Rolex Milgauss Ref. 1019, tra i più ricercati dagli appassionati

Il Rolex Milgauss Ref. 1019 è stato realizzato per annullare le interferenze create daI campi magnetici.

Oggi questi modelli sono molto apprezzati dai collezionisti.

La nascita del Rolex Milgauss

Rolex Milgauss 1019

Il Rolex Milgauss è stato creato nel 1956 per gli scienziati, gli ingegneri e i tecnici che lavoravano a contatto con i campi magnetici, una fonte di disturbo per la corretta marcia degli orologi meccanici.

Dal progetto nacque un orologio capace di resistere a interferenze che raggiungono addirittura i 1.000 Gauss (l’antica unità di misura dell’induzione magnetica).

Da qui il suo nome, grazie a uno schermo magnetico brevettato da Rolex per proteggere il movimento. Il modello venne adottato in particolare dagli scienziati dell’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN), con sede a Ginevra.

Rolex Milgauss 6541

rolex milgauss Ref. 6541

La prima serie del Milgauss, ref. 6541, che debuttò nel 1956, assomigliava molto al Rolex Submariner.

La serie dei Rolex Milgauss 1019 seguì nel 1960, sfoggiando il nuovo calibro 1580.

Il diametro della cassa era di 38 mm (ingrandito per ospitare la gabbia anti-magnetica di Faraday che circondava il movimento) ed era impermeabile fino a 50 metri.

Rolex Milgauss Ref 1019 Silver

La produzione del Milgauss 1019 è durata circa 28 anni, terminando nel 1988.

Durante questi anni ci sono state variazioni nei quadranti, la maggior parte dei quali aveva gli indici half-hash, ossia i segni di spunta che dividevano ogni secondo a metà.

Rolex Milgauss 1019 Black

Ma i primi modelli avevano segni di graduazione di 1/5 di secondo. I quadranti erano di colore nero o argenté, quelli fatti per il CERN erano sempre argenté. Ci sono state anche delle variazioni nelle lancette: le prime erano lucide; quelle successive erano piatte, con una finitura spazzolata.

Una curiosità: la seconda lancetta “a saetta” è apparsa solo sulla Ref. 6541, ma è scomparsa nella Ref. 1019 per poi riapparire sul Milgauss della produzione 2007.

La lancetta dei secondi della Ref. 1019 era dotata di una punta a freccia rossa unica. Nessuna di queste lancette è stata mai utilizzata su altri modelli Rolex.

Dal punto di vista collezionisti co, la prima serie Ref. 6541 è la più ricercata ma è estremamente rara: un esemplare in buone condizioni è stato battuto da Sotheby’s a Ginevra l’11 maggio scorso a 119.700 franchi svizzeri. più abbordabili (e numerosi) i Milgauss ref. 1019.

Prezzo Rolex Milgauss Ref. 6541

Rolex Milgauss 1019 Recensione

In rete si trovano a prezzi variabili tra 20.000 e 26.000 euro, mentre nelle ultime aste internazionali sono stati battuti anche a cifre più alte.

Da Phillips, nella sessione di Hong Kong del 29 novembre 2020, un modello del 1980 con garanzia, quadrante argenté, è stato aggiudicato a 47.000 euro.

Da Antiquorum, invece, a Monaco all’inizio del 2021, un Rolex Ref. 1019 del 1973 con quadrante argenté e garanzia è andato venduto a 27.300 euro, mentre a Hong Kong, nell’asta del 25 aprile 2021, uno del 1970, sempre quadrante silver e garanzia, è stato battuto a 26.600 euro.

Ancora a Hong Kong, ma il 29 novembre 2020 un bel Milgauss con quadrante nero del 1979 è andato a 24.000 euro.

Nessun commento ancora.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Attiva notifiche per non perdere le nostre recensioni OK No Grazie