Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO: prezzi e retroscena di un’edizione speciale

Uno dei film più attesi del 2020, “Tenet” di Christopher Nolan è un thriller strabiliante su un agente solitario (interpretato da John David Washington) in una corsa contro il tempo (e indietro nel tempo) da una parte all’altra del globo, per evitare la terza guerra mondiale.

Con co-protagonisti del calibro di Michael Caine, Robert Pattinson e Kenneth Branagh, l’ultimo capolavoro del regista si rifà alle atmosfere di suoi precedenti film come Memento, Inception e Interstellar, con la loro lussureggiante cinematografia, frenetiche sequenze d’azione e una trama complessa progettata per reggere su più interpretazioni dell’enigmatico finale.

Hamilton Belowzero Titanium Limited Edition Blue_H78505331_Detail 1

Il film è arrivato in Italia il 26 di Agosto ed io, da patito qual sono, durante la visione mi sono lasciato intrigare dalla vera star della pellicola (soprattutto negli ultimi 20 minuti del finale): l’orologio al polso del protagonista che Hamilton ha creato appositamente per questo film, su richiesta del regista stesso.

Per questo, non potevo assolutamente esimermi dal condividere con voi tutto quello che ho scoperto sugli eventi che hanno portato alla creazione di questo pezzo ultra-futuristico e sull’edizione speciale che l’azienda svizzera ha lanciato sul mercato, anticipando addirittura l’uscita di “Tenet” nei cinema statunitensi ;)

Scheda Tecnica Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO “Tenet” Limited Edition

  • Referenza: H78505332 / H78505331
  • Diametro cassa: 46 mm
  • Quadrante: Nero matto, lancette e indici rivestiti in Super-LumiNova grigio
  • Vetro: Cristallo zaffiro
  • Cassa: titanio rivestito in PVD nero
  • Lunetta: unidirezionale
  • Cinturino: gomma nera a costine
  • Fondello: a vite
  • Calibro: H10 automatico, con riserva di carica a 80 ore
  • Resistenza all’acqua: 1000 metri (100 ATM)

Recensione Hamilton Belowzero

La prima regola per essere coinvolti in un film di Christopher Nolan è non parlare del film di Christopher Nolan: questo è ormai assodato nell’ambiente cinematografico. Ed è una regola valida allo stesso modo per i suoi attori principali, per i collaboratori che in qualsiasi modo sono venuti a contatto con il set e, dunque, per tutti i 18 lunghi mesi di lavorazione anche il CEO di Hamilton, Vivian Stauffer, è stato vincolato al segreto mentre lavorava sugli orologi per il film. Solo che, forse, la condizione più difficile è toccata proprio alla famosa casa orologiera: Nolan, infatti, non solo ha richiesto a Stauffer e Hamilton di costruire un orologio senza precedenti e impegnativo sotto tutti i punti di vista, ma di farlo persino virtualmente “al buio”.

Nathan Crowley, scenografo di Tenet, nel presentare il progetto a Stauffer non ha infatti potuto rivelare nulla del ruolo che l’orologio avrebbe avuto all’interno della trama, men che meno spiegargli l’uso che ne avrebbero fatto. La richiesta “semplicemente” richiedeva un orologio militare, in grado di offrire un conto alla rovescia digitale, all’interno di un orologio analogico. Senza indugi, Vivian Stauffer ha accettato la sfida.

Ennesima collaborazione di successo per Nolan/Hamilton

Questo è il terzo film di Nolan per cui Hamilton fornisce i propri segnatempo, seguendo a ruota il capitolo finale del 2012 della trilogia di Batman “The Dark Knight Rises” e l’odissea spaziale di Matthew Mcconaughey in “Interstellar”. Certo, essere selezionati come brand orologiero in un film di Nolan è un grande onore. Forse nessun regista al mondo è più ossessionato dal concetto di tempo di lui, il che porta gli orologi ad avere molto spesso un ruolo più che meramente stilistico nei suoi film. In Interstellar, per esempio, Mcconaughey usa l’Hamilton Murph che ha regalato a sua figlia per comunicare con lei attraverso il codice Morse.

Non voglio raccontarvi troppo della trama di Tenet, ma quello che posso dirvi è che ancora una volta il concetto di tempo gioca un ruolo cruciale: gli agenti speciali protagonisti della storia devono addirittura manipolarlo per prevenire la terza guerra mondiale. Per questo, il nostro Hamilton è più di un accessorio di scena, è uno strumento vitale, utilizzato per prevenire catastrofi globali. E alcuni trailer del film lo lasciano già intuire: grandi numeri digitali luminosi, sia in blu che in rosso, occupano l’intero centro del quadrante. E della scena.

Il ruolo importante dell’orologio è stato un dono e una maledizione, però. Più di qualsiasi altro pezzo che Hamilton ha fornito per Nolan negli anni, questo è stato di gran lunga il più complicato da creare. Come vi anticipavo, Nolan e Crowley avevano bisogno di un orologio analogico, con il classico quadrante composto da lancette e indici, con annesso un display digitale molto luminoso: come ci si può immaginare, Hamilton non aveva nessun orologio nel suo catalogo che soddisfacesse quel preciso criterio. Così il marchio ha trovato il modo di lavorare su un orologio in stile militare come il Khaki Navy BeLOWZERO, estraendo il movimento meccanico di cui è dotato e sostituendolo con uno digitale, così da integrare l’iconico display luminoso al centro del quadrante, insieme ad una batteria abbastanza forte da alimentarlo.

Alla fine, comunque, Hamilton è riuscita a mandare tra i 25 ed i 30 prototipi sul set, tutti abbastanza diversi da servire per una varietà di scopi durante tutto il film.

Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO “Tenet”: le specifiche

Ovviamente, così come per il modello Murph di Hamilton visto in Interstellar, il pezzo contemporaneamente analogico e digitale che possiamo ammirare sullo schermo è un’opera creata esclusivamente per il film, che non sarebbe comunque stata funzionale o utilizzabile come orologio da polso nella vita reale. Questa versione speciale pensata per la linea BeLOWZERO è infatti solo “ispirata” agli orologi di scena usati nella realizzazione della pellicola ma, non temete, assolutamente niente è stato lasciato al caso nemmeno per le edizioni limitate rilasciate al pubblico.

A cominciare dal packaging stesso, che non poteva cogliere meglio l’essenza del film. Progettate dallo stesso designer di produzione, Nathan Crowley, le eleganti scatole che contengono gli orologi sono distintamente translucide con accenti in rosso o in blu, a seconda della variante dell’edizione limitata che si sceglie. Un’estetica sci-fi imperdibile, che strizza l’occhio ai due protagonisti John David Washington e Robert Pattinson (il perchè lo lascio scoprire a voi al cinema ;) ).

Se avete qualche esperienza con l’Hamilton Khaki BeLOWZERO, allora questa nuova versione vi sarà comunque estremamente familiare, anche se le modifiche apportate sono impossibili da ignorare. Quella forse più palese è l’eliminazione della finestra data sul quadrante, che sembra rimandare pesantemente al concetto di tempo e (soprattutto) di viaggio nel tempo – fiore all’occhiello del film – e che, secondo me, alla fine dona un look più equilibrato all’intero pezzo.

L’orologio sfoggia una cassa da 46 millimetri interamente realizzata in titanio rivestito di PVD nero, dal design industriale con le sue forme a cuscino, eppure così elegante e furtivo per un orologio subacqueo. Dotato di un cinturino in silicone nero a costine con il marchio Hamilton che appare tra le anse, questo speciale diver è in grado di raggiungere un’impressionante profondità di 1000m, qualità che lo discosta completamente dall’etichetta di semplice gadget hollywoodiano da collezionare in base al trend del momento.

La lunetta è unidirezionale, di un nero ton-sur-ton che aggiunge coerenza al tema generale e all’umore dell’orologio. Il vetro in cristallo zaffiro, poi, protegge gli indici a grandi numeri arabi e le ampie lancette a freccia per ore e minuti, perfettamente leggibili al buio e nelle profondità del mare grazie all’abbondante rivestimento di Super-Luminova grigio.

Orologi Khaki Navy BeLOWZERO Auto Limited Edition

Ma a firmare davvero il carattere di questi due modelli speciali è la lancetta dei secondi, che fa mostra di sé e richiama i display digitali della versione cinematografica grazie alla sua punta colorata (rossa o blu, anche questa a seconda della referenza scelta). Un pop di colore di cui davvero si sentiva la mancanza nella linea base BeLOWZERO e che riesce a trasformare totalmente – e in meglio – il look già iconico di questo diver.

Khaki Navy BeLOWZERO Auto Limited Edition Ref. H78505331 Khaki Navy BeLOWZERO Auto Limited Edition Ref. H78505332

Come ultimi dettagli, c’è da segnalare che la resistenza subacquea fino a 1000 metri è garantita da una valvola per la fuoriuscita dell’elio presente sulla parte sinistra della cassa e un movimento automatico H10 con una riserva di carica di 80 ore, calibro che ho già descritto e approfondito in recensioni come quella dell’Hamilton Khaki Navy Scuba e l’Hamilton Khaki Field Titanium Automatic.

Hamilton Tenet: prezzo e disponibilità

Come vi dicevo, Hamilton non ha lasciato nulla al caso: nemmeno la quantità di orologi disponibili sul mercato. Così come il nome “Tenet” è un palindromo e può essere quindi letto indifferentemente da sinistra a destra e viceversa, infatti, il brand svizzero ha scelto di distribuire 888 edizioni limitate di ognuna delle due colorazioni per un prezzo di listino di 1.945 Euro (qui per maggiori informazioni sul sito ufficiale).

E se vi foste innamorati del film e non riusciste ad accaparrarvi neanche una di queste opere da collezione? Niente paura, vi svelo un segreto.

A guardar bene, il Khaki Navy BeLOWZERO Tenet non è l’unico segnatempo del catalogo Hamilton coinvolto in questo thriller firmato Nolan: persino in uno dei trailer, qualche occhio di falco come me potrebbe individuare un Jazzmaster Seaview Chrono Quartz al polso del protagonista. E quello, no, non ha limiti di sorta!

Un’ultima chicca

Khaki Navy Belowzero Tenet 3D

Ma le collaborazioni di successo di Hamilton non si limitano all’industria dello spettacolo. La casa orologiera svizzero-americana è infatti uno dei primi brand a lavorare con Google su una nuova esperienza di “realtà aumentata” (RA).

Se voleste infatti provare al polso il nostro Tenet prima di decidere per l’acquisto, vi basterebbe andare alla homepage del famoso motore di ricerca con il vostro smartphone e digitare “Hamilton Tenet” o “Khaki Navy Belowzero Tenet” nell’apposita barra. Una volta nella pagina dei risultati, dirigetevi sul primo risultato che riporta un link a hamiltonwatch.com ed individuate l’icona “Visualizza in 3D”.

E ora non vi resta che cliccarci su, “provare” al polso il vostro orologio in RA e scattare foto o video da condividere sui social, taggando @hamiltonwatch e @recensioniorologi.it per un’esperienza a tutto tondo ;)

Dettagli
Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO
Nome Articolo
Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO
Descrizione
Recensione dell'orologio Hamilton Khaki Navy BeLOWZERO presente nel film Tenet di Christopher Nolan
Autore
Recensioniorologi.it
Logo