Home Curiosità Cronografo Rattrapante

Cronografo Rattrapante

4334
CONDIVIDI

Vi siete mai chiesti cosa voglia dire “Rattrapante“? Eppure non è la prima volta che, nel mondo fantastico degli orologi, lo sentite dire: vorreste per caso negare che non avete mai sentito parlare dell’IWC Rattrapante? Oppure del Locman Montecristo Rattrapante? Ne dubito. E’ per questo che noi di RecensioniOrologi.it abbiamo deciso di parlarne: questo argomento è molto interessante e spesso, per i meno esperti nel campo dell’orologeria (che sia essa da tasca, di lusso, da polso, a pendolo, a cucù, da parete o economica) è qualcosa di totalmente ignoto.

Caratteristiche del Cronografo Rattrapante

Questo particolare tipo di complicazione analogica è stata inventata (da Abraham-Louis Perrelet nato a Le Locle nel 1729) affinché potesse aggiungere alla funzione di cronografo, che tutti conosciamo, la possibilità di misurare i tempi intermedi. Com’è possibile ciò? Apparentemente sembrerebbe semplice: in realtà è un tipo di meccanismo davvero molto, anzi troppo, delicato e decisamente molto complesso.

Conosciuto anche con il nome di “cronografo sdoppiante“, il meccanismo Rattrapante presenta la lancetta dei secondi del cronografo (per intenderci, la lancetta ‘grande’ che sta ferma se non viene avviato il cronografo) sdoppiata.

meccanismo rattrapante
Locman Montecristo

 Apparentemente non sembra affatto così: sono sovrapposte l’una sull’altra in maniera talmente precisa ed attenta che è davvero difficile accorgersene guardando il quadrante frontalmente, tanto da sembrare un’unica e sola lancetta. E’ normale chiedersi che senso abbia, soprattutto se sembra un’unica lancetta ma in realtà, come detto prima, serve per misurare i tempi intermedi. Avviando il cronografo, le due lancette si azionano contemporaneamente continuando a dare l’impressione che si tratti di un’unica lancetta ma è possibile fermare soltanto una sola lancetta lasciando scorrere l’altra.

Orologio 	iwc portoghese rattrappante
Iwc Portoghese Rattrappante

Questa funzione viene molto utilizzata per rilevare il tempo di due fenomeni che hanno lo stesso inizio ma non cessano nello stesso momento. E’ possibile con un altro scatto del cronografo rattrappante far ricongiungere le due lancette che tornano a marciare e segnare il tempo simultaneamente, ripetendo la sequenza a piacimento o azzerando il cronografo. Nonostante la sua fine fattura e il suo costo molto elevato (è infatti un lusso non da poco, ma che non può mancare nella collezione di chi può permetterselo) veniva utilizzato per le competizioni sportive quando non esistevano ancora i cronometri digitali. Ovviamente vi starete chiedendo: dato che costa così tanto, perché non usare gli economici cronografi digitali? Beh, la risposta è semplice: “un orologio costruito con passione è il centro di un paradiso, cercare di comprenderlo è entrare in quel paradiso“.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here