Cartier Panthère: Recensione, Storia e modelli principali

A gennaio, abbiamo visto Cartier ripubblicare il suo iconico (e lo intendo davvero) Panthère de Cartier . Questo è un orologio che è stato lanciato per la prima volta durante i giorni del Must de Cartier, quando è stato commercializzato a una clientela affascinante degli anni ’80, e da allora è diventato un classico. Quando ho visto questa nuova versione, ho riconosciuto immediatamente l’orologio e ho capito che dovevo portarmene uno al polso per una revisione il più rapidamente possibile.

Storia del Panthère De Cartier

A differenza del Tank, il Panthère non è proprio un nome familiare. Introdotto per la prima volta nel 1983 durante il periodo di massimo splendore dell’opulenza, il Panthère è stato elogiato per il suo design elegante, la chiusura nascosta e il braccialetto intrecciato. È diventato rapidamente un enorme successo tra chi è chi, uomini e donne allo stesso modo, con celebrità come Pierce Brosnan e Keith Richards tra i famosi indossatori (non amerò mai la foto di Brosnan qui sotto).

In un periodo in cui lo Studio 54 era la discoteca più alla moda della città e il glamour era tutto, non sorprende che questo orologio sia stato un successo. Per comprendere appieno l’impatto di un tale orologio, è importante sapere con cosa si trovava in quel momento. Dopo la morte di Pierre Cartier nel 1964, i suoi due figli e il nipote si trasferirono per vendere l’azienda di famiglia. Di conseguenza, l’azienda è stata suddivisa in tre società semiautonome, Cartier New York, Cartier Paris e Cartier London, ciascuna delle quali produceva prodotti diversi in momenti diversi.

Ciò ha creato una strategia di marca non uniforme e ha consentito a ciascuna sede di fare le proprie cose. In un caso particolare, Cartier New York iniziò a vendere un orologio Tank in acciaio placcato oro per $ 150 nel 1971. Questo era sconosciuto all’epoca e svalutava notevolmente l’immagine del marchio agli occhi di molti clienti di lunga data.

Caratteristiche del Panthère Cartier orologio, amato come 30 anni fa

Il Panthère è un orologio da donna che sembra basato sul Santos originale, anche se Cartier non comunica affatto dell’orologio in questo modo. È dotato di una cassa quadrata simile con una lunetta fissata da otto piccole viti. Ha un classico quadrante bianco piatto con numeri romani allungati e la firma segreta “Cartier” nella “X” a ore 10.

Il design è audace, sobrio e utilitaristico allo stesso tempo e senza sforzarsi troppo. Questo è il segreto del suo successo e perché piace a così tanti. L’orologio oggi è disponibile nelle misure piccola (22 mm) e media (27 mm), in oro rosa, oro giallo, acciaio e bicolore.

Ci sono alcune altre versioni, inclusa una versione con maglie laccate nere, che iniziano a muoversi anche nel territorio dell’alta gioielleria. Per questa recensione, mi sto concentrando sulla taglia media in acciaio inossidabile, che, a me, sembra la migliore opzione da indossare ogni giorno.

Il caso può sembrare il tuo caso quadrato medio, ma non lo è. Mentre gli orologi quadrati spesso si trovano solo ad attrarre un pubblico di nicchia, il Panthère trova un fascino più universale a causa della complessità e della finezza del design. In particolare, i bordi curvi e quella lunetta a vite immediatamente riconoscibile contraddistinguono davvero l’orologio. 

Il quadrante è racchiuso in una lunetta quadrata in acciaio con angoli arrotondati, che, come ho detto, è fissata con otto viti (questo è specchiato sul fondello). Una delle cose interessanti del design della cassa sono le alette curve e le protezioni della corona. Entrambi hanno un aspetto fluido e possono sembrare insignificanti, ma si aggiungono davvero al design generale del pezzo. Senza di loro, l’orologio non avrebbe affatto lo stesso senso di dinamismo.

Il bracciale è la seconda cosa più importante di questo orologio. Quando è stato rilasciato per la prima volta, le persone hanno elogiato questo particolare braccialetto per la sua versatilità e l’aspetto elegante. A differenza del bracciale del Tank, con le sue grandi maglie centrali spazzolate e il tocco industriale, il bracciale Panthère è lucidato con maglie più piccole simili a mattoni. Sono disposti secondo uno schema a mattoni e sono attaccati l’uno all’altro internamente nella parte superiore e inferiore di ciascun collegamento. Inoltre, le maglie sono curve, consentendo meno peso e più movimento, il che rende l’orologio più comodo al polso.

Per questo orologio, Cartier ha utilizzato il suo movimento al quarzo standard. Questa non è una sorpresa per me, tuttavia, poiché l’azienda probabilmente voleva contenere i costi e rendere la raccolta il più accessibile e commercialmente valida possibile. Ricorda, questo non è un prodotto di nicchia di cui stiamo parlando. Quindi, in questo caso, non mi infastidisce affatto che l’orologio sia al quarzo: l’ alta  orologeria non è ciò di cui tratta questo orologio, e apprezzo il fatto che non finga il contrario.

Al polso, l’orologio è fantastico. È così semplice. È sportivo e raffinato, elegante e facile da indossare. Potrei facilmente vedermi indossare questo per giocare a tennis (perché sono un preparato nel cuore ed è quello che si fa con un orologio come questo) o per partecipare a uno di quei galà black tie che non vengo invitato anch’io (io’ ti sto guardando, Met Gala). Più tempo passavo con l’orologio, più facile diventava capire perché era così popolare quando uscì per la prima volta. 

La decorazione degli orologi Cartier Panthere

Come ho detto prima, il braccialetto è il 50% del fascino di questo orologio. Sembra fantastico, certo, ma è anche fondamentale per rendere questo orologio così facile da indossare. Grazie al modo in cui le maglie sono disposte e collegate tra loro, il braccialetto abbraccia il tuo polso senza pizzicare e può essere facilmente regolato con le maglie avvitate vicino alla chiusura. La fibbia deployante è nascosta, proprio come nell’originale, ed è facile da sganciare con una mano. L’unico inconveniente che ho è che le estremità del braccialetto si collegano alla cassa, piuttosto che alle estremità delle anse: questo può consentire una strana sporgenza, con le anse che sporgono un po’, ma non è la fine del mondo. 

Cartier Panthère opinioni

Una delle cose principali su cui riflettere è il fatto che il Panthère de Cartier nel 1983 era un orologio di alto lusso rispetto al resto del mercato in quel momento. Avanti veloce fino ad oggi e lo stesso identico orologio è diventato quasi mainstream nello stesso settore. Inoltre, ciò che la Panthère de Cartier sa fare meglio è rivolgersi a un gruppo specifico di acquirenti. Questi acquirenti non sono nerd dell’orologio e non sono preoccupati per i movimenti di fascia alta. Potrebbero non essere nemmeno interessati alla maggior parte dei soliti orologi da donna sospetti. Penso che questo sia il motivo per cui sono rimasto così sorpreso che mi sia piaciuto indossarlo così tanto. Dopo anni di lamentele per la mancanza di orologi meccanici da donna, mi sono ritrovata alla fonte con un orologio da donna al quarzo da 27 mm e l’ho adorato. 

Penso che la cosa più importante qui sia che la Panthère de Cartier riaffermi che il buon design e la vestibilità sono più della metà della battaglia. Questo è qualcosa che Cartier comprende e applica a tutti i suoi prodotti. È una strategia che funziona chiaramente. Sono sempre stato un grande fan di Cartier e la Panthère de Cartier lo consolida ulteriormente. E sono sicuro di non essere l’unico.

Dettagli
Data Recensione
Nome Orologio
Cartier Panthère
Autore
51star1star1star1star1star

Nessun commento ancora.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Attiva notifiche per non perdere le nostre recensioni OK No Grazie