Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047 e SRQ049: dall’eredità di Seiko emerge un nuovo cronografo meccanico Speedtimer

Per gli appassionati di cronografi, la notizia dell'uscita dei nuovi Seiko Speedtimer SRQ047 e SRQ049 è entusiasmante. Ispirati ai modelli degli anni '70, questi orologi esprimono un fascino vintage e sono alimentati dal performante calibro 8R48. Il SRQ047 si presenta con un classico quadrante panda, mentre il SRQ049, in edizione limitata di solo 1.000 pezzi, sfoggia un quadrante panda invertito e include un cinturino in pelle aggiuntivo. Ecco alcune delle caratteristiche salienti di questi nuovi modelli Seiko.

Recensione dei nuovi Speedtimer Chronograph SRQ047 e SRQ049 di Seiko

Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047 e SRQ049

Parlando degli orologi sportivi di Seiko, in particolare quelli della collezione Prospex, mi viene subito in mente un’immagine di un orologio subacqueo… Non si può sottovalutare l’importanza e l’influenza esercitata da Seiko in questo ambito. È stata cruciale. Tuttavia, è riduttivo associare la storia degli orologi professionali Seiko esclusivamente ai modelli per immersioni. Il brand ha esercitato un impatto notevole anche nel mondo dei cronografi. Ricordiamo, ad esempio, che nel 1969 Seiko fu uno dei primi a lanciare i movimenti cronografici automatici con un modello denominato Speedtimer. Omaggiando quei modelli degli anni ’70, Seiko oggi rilancia questo nome storico con i modelli SRQ047 e SRQ049, caratterizzati da un design vintage.

All’inizio degli anni ’60, dopo aver sviluppato vari dispositivi per la cronometria sportiva, Seiko introdusse il suo primo orologio e movimento cronografo, il Seiko Crown Chronograph con calibro 5179, nel 1964. Questo modello, il primo del suo genere per un produttore giapponese, fu lanciato in concomitanza con le Olimpiadi estive, sottolineando l’impegno di Seiko nel cronometraggio sportivo. Ancora più significativo fu il debutto nel 1969, parallelamente a Zenith (El Primero) e Heuer/Breitling/Hamilton (Calibro 11/Chronomatic), di uno dei primi movimenti cronografici automatici, il calibro 6139, successivamente evolutosi nel calibro 6138. Questo innovativo movimento trovò applicazione in una serie di orologi chiamati Speedtimer.

Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047

I nuovi modelli Speedtimer Mechanical Chronograph SRQ047 e SRQ049 presentano un design che echeggia il passato. Se da un lato la loro somiglianza con il modello storico è notevole, dall’altro mostrano anche una forte connessione con il modello SRQ029, realizzato per il 50° anniversario. Tuttavia, questi due nuovi orologi introducono elementi di design originali, segnando l’avvento di un nuovo stile nel settore dei cronografi meccanici di Seiko, distinguendosi nettamente dai precedenti orologi della serie Speedtimer.

Anche se non sono troppo più piccoli rispetto agli altri Speedtimer, i nuovi orologi hanno subito un “aggiornamento” nella forma della cassa e di altri elementi, rendendoli “visivamente” più compatti. Con un diametro di 42 mm e uno spessore di 14,6 mm, si distinguono dai modelli Speedtimer come l’SRQ045, che misurano 42,5 mm x 15,1 mm. La cassa è stata aggiornata, assumendo una forma quasi elmetto, un richiamo ai modelli degli anni ’70. I pulsanti, pur rimanendo prominenti, sono stati ridotti in dimensione. La struttura della cassa, includendo la distribuzione di lunetta, carrure e fondello, è stata riprogettata per una compatezza maggiore.

Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047

Il design dei nuovi orologi combina un tocco retrò e moderno, affascinante e fresco. I riferimenti vintage si fondono con una realizzazione contemporanea, dove la combinazione di finiture opache e lucide, tipica di Seiko, è particolarmente ben eseguita. Questo rende, a mio parere, queste nuove referenze molto più attraenti dei precedenti modelli Speedtimer. La cassa conserva un design classico, con vetro zaffiro, una grande corona, e un fondello in acciaio massiccio con incisioni, anziché trasparente. La resistenza all’acqua fino a 100 metri aggiunge un ulteriore vantaggio per un cronografo.

 

Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047 e SRQ049Per quanto riguarda i quadranti, Seiko offre due varianti classiche ma di impatto: il quadrante Panda (SRQ047) e il Reversed Panda (SRQ049, in edizione limitata). Si nota una evoluzione nel layout del quadrante, passando da un design bi-compax a uno tri-compax, con la data posizionata ora in una finestrella circolare alle 4:30 su un disco abbinato al colore del quadrante. La versione scura, con tonalità tra il nero e il grigio-blu, ha un quadrante opaco, mentre quella argentata sfoggia una finitura spazzolata lineare. Entrambe presentano indici e lancette con inserti LumiBrite e dettagli arancioni sulle punte delle lancette del cronografo. Inoltre, un tachimetro interno a contrasto consente di calcolare velocità medie.

Impressioni iniziali sui Seiko Speedtimer SRQ047 e SRQ049 Sono piuttosto colpito dai nuovi Seiko Speedtimer SRQ047 e SRQ049. Sono un grande fan del modo in cui Seiko rende omaggio alla sua storia. Gli orologi catturano la magia delle prime referenze senza diventare eccessivamente sentimentali e vintage nello stile. Questi nuovi cronografi non fanno eccezione: mostrano il loro lignaggio ma guardano anche al futuro. Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047 Ma questa è una questione di pignoleria. Nel complesso, il look di questi nuovi orologi mi piace. E ho un debole per i cronografi Seiko di fascia leggermente superiore. Hanno un che di furtivo. Sembrano sempre la scelta di un appassionato, il che mi piace molto.

I quadranti vivaci e contrastanti dei nuovi Speedtimer SRQ047 e SRQ049, insieme alla rinnovata forma della cassa, contribuiscono a dare l’impressione di dimensioni leggermente ridotte rispetto ai modelli precedenti. Questi orologi catturano l’attenzione, offrendo un aspetto dinamico e più affascinante, arricchito da un tocco vintage. Una volta indossati, si fanno notare per la loro presenza marcata, ma grazie alle anse corte e alla cassa ridisegnata, rimangono proporzionati e adatti per un cronografo sportivo.

Seiko Prospex Speedtimer Chronograph SRQ047

Nascosto sotto il fondello in acciaio (un dettaglio di minore importanza, dato che il meccanismo cronografico è visibile sul lato del quadrante) si trova il calibro 8R48. Questo movimento si distingue per la sua raffinatezza, dotato di frizione verticale e ruota a colonne, che garantisce un funzionamento fluido e un avvio preciso del cronografo. Il movimento automatico funziona a una frequenza di 4Hz e beneficia di uno scappamento migliorato in termini di leggerezza e resistenza, grazie all’utilizzo della tecnologia MEMS.

Oltre a presentare nuove casse e quadranti, i cronografi Prospex Speedtimer SRQ047 e SRQ049 introducono anche un nuovo bracciale (con lo stesso rivestimento super-duro della cassa), che si ispira a quelli degli orologi degli anni ’70. La sua struttura multi-maglia non solo è esteticamente accattivante, ma risulta anche confortevole al polso, data la sua flessibilità. Il bracciale si chiude con una fibbia pieghevole a tre lembi con pulsante di rilascio. Inoltre, la referenza SRQ049 è dotata di un cinturino in pelle aggiuntivo, completo di una propria chiusura pieghevole.

Prezzi dei Seiko Speedtimer Chronograph SRQ047 e SRQ049

Seiko Prospex Speedtimer SRQ049

Gli orologi SRQ047 e SRQ049 saranno disponibili a partire da dicembre 2023 nelle boutique Seiko e presso alcuni rivenditori selezionati in tutto il mondo. L’SRQ047 entrerà a far parte della collezione permanente, mentre l’SRQ049, caratterizzato da una tonalità scura, è un’edizione limitata di 1.000 pezzi, creata per celebrare il centenario del marchio Seiko. Il prezzo della versione classica è fissato a 2.700 euro, mentre l’edizione limitata a 2.900 euro, leggermente più conveniente rispetto ai precedenti modelli Speedtimer, che ora sono venduti a circa 3.200 euro con bracciale in acciaio. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il sito seikowatches.com.

Opinioni sui nuovi Speedtimer

Le mie prime impressioni sui Seiko Speedtimer SRQ047 e SRQ049 sono decisamente positive. Apprezzo come Seiko celebri il proprio patrimonio, catturando l'essenza delle prime referenze senza cadere in uno stile troppo nostalgico e retrò. Entrambi i modelli sono un perfetto equilibrio tra passato e futuro. L'SRQ047, con il suo quadrante argentato spazzolato, ha un aspetto dinamico e affascinante. Certo, ci sono alcuni dettagli che potrebbero essere migliorati. Per esempio, la "X" di Prospex sul quadrante non è di mio gradimento, e avrei preferito una maggiore sottigliezza rispetto ai modelli precedenti, che però non si è realizzata. In un mondo ideale, avrei optato per una cassa di circa 38-39 mm piuttosto che i 42 mm attuali. Seiko Prospex Speedtimer SRQ049

Le mie prime impressioni sui Seiko Speedtimer SRQ047 e SRQ049 sono decisamente positive. Apprezzo come Seiko celebri il proprio patrimonio, catturando l’essenza delle prime referenze senza cadere in uno stile troppo nostalgico e retrò. Entrambi i modelli sono un perfetto equilibrio tra passato e futuro. L’SRQ047, con il suo quadrante argentato spazzolato, ha un aspetto dinamico e affascinante. Certo, ci sono alcuni dettagli che potrebbero essere migliorati. Per esempio, la “X” di Prospex sul quadrante che ammetto non mi fa impazzire, e avrei preferito una maggiore sottigliezza rispetto ai modelli precedenti. In un mondo ideale, avrei optato per una cassa di circa 38-39 mm piuttosto che i 42 mm attuali.

Tuttavia, queste sono solo piccole critiche. Globalmente, trovo il design di questi nuovi orologi molto accattivante. I cronografi Seiko di fascia leggermente più alta hanno un fascino particolare, con una discreta eleganza che sembra sempre destinata ai veri appassionati, un aspetto che apprezzo molto.

Altri articoli
Seiko presenta il Prospex SJE093, una ricreazione quasi identica al famoso 62MAS

La casa orologiera giapponese Seiko ha appena reso omaggio al suo patrimonio storico, riproducendo fedelmente il suo primo orologio subacqueo originariamente lanciato nel 1965, annunciando l’SJE093, una riproduzione quasi identica dell’orologio subacqueo 62MAS.
Questa mossa conferma l’importanza del primo modello per l’azienda, poiché ha segnato il suo ingresso nel mercato degli orologi da immersione e ha posto le basi per la sua rinomata reputazione in questo settore.

Leggi Tutto »
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.