinturino: Argentato/Acciaio
  • Dimensione della Cassa: 43mm

Orologi Bulova Accutron Alpha II PVD ref. 98A136

Bulova Accutron II Alpha 98A136

Bulova Alpha 98A136

Uno dei miei preferiti è il Bulova Alpha 98A136, realizzato con trattamento PVD, con cassa da 42 mm, quadrante scheletrato e cinturino in acciaio con maglia milanese e chiusura déployante.

Lo trovate a circa 515,00 euro (CLICCATE QUI PER SCOPRIRE L’OFFERTA):

Bulova Accutron prezzi: Per tutti gli altri modelli ad ottimi prezzi vi consigliamo di consultare la lista che “troverete cliccando qui“. Ciao e alla prossima recensione. ;)

Dettagli
Bulova Accutron
Nome Articolo
Bulova Accutron
Descrizione
Recensione dell'orologio Bulova Accutron, storia del modello vintage automatico degli anni 70, fino ai modelli dei giorno nostri con il Bulova Accutron Spaceview 2020
Autore
RecensioniOrologi.it
Recensioniorologi.it
Logo
6 Commenti
  • Umberto
    Settembre 3, 2016

    Fa Sempre piacere che, al di la’ della semplice esposizione, vi sia la forza di andare oltre documentando la realta’ del passato. Ancora Grazie e compliment I da umberto

  • Redazione
    Settembre 5, 2016

    Grazie mille Umberto. Cerchiamo sempre di dare tutte le informazioni possibili. :)

  • Sergio Bertolino
    Marzo 19, 2020

    Salve, ho un Bulova Accutron II Alpha 96A155, avrei bisogno di sapere come sostituire la batteria.
    Ringrazio anticatamente.

  • Carmine Di Donato
    Marzo 21, 2020

    Ciao Sergio, il fondello presenta 4 viti da rimuovere e procedere con la sostituzione. Ma ti consiglio di recarti dal tuo orologiaio di fiducia per la sostituzione.

  • Michele
    Luglio 13, 2020

    Buonasera ho un Bulova accutron mod 214 scheletrato del 1971 devo cambiare la pila ma non so quale devo scegliere, mi sapete aiutare grazie.

  • Carmine Di Donato
    Luglio 13, 2020

    Ciao Michele, le batterie dovrebbero avere un voltaggio di 1,55 V.
    Ti consiglio le Energizer 387S LD che puoi acquistare qui: https://amzn.to/303ytD2

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks