Zenith Defy Revival A3690 Boutique Edition

L’idea di una riedizione nel mercato degli orologi non è nuova e Zenith, a mio avviso, è uno dei leader del settore per quanto riguarda la rivisitazione del proprio patrimonio storico.

Uno di questi modelli è la rivisitazione dell’orologio originale Defy de Zenith del 1969. L’anno scorso è stato presentato il primo esemplare: lo Zenith Defy Revival A3642. Si trattava però di un’edizione limitata. Qualche settimana fa, in occasione della LVMH Watch Week 2023, ha fatto il suo debutto il primo modello di serie: il Defy Revival A3691 con quadrante rubino sfumato. Oggi, anche una nuova edizione boutique fa il suo ingresso: il Defy Revival A3690 Boutique Edition.

Cosa possiamo immaginarci dopo il marrone sfumato e un rosso bordeaux? Beh, nel caso di Zenith e del divertente Defy Revival, è un bellissimo blu turchese sfumato!

Zenith Defy Revival A3690

Con un design che risale direttamente al 1969, questa divertente serie di orologi è molto più di una semplice collezione di modelli ispirati al Defy A36XX. Questo terzo atto è, ancora una volta, una ricreazione estremamente fedele dei primi modelli Defy, con praticamente l’unica differenza rispetto all’originale: il movimento moderno.

Diamo quindi un primo sguardo a questo nuovo Zenith Defy Revival Boutique Edition A3690.

La forza della collezione Defy di Zenith

Al momento dell’introduzione della collezione Defy de Zenith nel 1969, il suo design era così sorprendente e distinto che il Defy A3642 si guadagnò immediatamente il soprannome di “coffre-fort” in francese, che si traduce in “caveau di banca” o “cassetta di sicurezza”. Certo, la sua base è un elemento oggi familiare – una cassa ottagonale – ma ciò che lo distingue dai modelli che lo avrebbero seguito è la sua lunetta a 14 lati.

La cassa, anch’essa molto sfaccettata, utilizza linee curve e superfici inclinate che danno vita a un orologio sportivo dal design inequivocabilmente distinto.

Quindi, mi piace far presente che, questo design altamente sfaccettato precede di tre anni il Royal Oak di Audemars Piguet, di sei anni il Laureato di Girard-Perregaux, di sette anni il Nautilus di Patek Phillipe, di otto anni il 222 di Vacheron Constantin e di 11 anni il predecessore dell’Alpine Eagle di Chopard,

Recensione Zenith Defy Revival A3690

  • Cassa: 37 mm di diametro x 13,60 mm di altezza – acciaio inossidabile, lucido e spazzolato – cassa ottagonale con lunetta a 14 lati – corona a vite – vetro e fondello in zaffiro – impermeabile 300 m
  • Quadrante: blu turchese sfumato – indici applicati con creste ­e punti sotto gli indici con lume – lancette centrali di ore, minuti e secondi a forma di paletta con Super-LumiNova – datario a finestrella tra le ore 4 e 5
  • Movimento: Calibro Elite 670, di manifattura – automatico – 28.800 giri/minuto/4Hz – riserva di carica di 50 ore – ore, minuti, secondi e data
  • Bracciale: a scaletta in acciaio inossidabile da 18 mm come il bracciale originale Gay Frères
  • Referenza: 03.A3642.670/3690.M3642
  • Disponibilità: disponibile presso le boutique Zenith online e offline di tutto il mondo
  • Prezzo: 7.500 euro

Zenith Defy Revival A3690

Alcuni produttori ingrandiscono le loro creazioni di ispirazione vintage per renderle più appetibili al mercato moderno e maschilista. Zenith, tuttavia, non solo rispetta gli aspetti visivi dei suoi revival, ma anche le loro dimensioni. Gli Zenith Defy Revival A3691 e A3690 Boutique Edition sono la definizione di orologio unisex, con un diametro aureo di 37 mm, uno spessore della cassa di 13,6 mm e una misura da ansa a ansa di 44 mm sul polso.

Qualcuno potrebbe dire che 13,6 mm sono un po’ troppi, ma se si considera che l’orologio è impermeabile fino a 300 metri e ha una corona a vite, sono più che disposto a perdonare un paio di millimetri in più. Inoltre, la parte centrale della cassa è piuttosto sottile. Il fondello avvitato, la lunetta a quattordici lati e il vetro zaffiro sottilmente bombato sono un po’ più alti e fanno sì che l’orologio appaia e sembri più sottile quando è indossato, come piace a me. La cassa è in gran parte lucida, con i due degli otto bordi smerlati al 12′ e al 6′ spazzolati per creare una linea passante con il bracciale a scaletta.

In sostanza, tutto è rimasto invariato rispetto a 54 anni fa. E se il Defy originale era spesso descritto come “The Tough Guy” (il duro), l’equivalente moderno non manca di robustezza, visto che ha anche un’impermeabilità di 300 metri.

Zenith Defy Revival A3690 Boutique Edition

Il design è ovviamente molto “rétro“, con cassa angolare e bordi smerlati, lunetta tetradecagonale a 14 lati e finiture a contrasto. Questo è di gran lunga l’aspetto più significativo del fascino dell’orologio, anche se per alcuni potrebbe essere un po’ troppo.

Ma non si limita solo all’esterno, perché anche tutto ciò che è visibile sotto il vetro anteriore è fedele all’originale del 1969.

È importante notare che i colori dei quadranti non sono casuali. Si tratta di rivisitazioni, in cui ciascun numero di referenza assegnato corrisponde direttamente al suo predecessore della fine degli anni ’60 o degli anni ’70. E, come l’A3642 Revival iniziale, ricordano visivamente quanto Zenith fosse all’avanguardia quando si trattava di quadranti sfumati, che sono stati a lungo una loro specialità prima che diventassero di moda.

Lo Zenith Defy Revival A3690 Boutique Edition presentato oggi sfoggia un quadrante turchese sfumato che direi un po’ più scuro dei quadranti “Tiffany” che hanno abbagliato i consumatori lo scorso anno.

Dopo i già citati quadranti marrone e rosso sfumati che Zenith ha introdotto in precedenza, questa esecuzione blu turchese sfumato è un colore presente anche nel Defy A3690 originale. Le creste lucide evidenziano la forma unica degli indici sfaccettati applicati.

I discreti indici luminosi sono identici a quelli degli esordi del Defy, così come la traccia bianca stampata sul bordo esterno del quadrante. Le lancette non fanno eccezione e la data è probabilmente oggetto di due critiche. Innanzitutto, è collocata nella posizione meno favorevole delle 4:30. In secondo luogo, non è abbinata ai colori, ma è di base nera su bianco. Ma si tratta di una rivisitazione fedele. Il posizionamento e la combinazione di colori sono coerenti con l’orologio Defy originale del 1969. Per cui, per me, è un’approvazione.

Bracciale in acciaio con effetto “scala”

bracciale in acciaio effetto “scala”

Come i suoi due fratelli, questo Zenith Defy Revival Boutique Edition A3690 è dotato di un bracciale a scaletta in acciaio inossidabile – ispirato a quelli resi famosi da Gay Frères – fissato al polso con una fibbia pieghevole.

Il bracciale a scaletta di Gay Frères è uno dei bracciali vintage più famosi, immediatamente riconoscibile da qualsiasi appassionato di orologi (i loro modelli sono così apprezzati che Rolex ha acquisito la manifattura nel 1990).

Mi piace il fatto che Zenith abbia riproposto il bracciale per i suoi modelli Revival, in quanto il bracciale a scaletta era l’attuale configurazione applicata al modello originale del 1969, quindi era un elemento imprescindibile per i tre Revival moderni introdotti fino ad oggi.

La distanza tra le maglie aiuta davvero ad aerare il polso, utile nelle giornate più calde, e visivamente è semplicemente molto bello e interessante. Essendo un bracciale a scala di fabbricazione moderna, è solido, senza allungamenti, e la chiusura è sicuramente piacevole e sicura.

Movimento Elite 670

Defy Revival A3690

Ci sono solo tre differenze tra il Defy vintage e il Defy Revivals di oggi: l’utilizzo di un vetro zaffiro sul quadrante, i rivestimenti luminosi SuperLuminova® sulle lancette e sugli indici e l’utilizzo di un moderno movimento automatico in-house, ora visibile grazie al fondello in vetro zaffiro.

Invece di utilizzare movimenti NOS d’epoca che si trovano negli archivi di Zenith, questa versione moderna è dotata di uno Zenith Elite 670 automatico.

Questo movimento ultrapiatto batte alla velocità di 28.800 giri al minuto e offre 50 ore di riserva di carica. Le finiture sono molto curate, con Côtes de Genève e venature circolari, e sono sormontate da un rotore centrale nel tipico stile Zenith.

Si tratta di un’edizione non limitata, ma disponibile solo presso le boutique Zenith e il suo e-commerce online. Il prezzo è fissato a 7.500 euro, un costo analogo a quello degli altri due modelli.

Opinioni dello Zenith Defy Revival A3690 Boutique Edition

In un mondo di orologi in cui tutti paragonano un design a un altro, sostenendo continui omaggi ad altre collezioni, apprezzo molto il fatto che quando si guarda questo design della cassa ottagonale, ciò non assomigli a nient’altro.

Si distingue, soprattutto per le finiture e la lunetta a quattordici lati.

Il bracciale a scaletta è un’icona Zenith e i quadranti sfumati conferiscono a questo orologio sportivo un tocco insolito. I 44 mm da ansa a ansa e il diametro di 37 mm consentono agli amanti del vintage di avere dimensioni classiche con la sicurezza di una struttura moderna. Inoltre, anche se non sembra un orologio impermeabile a 300 metri, il fatto che lo sia, vi dà la possibilità di avere un orologio adatto anche da indossare a mare, anche se dubito che lo si utilizzi durante una immersione.

A mio parere, è divertente, bello da vedere, robusto e, col senno di poi, storicamente significativo. Quindi, se vi piacciono le cose non troppo comuni, immagino che questo orologio possa fare al caso vostro.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Zenith-Watches.com.

Leggi anche:

Altri articoli
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.