Miglior Orologio Fitness: guida all’acquisto tra i 15 migliori modelli (Febbraio 2024)

Selezione dei migliori orologi per il fitness del 2024, tra cui Fitbit, Garmin e altri ancora. Ho testato decine dei migliori fitness tracker per selezionare e suggerirvi i modelli migliori per voi.

Guida al Miglior orologio fitness del 2024 [aggiornato]

Miglior orologio fitness

Nell’arena tecnologica degli smartwatch, abbiamo assistito a un’escalation considerevole nel corso degli ultimi anni. Tuttavia, nonostante l’innegabile appeal di questi dispositivi, spesso l’investimento richiesto è notevole. Fortunatamente, esistono anche alternative più accessibili per coloro che desiderano monitorare attentamente i propri progressi in termini di allenamento, frequenza cardiaca o qualità del sonno: si tratta dei fitness tracker. Questi braccialetti hi-tech operano silenziosamente, raccogliendo dati accurati riguardanti l’attività fisica, il benessere generale e le abitudini di sonno dell’utente, per poi sincronizzarli con un’app dedicata sullo smartphone, rendendoli facilmente accessibili e interpretabili.

Inoltre, alcuni modelli permettono di effettuare pagamenti, riprodurre musica, rispondere agli SMS e molto altro ancora. Data l’ampia gamma di dispositivi disponibili, scegliere il dispositivo o l’orologio sportivo più adatto alle proprie esigenze può risultare complicato. Ho sottoposto a test i migliori modelli, valutandone le prestazioni durante la corsa, il ciclismo, il nuoto e perfino il sonno, per determinare quali si sono distinti e quali non hanno superato la prova. Di seguito, la nostra selezione dei migliori fitness tracker.

Qual è il miglior orologio fitness da acquistare? (Top 5)

Classifica dei migliori fitness smartwatch

Un orologio fitness rappresenta un eccellente alleato per chiunque abbia intrapreso un percorso alimentare controllato e desideri ricevere costanti stimoli, o per chi voglia osservare come l’adozione di abitudini salutari possa effettivamente influire sul proprio benessere. Questi strumenti sono in grado di monitorare l’intera attività fisica svolta nel corso della giornata, sia essa di natura sportiva o meno.

Inoltre, numerosi modelli fitness consentono di condividere in tempo reale i propri risultati, gli allenamenti o i programmi di esercizio attraverso specifiche applicazioni dell’orologio, nelle varie community dedicate o sui social network.

Adesso, scopriamo quali sono i migliori orologi fitness del 2024

1. Apple Watch Ultra 2

Apple Watch Ultra 2: un dispositivo per condizioni estreme e ambienti difficili

Apple Watch Ultra 2

SCOPRI DI PIÚ

Apple ha attirato l’attenzione del pubblico quando ha presentato l’anno scorso l’Apple Watch Ultra, uno smartwatch per gli stili di vita più robusti. Con una cassa maggiorata da 49 mm, l’Ultra è l’Apple Watch più capace finora e ha appena debuttato la sua seconda generazione. Per la prima volta, l’Ultra 2 è dotato di un quadrante più grande che può raggiungere il bordo esterno del display per mostrare all’utente quante più informazioni possibili in una sola volta e ha lo schermo più luminoso mai visto su un prodotto Apple. È ora possibile collegare accessori Bluetooth per migliorare le proprie attività e c’è anche una pratica funzione Night Mode che si attiva automaticamente al buio. Per una maggiore robustezza, lo smartwatch è costruito con una leggera cassa in titanio e viene fornito con una serie di opzioni di cinturino sportivo. Oltre a soddisfare gli standard MIL-STD 810H e ad avere una resistenza all’acqua di 100 metri (con profondimetro) e un grado di protezione IPX6, l’orologio si avvale anche dell’ultimo chip S9 di Apple per i nuovi controlli a doppio tocco e l’attivazione vocale. Queste caratteristiche lo rendono un dispositivo particolarmente adatto per le attività all’aperto e gli sport acquatici.

Inoltre, uno dei punti di forza più significativi dell’Ultra sembra essere la sua facilità di collegamento con gli iPhone. La possibilità di accoppiare e condividere dati facilmente tra l’Apple Watch e un iPhone è un vantaggio enorme per gli utenti Apple, rendendo l’Ultra una scelta eccellente per l’uso quotidiano, i viaggi e il fitness. Equipaggiato con sensori che monitorano i parametri vitali dell’utente, il dispositivo dispone anche di un GPS a doppia frequenza che assicura un’accurata localizzazione anche nelle aree più difficili e ricordo che è progettato per operare in un intervallo di temperature comprese tra -20° e 45°.

2. Samsung Galaxy Watch 6

Ci si allena con il satellite e la batteria dura dieci giorni

Samsung Galaxy Watch 6

SCOPRI DI PIÚ

Il Samsung Galaxy Watch 6 rappresenta un significativo passo avanti nella serie di smartwatch di Samsung, offrendo una serie di miglioramenti rispetto al suo predecessore. L’aggiunta di Wear OS 4 e One UI 5 Watch porta una serie di nuove funzionalità per la salute e il monitoraggio del sonno, tra cui il tracciamento dei cicli basato sulla temperatura, le zone di frequenza cardiaca personalizzate e gli allenamenti personalizzati. Il dispositivo è anche dotato di un sensore 3-in-1 che consente di analizzare la composizione corporea, una caratteristica unica che nessun altro smartwatch al momento è in grado di offrire. L’accesso ai video di allenamento tramite l’app Samsung Health è un altro vantaggio, anche se la qualità di produzione di questi video potrebbe non essere all’altezza di servizi come Fitness Plus o Peloton.

Sebbene il modello Classic sia preferibile per il suo design e le sue funzionalità, il modello base Watch 6 è la scelta migliore per il monitoraggio generale del fitness grazie al suo peso ridotto e alle dimensioni più piccole. Questo lo rende meno fastidioso durante gli allenamenti e più comodo per il monitoraggio del sonno. Tuttavia, per coloro che cercano un dispositivo più robusto con una durata della batteria plurigiornaliera, il Galaxy Watch 5 Pro potrebbe essere una scelta migliore, nonostante il costo più elevato.

Un altro punto di forza del Galaxy Watch 6 è la sua durata della batteria migliorata rispetto ai modelli precedenti. Nei test condotti, il dispositivo è stato in grado di durare un’intera giornata in vari scenari, inclusa una corsa all’aperto con il GPS e il display sempre attivo. La ricarica rapida e la modalità di riposo migliorata contribuiscono a ottimizzare ulteriormente la durata della batteria.

3. Fitbit Versa 4

Fitbit Versa 4

SCOPRI DI PIÚ

Se siete appassionati di fitness e tenete d’occhio il rapporto qualità-prezzo, Fitbit emerge come una scelta ottimale. In particolare, il Versa 4 offre vantaggi notevoli senza pesare sul portafoglio.

Parliamo di un dispositivo che vanta fino a sei giorni di autonomia con un’unica ricarica, resistenza all’acqua ed adatto anche agli amanti del nuoto. Offre la capacità di monitorare una vasta gamma di attività fisiche, molte delle quali riconosciute automaticamente. Ma non finisce qui: Versa 4 monitora anche la frequenza cardiaca, i livelli di ossigeno nel sangue e lo stress. Uno dei suoi principali punti di forza è la sua compatibilità sia con iPhone che Android.

Il modello integra Alexa, permettendo agli utenti di interfacciarsi con l’assistente vocale per una serie di funzionalità, dall’impostazione di timer alla gestione di dispositivi smart. Tuttavia, mentre può notificare chiamate, messaggi ed e-mail, non consente la risposta alle chiamate direttamente dal dispositivo. Per quanto riguarda le transazioni, Versa 4 offre Fitbit Pay, anche se le banche compatibili nel Regno Unito sono limitate rispetto a soluzioni come Google Pay e Apple Pay.

Nonostante il sistema operativo Fitbit non sia ricco di applicazioni e manchi delle soluzioni Google, il GPS integrato e il design sottile e leggero rendono il Versa 4 uno degli indossabili di punta per il fitness nel 2024.

4. Polar Vantage V2

Polar Vantage V2

SCOPRI DI PIÚ

Polar ha vissuto a lungo nell’ombra dei suoi rivali del fitness, Garmin e Fitbit, ma negli ultimi anni il marchio finlandese ha raggiunto il suo apice grazie a proposte di fascia alta come il Vantage V2. Un’abile miscela di minimalismo e dinamicità, è ricco di tecnologia seria che include quattro forme di rilevamento della posizione, esercizi di respirazione guidati, test di allenamento e una modalità a batteria ultra-lunga che traccia l’attività fino a 100 ore, perfetta per chi trascorre lunghi periodi di tempo all’aperto. E naturalmente ha un prezzo all’altezza di queste specifiche impressionanti.

Vantage V2 dispone di quasi tutti i tipi di sensori immaginabili, tra cui Sp02, consumo calorico, ECG e monitoraggio del sonno. Gran parte di questi sensori funzionano automaticamente durante il sonno: Vantage V2 misura i movimenti e i livelli di ossigeno nel sangue durante la notte per fare alcune valutazioni generali sulla vostra salute. Naturalmente, l’orologio dispone anche di tutte le consuete funzioni di fitness e allenamento che consentono di monitorare la maggior parte delle forme di esercizio, oltre al rilevamento dei passi e della frequenza cardiaca. L’orologio è anche in grado di indicare quando è il caso di impegnarsi un po’ di più durante l’allenamento per ottenere il massimo dalla sessione.

Sebbene il Vantage V2 sia dotato di un display piuttosto tradizionale, presenta comunque solide caratteristiche di usabilità. Lo schermo è sempre luminoso e reattivo, è possibile ricevere notifiche e funziona sia con i telefoni Apple che Android. Offre inoltre un’autonomia di circa 7 giorni tra una ricarica e l’altra quando lo si utilizza in modalità orologio.

5. Apple Watch Series 9

Il popolare smartwatch è ancora il miglior compagno d’allenamento.

Apple Watch Series 9

SCOPRI DI PIÚ

Sebbene Apple abbia tardato a lanciare la sua linea di smartwatch, questa è diventata rapidamente lo standard di riferimento per le funzionalità da polso e l’interconnessione con gli smartphone. Giunto alla sua nona iterazione, con versioni con cassa in alluminio e titanio, l’Apple Watch include tutto ciò che ci si aspetta dalle generazioni precedenti, ma si arricchisce anche di nuovi movimenti e gesti del polso, come le nuove funzioni di doppio tocco per riprodurre la musica o rispondere alle chiamate, il rilevamento del flusso sanguigno e le richieste di Siri offline. Sia che lo si utilizzi come orologio per lo stile di vita quotidiano o come compagno di fitness, l’Apple Watch è sempre un’ottima scelta. Ora la Serie 9 è dotata del chip per orologi più potente del marchio, con una GPU più veloce del 30% rispetto al modello precedente e un rilevamento dell’iPhone migliorato e più preciso che mai. La durata della batteria di 18 ore è la stessa, ma la ricarica MagSafe è talmente diffusa che non dovrebbe essere un problema.

Tra le funzioni più interessanti ricordo i nuovi sensori integrati già nella Serie 8, troviamo due unità per il rilevamento della temperatura: un sensore si trova sul retro dell’orologio, più vicino alla pelle, mentre il secondo sensore si trova sotto il display per ridurre il potenziale errore indotto dalla temperatura. I sensori verificano la temperatura del polso durante il sonno ogni 5 secondi e misurano anche minime variazioni come 0.1° C. Nell’app Salute, possiamo vedere le variazioni notturne della temperatura basale. Il giroscopio e l’accelerometro sono ora così sensibili da rilevare, oltre alle cadute, gli incidenti in auto in modo da chiamare i soccorsi.

In alternativa per chi cerca un prodotto meno costoso la seconda generazione di Apple Watch SE 9 è la scelta giusta.

6. Google Pixel Watch 2

Google Pixel Watch 2

SCOPRI DI PIÚ

Il Google Pixel Watch 2, funzionante con il sistema operativo Wear OS di Google e collegato al sistema di monitoraggio dell’attività Fitbit, rappresenta una scelta eccellente per il monitoraggio del recupero. Grazie ai sensori di alta qualità, l’orologio fornisce letture precise di tutti i parametri standard, come la frequenza cardiaca, la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) e il respiro.

L’ultimo smartwatch di Google è un dispositivo avanzato, capace di tracciare parametri vitali come la frequenza cardiaca e la temperatura corporea, anche con il supporto dell’intelligenza artificiale. Realizzato con una cassa in alluminio, il Pixel Watch 2 vanta una batteria migliorata che garantisce fino a 24 ore di autonomia con lo schermo sempre acceso, e si ricarica completamente in soli 80 minuti. Inoltre, è dotato di funzionalità per riconoscere segnali di stress fisico e mentale, fornendo all’utente il supporto di sessioni di respirazione guidata.

7. Garmin Venu Sq 2 Music

Garmin Venu Sq 2

SCOPRI DI PIÚ

I Garmin sono noti per essere al top del mercato sia in termini di prestazioni hardware che per l’efficacia nel tracciamento delle attività fisiche e la gestione delle notifiche. Il modello Venu Sq 2 Music conferma questa reputazione. Il suo schermo Oled da 1,4 pollici è estremamente brillante, offrendo una visibilità impeccabile anche sotto la diretta luce solare, e il sensore di movimento che attiva il display con un semplice movimento del polso funziona senza intoppi.

Questo dispositivo è equipaggiato con una serie completa di sensori, inclusi il monitoraggio del battito cardiaco, la misurazione dell’ossigenazione SPO2 del sangue, GPS, bussola e accelerometro, anche se manca di altimetro/barometro e sensore di temperatura. Sul fronte del software, lo smartwatch supporta il monitoraggio di più di 30 discipline sportive e dispone di una funzione di allerta automatica in caso di cadute improvvise. Offre anche la possibilità di rispondere ai messaggi di testo con emoticon o risposte rapide predefinite e permette il download di app, widget e quadranti dall’app store. Il modello Music offre inoltre 4GB di memoria per salvare musica e podcast da ascoltare con auricolari Bluetooth. La durata della batteria è notevole, raggiungendo fino a 11 giorni di autonomia.

8. Samsung Watch5 e Pro

Galaxy Watch5

Galaxy Watch5

SCOPRI DI PIÚ

Galaxy Watch5 Pro

Galaxy Watch5 Pro

SCOPRI DI PIÚ

I nuovi dispositivi indossabili da polso di Samsung si chiamano Galaxy Watch5 e Galaxy Watch5 Pro.

Il Watch5 ha prestazioni migliorate rispetto ai modelli precedenti e il Galaxy Watch5 Pro è lo smartwatch più potente e ricco di funzionalità di Samsung.

Entrambi sono dotati di sensori BioActive, che utilizzano un unico chip per gestire i sensori di salute, la frequenza cardiaca, i segnali elettrici del cuore, l’analisi dell’impedenza bioelettrica.

Il nuovo Galaxy può anche rilevare i livelli di ossigeno nel sangue, la temperatura, la pressione, la pressione sanguigna e può eseguire un elettrocardiogramma. Il Galaxy Watch5 è dotato di una batteria più grande del 13% rispetto al vecchio modello. Il Galaxy Watch5 Pro è l’ultima aggiunta alla famiglia Galaxy Watch. Grazie ai materiali di altissima qualità, il Pro è progettato per affrontare qualsiasi sfida all’aria aperta.

È realizzato in vetro zaffiro rinforzato, più resistente e resistente a qualsiasi tipo di usura, e ha una cassa in titanio con una lunetta touch sporgente a protezione del display. Galaxy Watch5 è disponibile con cassa da 40 mm e 44 mm a partire da 299 € per la versione Bluetooth e 349 € per il modello LTE. Watch5 Pro con display da 45 mm è proposto a partire da 499 € per la versione Bluetooth e 549 € per quella LTE.

9. Amazfit GTR 4

Amazfit GTR 4

SCOPRI DI PIÚ

L’Amazfit GTR 4 ha un prezzo decisamente superiore al suo peso. Ha un prezzo accessibile di 199 euro e include una serie di funzioni che ci si aspetterebbe di vedere su indossabili molto più costosi. Tra queste, un luminoso schermo OLED, il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, il monitoraggio delle fasi del sonno, il monitoraggio dello stress, la compatibilità con Amazon Alexa e un assistente digitale offline. È inoltre dotato di un telecomando nativo per la fotocamera e di un pratico timer Pomodoro integrato.

Per gli amanti del fitness all’aria aperta, il GTR 4 dispone anche di GPS multibanda per un rilevamento più accurato in ambienti difficili. È anche possibile importare percorsi GPX da siti come Strava e Komoot. Il GTR 4 adotta un approccio più olistico alla salute, scambiando i passi con i punti PAI per valutare se si stanno svolgendo i 150 minuti di attività moderata raccomandati a settimana.

Per quanto riguarda le funzioni intelligenti, il GTR 4 ha tutte le caratteristiche di base: notifiche push, risposte rapide al testo su Android, allarmi, timer e la possibilità di effettuare e ricevere chiamate tramite Bluetooth. L’unica cosa che manca al GTR 4 sono i pagamenti senza contatto, ma è più che compensata dall’ampia gamma di funzioni e dalla durata della batteria. La batteria dura circa 10-14 giorni con una singola carica con un uso normale e circa una settimana con un uso intenso.

Forse non ha il riconoscimento del marchio di un Fitbit, ma dato che quest’anno Google ha ridotto sia il Versa 4 che il Sense 2, è meglio non tenerne conto. Inoltre, il GTR 4 non ha cornici spesse come questi orologi. Le facce degli orologi sul display OLED sono nitide e le animazioni sono fluide. Se si considera che gli orologi Amazfit sono spesso in offerta, non c’è da preoccuparsi.

10. Garmin Forerunner 265

Garmin Forerunner 265

SCOPRI DI PIÚ

Il panorama degli orologi sportivi vede Garmin saldamente al comando e il Forerunner 265 ne è una conferma tangibile. Questo modello di fascia media, recentemente introdotto, si distingue per il suo display AMOLED, che offre nitidezza e leggibilità anche sotto la luce diretta del sole.

Durante le nostre sessioni di test, la prima cosa che abbiamo notato è stata la sorprendente leggerezza del dispositivo, oltre alla sua intuitività in fase di utilizzo. Un punto di forza significativo è l’introduzione delle modalità triathlon e multisport, che consentono un tracciamento completo e integrato di diversi allenamenti in una singola sessione. L’orologio è proposto in due dimensioni: una da 42 mm e l’altra da 46 mm. Abbiamo avuto l’opportunità di testare la versione da 42 mm e il risultato è stato un comfort estremo, senza compromessi estetici.

Oltre a ciò, il Forerunner 265 integra alcune delle funzionalità distintive di Garmin, come il “Morning Report” e il “Training Readiness Score”, strumenti fondamentali per avere un quadro completo del proprio stato di forma.

Per chi sta ponderando un investimento più contenuto, suggeriamo di considerare il Garmin Forerunner 255. Pur avendo specifiche molto simili al 265, la principale differenza risiede nel display. Se vi trovate nell’incertezza tra questi due modelli, vi invitiamo a consultare il nostro approfondimento comparativo tra il Forerunner 255 e il 265.

11. Fitbit Charge 6: un orologio Android completo ed economico

Fitbit Charge 6

SCOPRI DI PIÚ

Il Fitbit Charge 6 è l’ultima innovazione nella serie di fitness tracker di Fitbit, prendendo il posto del Fitbit Charge 5. Tra le novità rispetto al suo predecessore, spicca il ritorno del pulsante laterale aptico, che migliora notevolmente la navigazione all’interno del dispositivo. Un’altra caratteristica interessante è la compatibilità del Charge 6 con le attrezzature da palestra di marchi come NordicTrack, Peloton e Tonal, funzionando come tracker della frequenza cardiaca.

Questo modello segna anche il debutto di Google Maps, YouTube Music e Google Wallet su un fitness tracker Fitbit, anche se richiede che i nuovi utenti del Charge 6 abbiano un account Google.

Il focus principale di un fitness tracker è il monitoraggio dell’attività fisica, e in questo il Charge 6 eccelle. Offre GPS integrato per un tracciamento più accurato di attività come la corsa, l’escursionismo e il ciclismo. Rispetto al Charge 5, presenta inoltre un numero maggiore di modalità sportive, offrendo una varietà maggiore nell’allenamento.

Durante i nostri test, il Fitbit Charge 6 si è distinto per comfort al polso e facilità di lettura anche alla luce diretta del sole. Con i suoi aggiornamenti rispetto al Charge 5, in particolare il reintegrato pulsante laterale e l’introduzione delle app di Google, il Fitbit Charge 6 si afferma come uno dei migliori fitness tracker sul mercato, migliorando ulteriormente un prodotto già di per sé eccellente.

12. TicWatch Pro 5

TicWatch Pro 5

SCOPRI DI PIÚ

Mobvoi è uno dei più longevi sostenitori di Wear OS e, sebbene l’azienda abbia avuto alcuni successi e un bel po’ di insuccessi, è finalmente riuscita a centrare il bersaglio con il TicWatch Pro 5. Per cominciare, il TicWatch Pro 5 è il primo smartwatch di Mobvoi a vantare Wear OS 3 al momento del lancio e l’intera esperienza sembra un vero e proprio passo avanti rispetto a ciò che l’azienda ha presentato in precedenza. L’interfaccia utente ha un aspetto molto più elegante del solito ed è aiutata dal nuovo chipset Snapdragon W5 Plus Gen 1, che fa funzionare le cose proprio come si spera nell’uso quotidiano. Ciò che aiuta davvero il TicWatch a distinguersi (in particolare rispetto al Pixel Watch) è la sua fenomenale durata della batteria. Nelle giuste circostanze, è possibile che il Pro 5 arrivi da lunedì a venerdì con una sola carica, il che decima assolutamente la concorrenza in questo settore. Persino gli ultimi orologi Samsung faticano a superare i due giorni di utilizzo.

Non è nemmeno necessario attendere troppo a lungo per la ricarica del Pro 5: sono riuscito a passare dal 15% a una batteria completa in poco più di un’ora. Tuttavia, se si ha fretta, è possibile recuperare rapidamente una quantità significativa di batteria. Con soli 32 minuti di ricarica siamo passati dal 15% al 79%. Il ritorno del display secondario FSTN del TicWatch, che si trova sopra il pannello principale ed è in grado di trasmettere informazioni chiave come il conteggio dei passi, la frequenza cardiaca e l’ora del giorno in uno stato di basso consumo, contribuisce a mantenere la batteria. Inoltre, ora può anche lampeggiare di un colore particolare durante l’allenamento per indicare la zona di frequenza cardiaca senza bisogno di svegliare l’orologio. L’unico punto a sfavore del TicWatch è il suo design poco brillante, che non è altrettanto accattivante quanto quello del Pixel Watch o del Galaxy Watch 5. Tuttavia, se non vi preoccupate troppo dell’aspetto, con il TicWatch Pro 5 troverete una delle migliori esperienze Wear OS in circolazione.

13. Amazfit T-Rex2

Amazfit T-Rex2: lo smartwatch rugged più economico con certificazione militare

Amazfit T-Rex2

SCOPRI DI PIÚ

L’Amazfit T-Rex2 si posiziona come lo smartwatch rugged più accessibile sul mercato, offrendo la certificazione militare MIL-STD 810G che garantisce resistenza a urti, ghiaccio, polvere e acqua. Progettato per sopportare temperature estreme che vanno da -45° a +70°, l’Amazfit T-Rex2 ha dimostrato le sue capacità in un test spaziale.

Inviato nello spazio, lo smartwatch ha affrontato una pressione dell’aria pari allo 0,2% del livello del mare sulla Terra e temperature fino a -64°C. Durante il viaggio di andata e ritorno di due ore e mezza, l’Amazfit T-Rex2 ha raggiunto un’altitudine massima di circa 3.300 metri.

Oltre alle sue specifiche “rugged”, il dispositivo è dotato di sensori per monitorare gli allenamenti sportivi e i parametri vitali dell’utente. L’Amazfit T-Rex2 è disponibile al prezzo di 229,90 €.

14. Fitbit Inspire 3

Fitbit Sense 2

SCOPRI DI PIÚ

Con il suo display AMOLED colorato, una batteria che dura a lungo e tutte le funzionalità essenziali per tracciare l’attività fisica e il monitoraggio del sonno, il Fitbit Inspire 3 rappresenta l’opzione migliore per chi cerca un fitness tracker sotto i 100 euro. Presenta un design semplice, che si distingue dal più costoso Fitbit Luxe, dallo stile più ricercato e gioiellistico, ma ci colpisce per il suo display brillante visibile per l’intera giornata. La sua interfaccia intuitiva e l’app complementare ottimamente strutturata rendono il monitoraggio di dati come passi, frequenza cardiaca, calorie consumate, qualità del sonno, livelli di ossigeno nel sangue di notte e altro ancora, estremamente semplice. Sebbene la durata della batteria sia leggermente inferiore rispetto alla versione precedente, rimane il dispositivo Fitbit con la maggiore autonomia e il più accessibile economicamente.

Questo modello è ideale per chi è nuovo al mondo del fitness e desidera iniziare un cammino verso una vita più sana senza spendere una fortuna. Manca di GPS integrato, pertanto necessita di connettersi a uno smartphone per mappare con esattezza percorsi e distanze durante attività all’aperto come camminate, corse, escursioni e giri in bicicletta. Questo potrebbe non rappresentare un ostacolo per chi porta sempre con sé il telefono, ma può essere considerato uno svantaggio da chi preferisce disconnettersi durante l’attività fisica.

15. Suunto Race

Suunto Race

SCOPRI DI PIÚ

Il Suunto Race è l’ultimo smartwatch ideato per atleti e appassionati di sport e attività all’aperto, che desiderano un dispositivo elegante, potente e preciso per il monitoraggio delle prestazioni. Questo orologio, dotato di una batteria che garantisce fino a 26 giorni di autonomia, supporta oltre 95 modalità sportive diverse.

Il suo schermo AMOLED ad alta definizione, chiaro e leggibile in ogni condizione di luce, assicura una visibilità ottimale delle informazioni anche durante le sessioni di allenamento più impegnative.

Questo modello di Amazfit, con un’estetica che ricorda quella degli orologi Apple, si dimostra una seria concorrenza per i dispositivi di fascia alta. Dotato di uno schermo touchscreen brillante e sensibile, include GPS, una batteria dalla durata notevole di due settimane e la capacità di riprodurre musica.

Sul fronte dell’attività fisica, offre 60 differenti modalità di esercizio con dettagliati sommari post-allenamento e fornisce insight approfonditi sulla salute attraverso l’app Zepp, intuitiva e facile da navigare. Include il monitoraggio del sonno e dello stress, si integra con applicazioni di terze parti quali Apple Health e Strava, e propone funzionalità smart come notifiche email, liste di attività e allarmi.

Il design compatto e il cinturino morbido rendono l’orologio comodo sia durante l’esercizio che nel sonno. Anche se potrebbe beneficiare di una costruzione più robusta e le impostazioni predefinite per le zone cardiache potrebbero richiedere qualche aggiustamento, a meno di 70 euro rappresenta un’opzione solida e conveniente.

È innegabile che la creatività non sia il punto di forza primario tra i produttori di fitness tracker: osservando un assortimento di questi dispositivi, si nota subito una somiglianza quasi imbarazzante nel design. Pertanto, è sicuro affermare che l’estetica non sarà il fattore decisivo nella scelta del dispositivo. Sebbene alcuni offrano una varietà ragionevole di cinturini di diverse forme, il design generale offre poco spazio per la differenziazione.

Ciò che davvero conta, tuttavia, è all’interno. Dovremmo concentrarci sui componenti tecnologici e sulle caratteristiche di ciascun modello, che possono effettivamente differire e quindi facilitare il processo decisionale. Ad esempio, tutti i fitness tracker sono equipaggiati con sensori per monitorare il movimento e la frequenza cardiaca e, in genere, per misurare anche la SpO2, un parametro a cui gli atleti prestano particolare attenzione. Solo alcuni modelli, tuttavia, includono un GPS integrato. Questo può ridurre la durata della batteria, ma elimina la necessità di portare con sé uno smartphone per tracciare i percorsi. Un altro sensore importante, ma presente solo su pochi fitness tracker, è quello per l’ECG. Questo è particolarmente utile per coloro che richiedono una misurazione precisa della frequenza cardiaca e un ECG affidabile da mostrare al proprio medico, potendo anche prevenire potenziali aritmie pericolose. È una caratteristica utile, ma non essenziale.

Quale orologio per fare sport?

Se stai cercando un orologio adatto per l’attività fisica, i fitness tracker con la loro miriade di sensori e i dati raccolti possono offrire una moltitudine di funzioni utili. Senza dubbio, la caratteristica più evoluta in questi dispositivi è la relativa al monitoraggio del movimento e dell’attività fisica in generale.

Tutti i modelli sul mercato forniscono un monitoraggio base, tra cui il conteggio del numero di passi percorsi. Questa funzione si è dimostrata altamente efficace su tutti i modelli testati, come anche il monitoraggio della frequenza cardiaca e della saturazione di ossigeno o SpO2. È importante notare, però, che questi parametri possono variare rispetto ai valori reali, con possibili errori che possono superare il 5%. Di conseguenza, è sempre consigliabile non considerare questi dati come assolutamente precisi.

Quando si tratta di monitorare i movimenti, solo un ristretto numero di fitness tracker può operare in autonomia grazie alla presenza di un GPS integrato. La maggior parte dei modelli, tuttavia, richiede la connessione a uno smartphone via Bluetooth per condividere i dati sulla posizione.

Cosa possono fare i fitness tracker?

I fitness tracker si presentano in una varietà di forme e dimensioni. A seconda del modello, possono essere indossati come un braccialetto o un orologio, attaccati all’abbigliamento, o perfino indossati come anello. Nonostante le differenze estetiche, tutti i fitness tracker forniscono un set di funzioni base simili: tracciano i tuoi esercizi e il tuo livello di attività, aiutandoti a seguire un regime di fitness e a raggiungere o mantenere la forma fisica.

I fitness tracker più semplici funzionano principalmente come pedometri, dispositivi che contano accuratamente i passi. Tuttavia, la maggior parte dei fitness tracker moderni offre molto di più. Al giorno d’oggi, sono frequentemente dotati di sensori che raccolgono dati per valutare lo stato di forma e salute dell’utente. Ecco i sensori più comuni che puoi trovare nei fitness tracker:

  • Accelerometro. Misura il movimento e spesso è il sensore principale utilizzato per accertare i livelli di attività.
  • Altimetro. Molti fitness tracker misurano la variazione della pressione atmosferica per dedurre che si stanno usando le scale.
  • Sensore della frequenza cardiaca. Con i sensori giusti, il tracker può misurare la frequenza cardiaca, la variabilità della frequenza cardiaca e persino la pressione sanguigna.
  • Sensore Sp02. Misura il livello di ossigeno nel sangue.
  • Sensore ECG. Un sensore ECG può eseguire un elettrocardiogramma istantaneo, che misura il ritmo e l’attività elettrica del cuore. In genere, l’ECG indica se il ritmo è sinusale o uniforme o se il risultato è diverso. In nessun caso, però, l’ECG può o deve essere utilizzato per rilevare un attacco cardiaco.

Tutti questi sensori, e talvolta anche altri, possono aiutare l’utente a scegliere e seguire gli allenamenti e a ottenere molte informazioni supplementari sulla sua salute e sul suo benessere. Possono anche monitorare il sonno, il livello di stress e altri fattori di salute.

Cosa cercare in un orologio fitness?

L’acquisto di un nuovo fitness tracker non è solo un investimento finanziario, ma un passo verso il miglioramento della propria salute generale. Per questo è fondamentale trovare un tracker che si integri con la vostra vita quotidiana e che, come minimo, sia dotato di funzioni di base che vi consentano di tenere traccia di ciò che è più importante per voi.

  • Modalità di attività: Non tutti i tracker sono in grado di riconoscere tutti gli esercizi. Per esempio, se volete monitorare gli allenamenti di nuoto, cercate non solo un tracker impermeabile, ma anche uno che supporti esplicitamente il nuoto. Allo stesso modo, solo pochi tracker supportano sport e allenamenti davvero insoliti, quindi se siete appassionati di deltaplano o BMX, cercate opzioni come il Vivosmart 4. Quando valutate i diversi modelli, assicuratevi di restringere le opzioni riflettendo sulle varie attività che desiderate monitorare.
  • Sensori: La maggior parte dei fitness band moderni tiene traccia anche di una serie di attributi più ampi relativi alla salute e alla forma fisica. Abbiamo già parlato di funzioni come Spo2, ECG e sensori di impedenza bioelettrica, che in genere sono tutt’altro che obbligatori, ma sempre più spesso tutti i modelli, tranne quelli più economici, iniziano a disporre di questi tipi di sensori avanzati. Tenete presente che molti dei dati analitici relativi all’intero corpo che si ottengono da sensori come questi spesso non sono particolarmente efficaci; si può avere un’idea generale della propria salute generale, del livello di forma fisica o della qualità del sonno, ma può essere difficile sapere cosa fare per migliorare. Finché questo aspetto del software non sarà all’altezza dell’hardware, si possono considerare tutte queste funzioni avanzate piuttosto opzionali.
  • Durata della batteria: A seconda della qualità costruttiva, dei sensori disponibili e della risoluzione dello schermo, la durata della batteria può variare da un giorno a diversi mesi. Se si intende utilizzare il fitness tracker come contapassi tradizionale, probabilmente si può andare avanti con un modello dotato di una batteria più piccola. Se invece intendete utilizzarlo per periodi prolungati (ad esempio, durante un’escursione con lo zaino in spalla o una maratona), prendete in considerazione l’idea di optare per un modello dotato di una batteria di lunga durata o di ricarica solare per integrare la batteria alla luce diretta del sole.
  • Precisione: Per quanto ci piacerebbe che i tracker fossero completamente precisi, i test di terze parti rivelano che questo è raramente il caso. I produttori spesso si affidano ad algoritmi e sensori per tracciare determinate metriche, il che comporta un piccolo grado di errore. Per questo motivo, si consiglia di investire in un fitness tracker progettato per supportare le attività preferite. Ad esempio, una fascia toracica che misura la frequenza cardiaca e trasmette i dati al fitness tracker sarà più precisa del sensore di frequenza cardiaca integrato incollato al polso.

Quale marchio offre il miglior fitness tracker?

Per quanto si possa essere tentati di incoronare un fitness tracker come superiore a tutti gli altri, in realtà dipende interamente da ciò che si spera di ottenere utilizzandone uno. Se si intende contare i passi, il miglior fitness tracker può essere un’opzione semplice e più economica. Ma se cercate un dispositivo che vi aiuti a formare abitudini più sane, dal muoversi di più al dormire meglio, allora potreste prendere in considerazione un modello con tutti i crismi.

Assicuratevi di considerare il tipo di attività per cui lo userete. Ad esempio, se avete intenzione di fare un giro in bicicletta, optate per un modello con GPS. Oppure, se avete intenzione di nuotare, sceglietene uno impermeabile. Questa può sembrare una risposta generica, viste le opzioni disponibili, ma i marchi qui elencati (Fitbit, Garmin, Coros, ecc.) offrono una vasta gamma di funzioni e affidabilità a lungo termine.

Potrebbero inoltre interessarvi: 

Una risposta
  1. ciao ho trovato il tuo sito molto interessate visto che sei un esperto volevo sapere se esistono dei modelli
    per il monitoraggio del sonno che possono avvisarti con una sveglia quando sei in iperventilazione, si addormenta un arto o si hanno anomali cardiache come battito accellerato
    in rete ho trovato molto modelli ma nessuno parla di queste funzioni.

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.