Intervista a Giorgia Mondani: curiosità, progetti futuri e qualche consiglio

Oggi abbiamo il piacere di ospitare sulle nostre pagine Giorgia Mondani, che molti di voi appassionati conosceranno come grandissima esperta del settore orologiero, in particolare di Rolex: nata a Genova nel 1984 (come me), è seguitissima sui social (ad esempio su Instagram ha più di 180K followers) e ha ereditato la passione di famiglia da suo padre, Guido Mondani, editore di famosi libri sui Rolex.

Ciao Giorgia, è un grande onore averti qui su Recensioniorologi; inizierei subito con le domande e lascerei a te il “compito” di raccontarci un po’ di te e della tua attività.

La mia avventura nel mondo degli orologi inizia una decina di anni fa quando ho avuto la fortuna di poter lavorare un anno nella casa d’aste Antiquorum, all’epoca guidata dal grande esperto Osvaldo Patrizzi. Una bellissima esperienza che mi ha portato poi ad unirmi ai miei genitori nell’attività di famiglia presso la Guido Mondani Editore.

Intervista Giorgia Mondani

La nostra casa editrice è specializzata, grazie soprattutto all’esperienza di mio padre Guido e dell’appoggio di mia mamma Franca, in lussuosi Libri sugli orologi Rolex e Patek Philippe e dopo il mio arrivo siamo riusciti a portare le nostre pubblicazioni in tutto il mondo (www.mondanibooks.com).

C’è ancora tanto su cui scrivere e tante persone da raggiungere, quindi noi continuiamo con serietà il nostro lavoro perseguendo la nostra passione, rimanendo attaccati alla tradizione ma mai tralasciando il progresso.

Proprio dal progresso nasce la mia seconda società, Mondani Web, nata da me e mio marito Daniele e realizzata in collaborazione con i miei genitori: un’agenzia di comunicazione specializzata al 100% negli orologi di lusso che unisce la pubblicità e la gestione di profili social network a commercianti di orologi, case d’asta, brand di orologi e gioielli, alla creazione di un network esclusivo ed affidabilissimo di “Trusted Dealers”.

Possiamo affermare di aver creato un gruppo di commercianti davvero di fiducia, per cui siamo pronti a garantire e che supportiamo con tutti i nostri canali. Questo business nasce da due fattori: una fortissima e in continua crescita presenza sui social network (tra instagram e facebook i profili MONDANI contano oltre 2 milioni di seguaci) unita a esperienza e conoscenza, e un bisogno generale dei collezionisti di tutto il mondo, di avere un punto di riferimento che potesse indicare seri commercianti  da cui comprare orologi di lusso.

Oggi il web ci da tutto ma ci toglie anche molto, e acquistare beni di lusso è diventato un enorme rischio. Abbiamo pensato di unire la nostra influenza e il nostro nome, ad una gigantesca rete di comunicazione che aiuti sia i collezionisti sia i commercianti. (www.mondaniweb.com)

 

Quanto è stato difficile emergere in un mercato come questo?

Come tutte le cose della vita, c’è stato e c’è ancora bisogno di un grande impegno giornaliero: non si tratta solo di predisposizione “ad essere social”, ma di costante studio, analisi, confronto e aggiornamento di quello che agli occhi di molti può sembrare solo un hobby, ma che in realtà oggi rappresenta uno dei maggiori canali di vendita della maggior parte dei brand e aziende.

Anche la vita privata si adegua alle esigenze della rete: di privato rimane ben poco :) Insomma, io e mio marito spesso ci ritroviamo a postare su instagram, ma ci piace e soprattutto è qualcosa che possiamo condividere e che vediamo crescere giorno dopo giorno.

 

Pensi di aver avuto più difficoltà data la scarsa presenza femminile in questo mercato o la strada è complessa allo stesso modo per tutti?

Da un lato essere una delle poche donne in questo mondo ha facilitato la differenziazione da tanti altri, ma dall’altro è stato più difficile imporsi con personalità perché, si sa, in ambienti maschili, la donna viene spesso sottovalutata o comunque guardata con occhi diversi. In tutti gli eventi internazionale a cui partecipo continuamente da anni, cerco sempre di mantenere un comportamento serio e coerente, mai troppo di confidenza ma sempre cordiale.

Credo che questo mi abbia aiutato nel tempo e soprattutto credo che, quello che la gente apprezzi sia il fatto che a differenza di tanti “influencers” che portano solo dei nomi collegati agli orologi ( non faccio nomi specifici, ma per dare un’idea nomi del tipo “ilovewatches”, “horology”, ecc) io ci metto il nome, la faccia e la reputazione della mia famiglia.

 

Qual è stato il momento in cui hai pensato ce l’ho fatta?

Ancora non lo penso, c’è ancora tanto da fare, ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e raggiungo qualche nuovo obiettivo.

Mi fa piacere essere riconosciuta quando cammino per strada, ma i miei obiettivi si sviluppano in continuazione e il cammino è ancora lungo e interessante :)

 

Qual è il riconoscimento o traguardo che ti ha dato più soddisfazione?

Non è lavorativo, ma familiare. La più grande soddisfazione è quello di avere una famiglia che viene al primo posto.

 

Qual è l’orologio a cui tieni di più e perché?

E’ l’orologio che mi ha regalato Daniele durante il nostro matrimonio: un Rolex Day-Date ref. 118238 in oro giallo con quadrante verde, personalizzato con il logo creato per il nostro matrimonio inciso sul fondello.

Rolex Day-Date ref. 118238 di Giorgia Mondani

Un altro orologio a cui tengo tantissimo è il Patek Philippe Nautilus ref 5711 che ho regalato a mio marito Daniele quando abbiamo saputo che sarebbe arrivata Mia.

 

Dal tuo punto di vista come è cambiato il mercato degli orologi da quando hai iniziato ad oggi? 

Completamente… I social network oggi ci permettono di non avere limiti, di arrivare ovunque e accedere a material/foto/prodotti  che prima non sapevamo nemmeno esistessero. Possiamo comprare qualsiasi cosa da qualunque persona.

Prima potevi giusto andare dal tuo commerciante di zona, o viaggiando in un concessionario, o alle aste. Adesso le piattaforme online ci permettono di confrontare prezzi di tutto il mondo, di affrontare acquisti (in teoria) tutelati e instagram ci permette di conoscere quasi tutti i commercianti del mondo… impressionante davvero, ma anche con lati negativi in quanto le fregature sono dietro l’angolo.

E qui torniamo al motivo per cui abbiamo una bella lista d’attesa per entrare a fare parte di Mondani Web come “Trusted Dealer” e del perché i collezionisti comprino sempre i nostri libri per essere informati.

 

Qual è stata l’innovazione più grande nel mondo dei orologeria negli ultimi 20 anni?

Oggi si parla tanto dei Rolex in acciaio, dei Patek Nautilus, degli Audemars Piguet Royal Oak e degli Omega Speedmaster, ma in realtà bisognerebbe dare più spazio a brand meno conosciuti ma che hanno fatto davvero innovazioni pazzesche nel campo dell’orologeria…

 

Quale orologio consiglieresti per un investimento ipotizzando tre tipi di budget: fino a 5000 €, fino a 10.000 € e da 10.000 € in su.

Cado un pò nella banalità ma anche io citerò dei brand “parlati” e conosciuti:

  • Fino a 5.000 uno Speedmaster
  • Fino a 10.000 un Submariner 
  • Oltre i 10.000 un Nautilus

 

Come ultima domanda ti chiedo di darci qualche anticipazione o anteprima sui tuoi progetti futuri: dacci uno scoop !:)

Sono molto fiera degli ultimi traguardi raggiunti: il nuovo libro appena uscito “Self-Winding Rolex Daytona” è già un successo (qui per maggiori informazioni) e il contenuto è davvero stupefacente!

Libro Self-Winding Rolex Daytona

Con Mondani Web al momento contiamo oltre 120 commercianti di fiducia e una trentina di partners ufficiai tra cui le case d’asta Christie’s, Antiquorum, Meeting Art, Artcurial,  brand come Chronoswiss ed eventi come Baselworld e IWJG.
Siamo in espansione ed abbiamo molte richieste, ma vogliamo assolutamente che al qualità e la serietà rimangano prioritari.

Per quanto riguarda lo scoop…. Vediamo… Una piccola anticipazione.. Ad Aprile uscirà il terzo numero del Mondani Magazine (al momento potete ricevere in omaggio il numero 2019 con ogni acquisto su www.mondanibooks.com) e lo lanceremo a Baselworld…

Per il terzo anno di fila l’orologio che indosserò in copertina non sarà un Rolex… Il primo anno indossavo un Patek Nautilus ref. 5713, quest’anno un Omega Speedmaster Ultraman… Indovinate cosa indosserò l’anno prossimo? Continuate a seguirmi su instagram per scoprirlo ;P 

 

Ringrazio Giorgia per il tempo che ci ha dedicato; dalle tue parole è emerso l’enorme passione che ci metti nel tuo lavoro ed è stato bellissimo scoprire tutto il lavoro che c’è dietro ad un’azienda importantissima come la vostra.

Spero di ospitarti ancora nelle nostre pagine. A presto e buona fortuna, Carmine.

© 2019 Recensioni Orologi © Copyright 2016, Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari
RecensioniOrologi.it Contattaci: [email protected]