Home Meccanismo Orologio Scappamento coassiale di casa Omega – Omega Coaxial

Scappamento coassiale di casa Omega – Omega Coaxial

1579
CONDIVIDI

Nel 1999 George Daniels, illustre orologiaio ricordato e compianto da tutti noi appassionati di orologi, inventò, rivoluzionando così il mondo degli orologi meccanici, lo scappamento coassiale (di cui Omega possiede oggi il brevetto).

In quell’anno, infatti, fu lanciato il calibro OMEGA Co-Axial 2500: questo fu il primo movimento dotato di uno scappamento coassiale della nota maison svizzera, scappamento che di fatti fu adottato in tutte le linee di orologi della casa.

Ma cosa intendiamo per “scappamento coassiale”?

Ma soprattutto, qual è il significato di scappamento? Lo scappamento è un elemento essenziale dell’orologio meccanico, senza il quale non si potrebbe mantenere in moto né il bilanciere, né l’organo regolatore.

calibro 8500 Omega
Calibro Co-Axial 8500

A differenza del classico scappamento ad àncora, lo scappamento coassiale riesce a ridurre notevolmente l’attrito che viene a manifestarsi tra i vari ingranaggi del movimento, garantendo una maggiore precisione e soprattutto riducendo i necessari interventi di revisione e manutenzione che, se non fatti, potrebbero danneggiare permanentemente il calibro.

calibro omega 8500
Calibro Omega 8500

Dal 1999 in poi, Omega (Omega Coaxial) ha pian piano rimodernato e ridefinito il funzionamento e la produzione dello scappamento coassiale, creando ‘in-house’ dei nuovi calibri, come ad esempio quello introdotto nel 2007, ovverosia il calibro Co-Axial 8500, in cui tutti i componenti dell’orologio sono stati progettati e realizzati appositamente per accompagnare il rivoluzionario scappamento.

Omega coaxial – Ma come funziona questo scappamento?

scappamento coassiale di Omega
Scappamento coassiale

A differenza dello scappamento ad ancora, il coassiale ha bisogno di una ‘ruota’, o meglio un ingranaggio, in più che si aggiunge alle quattro normalmente presenti negli altri movimenti. Questa ruota è a sua volta costituita da due ruote dette, appunto, coassiali. Infine, questo scappamento viene utilizzato con un bilanciere a spirale libera senza racchetta; l’energia viene trasmessa al bilanciere mediante due impulsi: sono questi ultimi a ridurre la presenza di attrito e a donare maggiore resistenza. Questa invenzione ha sicuramente riportato Omega nell’elenco delle grandi maison di orologeria.

Dettagli
Data Recensione
Nome recensore
Scappamento coassiale - Omega Coaxial
Authore
51star1star1star1star1star

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here