Due dei Rolex Daytona di Paul Newman saranno messi all’asta

Due dei preziosi Rolex Daytona di Paul Newman saranno messi all’asta quest’estate. Entrambi sono stati regalati all’attore e presentano una incisione particolare; si prevede che verranno aggiudicati per più di 1 milione di dollari ciascuno.

Due dei Rolex Daytona di Paul Newman saranno messi all'asta

Paul Newman e gli orologi Rolex Daytona sono così strettamente legati che è stata scritta una canzone sulla coppia. Uno degli orologi più costosi mai venduti all’asta è stato il Daytona “Paul Newman” dell’attore, soprannome dato a un raro Rolex prodotto negli anni ’60 e nei primi anni ’70 e da lui reso popolare, che nel 2017 è stato venduto per 17,75 milioni di dollari. Ora, altri due Rolex Daytonas di Paul Newman stanno andando all’asta.

Martedì scorso, Sotheby’s ha annunciato che metterà all’asta due Rolex Daytona appartenuti a Newman il 9 giugno in occasione della vendita Important Watches a New York. Questo coincide con la più ampia serie di eventi della casa d’aste dedicati all’attore scomparso e all’attrice Joanne Woodward, sua vedova, che comprenderà “una serie di vendite costituite da più di 300 singoli oggetti che i leggendari attori hanno assemblato e apprezzato durante i loro 50 anni di matrimonio, che saranno offerti in aste dedicate dal vivo e online nel mese di giugno”.

I due Rolex Daytona proposti in questa asta non presentano i caratteristici quadranti delle rare varianti “Paul Newman” che sono diventate così ambite, quindi non aspettatevi un’altra vendita nella fascia dei 18 milioni di dollari come quella della referenza 6239 del 1968 appartenuta a Newman. Tuttavia, ognuno di questi orologi ha qualcosa di unico: un legame personale con l’icona del collezionismo orologiero, che farà aumentare i loro prezzi di aggiudicazione rispetto a modelli simili senza tale provenienza.

Sarà di nuovo Record per i due Daytona dell’attore Hollywoodiano?

Due dei Rolex Daytona di Paul Newman saranno messi all'asta

Due Rolex Daytona appartenuti alla leggenda di Hollywood e appassionato di corse automobilistiche, Paul Newman, andranno all’asta il 9 giugno presso Sotheby’s a New York, nell’ambito di una serie di eventi dedicati all’attore e alla sua vedova, l’attrice Joanne Woodward. Nonostante non siano delle rare varianti “Paul Newman”, questi orologi vantano un legame personale con la celebrità, che potrebbe far aumentare il loro valore di aggiudicazione.

Il primo orologio è un Rolex Daytona del 1993, referenza 16520 “Zenith”, donato a Newman dopo la sua storica vittoria nella classe GTS-1 alla 24 Ore di Daytona del 1995, quando aveva 70 anni. Questa impresa fece di lui il pilota più anziano ad aver mai vinto quella gara. Sul retro dell’orologio si può leggere l’incisione: “Rolex at Daytona 24 Paul Newman Rolex Motorsports Man of the Year 1995”, che celebra l’eccezionale risultato.

Il secondo orologio, un Rolex del 2006 con referenza 116519 Daytona, è stato regalato a Newman dalla moglie Joanne Woodward. Sul retro dell’orologio si trova un’incisione che recita “Drive Very Slowly Joanne“, un tenero promemoria della preoccupazione di Joanne per la sicurezza di suo marito sulle piste di gara.

Leigh Safar, responsabile di Sotheby’s per la vendita di orologi importanti nelle Americhe, ha dichiarato: “Newman ha consolidato la sua eredità presso i collezionisti di orologi grazie alla sua influenza sul modello più ricercato di Rolex, il Daytona. Quest’anno Rolex celebra i 60 anni del Daytona e noi siamo orgogliosi di condividere questa pietra miliare presentando due modelli indossati e posseduti dalla leggenda di Hollywood, che raccontano l’amore eterno che condivideva con la moglie Joanne e la sua profonda passione per le corse“.

Si stima che entrambi gli orologi possano essere venduti per una cifra compresa tra 500.000 e 1 milione di dollari. Gli esperti di orologi ritengono che, grazie alla storia personale e all’importanza di questi due pezzi, entrambi potrebbero superare il milione di dollari quando andranno all’asta a giugno.

Zenith Daytona Ref. 16520 

Referenza 16520 “Zenith” Daytona Cronografo da polso automatico in acciaio inossidabile con bracciale, del 1993 circa. Stima: 500.000/1 milione di dollari

Zenith Daytona Ref. 16520 

Nel 1995, Paul Newman – appassionato di corse automobilistiche – conquistò la vittoria nella classe GTS-1 alla 24 Ore di Daytona, una gara di resistenza che si tiene annualmente al Daytona International Speedway di Daytona Beach, Florida. La straordinaria vittoria fu un’impresa per Newman che, all’età di 70 anni, divenne il pilota più anziano a vincere mai la gara, un record che ancora oggi compare nel Guinness dei Primati.

Dopo aver vinto la gara, Newman fu nominato “Uomo dell’anno del Rolex Motorsports” e gli fu consegnata una Daytona Zenith con referenza 16520, con l’incisione “Rolex at Daytona 24 Paul Newman Rolex Motorsports Man of the Year 1995“. Un traguardo storico per qualsiasi pilota, il premio Rolex 24 rappresenta uno dei momenti più orgogliosi della carriera di Newman nel mondo delle corse automobilistiche; la dimostrazione tangibile che il grande attore era in grado non solo di interpretare i campioni sul grande schermo, ma anche di incarnarli nella vita reale.

Notoriamente impegnato nella filantropia, Paul decise successivamente di mettere all’asta l’orologio unico nel suo genere durante la vendita “Famous Faces” di Antiquorum nel 1999. L’orologio fu il punto culminante della serata, con un ricavato di 39.000 dollari a favore dell’associazione benefica di Newman, The Hole in the Wall Gang, un’organizzazione che offre gratuitamente campi estivi e programmi con supervisione medica a bambini affetti da gravi malattie.

Nonostante la vendita record, Newman fu visto indossare nuovamente l’orologio negli anni successivi, il che suggerisce che uno dei suoi cari potrebbe aver riacquistato l’orologio per lui. Non vi è dubbio su quanto l’orologio e i ricordi ad esso collegati fossero significativi e cari a Newman e alla sua carriera nel mondo delle corse automobilistiche, dato che continuò a indossarlo per gli anni a venire.

Rolex Daytona Ref. 116519

Orologio da polso cronografo automatico in oro bianco, del 2006 circa. Stima: 500.000 – 1 milione di dollari

Rolex Referenza 116519 Daytona

Caratterizzato da un quadrante Rolex di colore nero, questo cronografo da polso automatico in oro bianco del 2006 circa è stato l’unico Daytona in metallo prezioso mai posseduto da Paul Newman e uno dei soli tre orologi Daytona conosciuti regalati a Paul da Joanne.

L’orologio si distingue anche per un’iscrizione sul fondello che recita: “Drive Very Slowly Joanne”.

Per Joanne Woodward, questa frase era destinata ad abbracciare il polso di Newman e a ricordargli di tenere le mani a 10 e 2 mentre navigava nella corsia di sorpasso. Woodward è nota per le sue scritte affettuose e per la sua preoccupazione per la necessità di velocità di Newman ogni volta che entrava in pista. Questa asta segna la prima volta che l’orologio viene offerto sul mercato ed è l’ultimo Daytona mai presentato a Paul da Joanne.

C’è un po’ di magia hollywoodiana che si accende nella nostra mente quando immaginiamo una star del cinema trasformata in pilota di auto da corsa, che sfreccia su una pista con una lettera d’amore nascosta in bella vista dietro il suo orologio da polso.

Dalla gara del suo team Newman-Haas alla Indy 500 fino all’iconica intervista rilasciata a Barbara Walters nel 2007, la referenza 116519 di Paul Newman è stata al suo polso nei momenti più importanti dei suoi ultimi anni. In particolare, Paul ha indossato il regalo di Joanne durante i suoi famosi ultimi giri a Lime Rock Park il 13 agosto 2008. Il circuito è stato completamente chiuso al pubblico, garantendo ai cari di Paul Newman e Joanne Woodward una privacy totale, mentre osservavano la star di Hollywood trasformata in magnate delle corse sfrecciare davanti a loro nella sua Corvette GT1 da 700 cavalli, completamente a proprio agio.

L’icona ci ha lasciato poco più di un mese dopo, all’età di 83 anni.

Se desiderate avere l’opportunità di aggiudicarvi uno di questi due orologi Rolex, visitate Sotheby’s il 3 giugno, quando l’asta avrà luogo.

Altri articoli
Giuliano Mazzuoli Manometro: un made in Italy indipendente

Incontrare un orologio che dimostri un autentico livello di ispirazione nel suo design è sempre un’esperienza stimolante, un qualcosa che si percepisce chiaramente anche nelle creazioni di Giuliano Mazzuoli. Sia che si ispiri a un tachimetro di una macchina sportiva o a un sofisticato meccanismo di trasmissione per stimolare la sua creatività, Mazzuoli ha costantemente dimostrato una notevole abilità nel trasportare questi elementi automobilistici nel mondo dell’orologeria. Un esempio emblematico è l’orologio Giuliano Mazzuoli Manometro, ispirato ai manometri per la pressione dei pneumatici. Ora, con l’introduzione di due nuove varianti di colore per il quadrante, Giuliano Mazzuoli arricchisce ulteriormente la sua collezione, aggiungendo nuova varietà e profondità alla linea Manometro.

Leggi Tutto »
Oris e Collective Horology annunciano il nuovo Divers Seventy-Five Calibre 400 C.04

Per coloro che non ne fossero a conoscenza, Collective Horology è un club esclusivo per appassionati di orologeria con sede in California, rinomato per le sue partnership di prestigio con celebri marchi riconosciuti globalmente. Ha alle spalle collaborazioni con giganti dell’orologeria quali Montblanc, Zenith, Tudor e IWC. Attualmente, questo collettivo è stato selezionato dal rinomato produttore di orologi svizzeri Oris per sviluppare un innovativo orologio da immersione che evoca lo spirito della California degli anni ’70.

Il modello Oris Sixty-Five Diver è noto agli aficionados, prendendo spunto dai design originali dei primi orologi da immersione del marchio che risalgono, come suggerisce il nome, al 1965. Avvalendosi della collaborazione con Collective Horology, Oris ha fatto un salto temporale fino al 1975 con il lancio del Seventy-Five Diver, una versione in edizione limitata. Equipaggiato con il medesimo movimento automatico Calibro 400 del predecessore Sixty-Five e alloggiato in una cassa robusta in acciaio inossidabile da 40 mm con impermeabilità garantita fino a 100 metri, questo orologio si propone come una reinterpretazione stilistica di cosa avrebbe potuto produrre Oris in quel fervido decennio. E il risultato è senza dubbio di notevole impatto visivo.

Leggi Tutto »
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.