Seiko Monster: Recensione e prezzo

Seiko Monster è la serie di orologi prodotti da Seiko con particolari caratteristiche e diverse differenze referenziali. Dal primo sguardo noterete che questo è un orologio davvero unico con uno stile aggressivo del quadrante, della lunetta e della cassa, caratteristiche tali da soprannominarlo “Monster”.

Recensione Seiko Monster

C’è stato un momento, non troppo tempo fa, in cui il Seiko Monster veniva considerato una scelta di ripiego nella vasta gamma di orologi subacquei della nota casa giapponese. Di sicuro non era così comunemente raccomandato come il più famoso SKX007 o le numerose referenze Turtle che il marchio ha rilasciato negli ultimi anni.

E mentre le sue specifiche e qualità di costruzione ne avevano fatto un tool watch degno di questo nome, il design da casermone d’acciaio è sempre stata una caratteristica d’amore/odio istantanea che a malapena lo faceva somigliare ad un orologio, figuriamoci ad altri diver del catalogo Seiko. Il look dell’originale Monster era infatti prettamente modulare, nudo e caratterizzato da un focus d’interesse per i materiali di cui era fatto.

Seiko New Monster

Seiko New Monster

Quando mi sono imbattuto personalmente nel Monster per la prima volta, era una stranezza arancione con grandi indici triangolari che ricordavano i denti di uno squalo. E si trattava davvero di un “mostro” di grandezza, con dimensioni visivamente esagerate come risultato dell’assemblaggio della sua distintiva lunetta avvolta.

Il Monster di oggi è invece una bestia completamente diversa. Parliamo ancora di un grande e grosso orologio da immersione, certo, ma non assomiglia più alla belva spigolosa degli originali modelli Monster – che rimangono comunque ancora popolari e sono diventati addirittura oggetto da collezione in molte varianti.

L’attuale linea di diver Seiko Monster è un po’ più snella e raffinata e non ha lo stesso stile sfacciato dell’originale. Questa iterazione del “mostro” è adulta – evoluta se vogliamo – e sicuramente degna di entrare a far parte dello stesso discorso dei nostri Turtle, Samurai e Tuna. Come me e tutti voi prima di lui, insomma, il nostro Seiko Monster è diventato un po’ più maturo e sensibile con l’età ;)

Ma andiamo a vederlo più da vicino.

Scheda Tecnica Seiko Prospex “Monster”

seiko black monster

Seiko black Monster

  • Referenza: SRPD27K1
  • Dimensioni cassa: 42.4×13.4 mm
  • Peso: 120 gr
  • Quadrante: Nero satinato, lancette e indici rivestiti in LumiBrite
  • Vetro: Minerale temprato antigraffio “Hardlex”
  • Cassa: Acciaio inossidabile
  • Lunetta: Girevole unidirezionale, in acciaio satinato nero
  • Cinturino: Silicone nero
  • Fondello: a vite
  • Calibro: 4R36 automatico, con riserva di carica a 41 ore e capacità di ricarica automatica
  • Resistenza all’acqua: 200 metri (20 ATM)

Seiko Monster le caratteristiche degli orologi

I Seiko Monster, sono tutti prodotti in Giappone, (tranne le referenze con la “K” che vengono prodotte anche in Corea ma di base non hanno alcuna differenza dalle versioni “J”). Il modello prende questo nome, in primis per il suo design non molto raffinato, e principalmente sportivo, ma anche per le grandi dimensioni della cassa che senza corona misura 42mm. 

Questi modelli, sono tra i più distintivi della Seiko, se pensiamo alle molte collezioni create dalla stessa ispirate all’orologeria svizzera come: Rolex.

seiko monster srp315

Seiko monster orange

L’orologio che prenderemo in considerazione è la seconda generazione del Monster con la Referenza SRPD27K1. Ci sono diverse varianti del Monster con diversi quadranti. Il più famoso è ovviamente il Seiko Orange Monster con il quadrante arancione molto accattivante (come mostrato nella foto sopra).

La prima generazione di Monster ha il codice ID dell’orologio SKX779 su SKX781. Per coloro che conoscono bene i modelli Seiko, sapranno essere in grado di mettere in relazione il fatto che la prima generazione di Monster collegata ai famosi SKX007 SKX009  poiché condividono la serie di codici SKX.

La seconda generazione invece presenta un movimento potenziato (da 7S36 a 4R36) con la possibilità di carica manuale. 

Seiko ha prodotto anche la terza generazione di Monster, ormai introvabile, ma questa volta nella famiglia SBDC (SBDC023-025) con un movimento dotato di calibro 6R15, di grado ancora più elevato. 

Seiko Prospex Monster: Cassa e lunetta

La cassa del nostro Monster è certamente la sua caratteristica più polarizzante ed è sicuramente la caratteristica principale su cui si baserà la gran parte della nostra opinione nei riguardi di questo orologio la prima volta che vi posiamo su gli occhi. . Come vi accennavo, infatti, l’ultima linea Monster – ormai alla sua quarta generazione – composta da Seiko Prospex SRPD25 e SRPD27 Automatic Divers, è leggermente più piccola, ha una migliore ergonomia e un look più sofisticato rispetto alle generazioni precedenti.

Seiko Monster Black

Seiko Monster Black

Uno degli elementi di design più notevoli è la sua lunetta in acciaio inox monoblocco a 120 click: dalle scanalature più lisce alla finitura spazzolata circolare concava, fino ad arrivare al top in PVD nero e ai bordi in PVD nero lucido – tutto ciò che riguarda la nuova lunetta è decisamente più raffinato.

La caratteristica distintiva di qualsiasi Monster è infatti il particolare design della lunetta avvolta. Questa è una forma che Seiko ha usato frequentemente in passato, il più delle volte con la cosiddetta serie di diver “Tuna“, che presentano una sorta di “mantello” che circonda la lunetta su gran parte della sua circonferenza, proteggendola dall’essere inavvertitamente spinta fuori posto. Sul Monster, però, questa protezione è molto meno pronunciata che sui Tuna ed è in realtà una vera e propria estensione delle anse dell’orologio: in pratica, al posto del classico gruppo lunetta svettante sopra la cassa, questa sembra invece di cadere al suo interno, sotto le cime delle anse.

Questo tipo di design fa un paio di cose interessanti: in primo luogo, di certo, offre una moderata protezione alla lunetta. Ti costringe a girarlo da una presa alle 2:00 e alle 8:00, piuttosto che alle 12:00 e alle 6:00 e, con una porzione significativa della lunetta coperta dal matello di cassa, richiede perciò un po’ di intenzionalità per effettuare una regolazione: ottima opzione se sei un subacqueo e fai affidamento sul tuo orologio come back-up di un computer da immersione.

In secondo luogo, aiuta a rendere un orologio di certo imponente significativamente più sottile quando indossato. Su un orologio subacqueo tradizionale, infatti, l’altezza della cassa può essere esacerbata da un assemblaggio lunetta che sovrasta il centro della cassa.

Ma, nel caso del nostro Prospex Monster, guardando l’orologio di profilo, si può notare che la lunetta nasconde a malapena la parte superiore delle anse e pende dolcemente verso il centro, senza compromettere l’integrità d’equilibrio della cassa ed aiutando a snellire ulteriormente il segnatempo.

In totale, la cassa e la lunetta in acciaio inossidabile misurano 42,4 mm di diametro per 13,4 mm di spessore e, seppure la differenza con la generazione precedente di Monster non sia poi così ampia (il vecchio modello misurava infatti 43×14 mm), la combinazione fra le nuove misure e lo stile più stretto e inclinato della lunetta porta al risultato finale di una cassa elegante e semplice da portare, ma anche estremamente sicura, grazie anche al suo solido fondello a vite che impedisce qualsiasi infiltrazione d’acqua con la sua guarnizione di rifinitura.

Questo linguaggio di design avanzato, infine, include anche la corona che, come la terza generazione di Mostri, rinuncia alla superficie zigrinata dei suoi predecessori in favore di una corona crestata più tradizionale che sacrifica un po’ di presa per un aspetto migliore.

Quadrante, vetro e cinturino del Seiko Black monster

La referenza SRPD27 vanta un quadrante nero intenso con una finitura simil-raggiera: non è un quadrante tradizionale sunburst, ma gioca con la luce in modo simile pur restando consistente nella maggior parte dei tipi di luce. La linea offre anche una versione in blu, che invece passa da una sfumatura navy al centro che man mano schiarisce avvicinandosi ai bordi secondo diverse condizioni di illuminazione.

Come ci si aspetterebbe su un orologio subacqueo in generale da un segnatempo a firma Seiko, lancette e indici sono trattati con una generosa quantità di Lumibrite per una migliore visibilità anche sott’acqua, in condizioni di buio o torbido.

Rispetto ai modelli precedenti questa versione moderna presenta lancette in acciaio spazzolato verticalmente per un look un po’ più raffinato rispetto a un bicolore verniciato: troviamo una lunga lancetta dei secondi centrali a punta di freccia, un’enorme lancetta delle ore nello stesso stile ed una lancetta dei minuti che arriva fino al bordo iniziale della flangia. Una lunghezza perfetta, che rende la lettura dei minuti e dei secondi impeccabile quando accoppiata con i nuovi marcatori applicati: la casa giapponese ha infatti preferito per la nuova versione di abbandonare gli iconici ma controversi indici a dente di squalo, optando invece per dei marcatori rettangolari dal look più pulito e richiamando lo stile delle precedenti generazioni solo attraverso il marker triangolare ad ore 12.

L’intero quadrante è protetto infine da uno spesso cristallo minerale piatto Hardlex, sigillato da guarnizione, che si innalza appena sopra il piano della lunetta e presenta una visualizzazione data/giorno ad ore 3 ingrandita da un ciclope in stile Rolex (con, cioè, una lente di ingrandimento che si trova sopra il verto Hardlex, piuttosto che sotto). Questa scelta fa discutere i puristi (che preferirebbero vetro e quadrante sgombri e ordinati), ma risulta poi estremamente benefica per chi davvero usa questo orologio come uno strumento da immersioni. Nel complesso, il nuovo quadrante riprende il vecchio lignaggio, ma con un aspetto più moderno ed evoluto.

A chiuderne il look, il nostro Prospex Monster è dotato di un cinturino in gomma nera morbida e confortevole, con fibbia di chiusura e fermo in acciaio inossidabile marchiati Seiko, che fa scendere il peso complessivo di questo diver a 117,37 grammi (rispetto ai 186,9 grammi della sua controparte con bracciale in acciaio) ed è abbastanza elastico per poter essere indossato comodamente sopra una muta. Ho indossato questo diver su diversi cinturini in caucciù e trovo che la cassa – che si mantiene più vicina al polso di quanto normalmente ci si aspetterebbe da un subacqueo 200mt – funziona bene sia con il cinturino Seiko standard, che con un cinturino in gomma di terze parti dal profilo altrettanto sottile.

Con il bracciale in acciaio, invece, la referenza SRPD27 pesa 186,9 grammi. La larghezza di interlug è di 19 mm su entrambi i tipi di cinturino ed i collegamenti terminali curvi si adattano in maniera perfetta alla cassa, creando una sorta di effetto pseudo-integrato che oggi è molto in voga tra gli appassionati di orologi sportivi. Il bracciale in acciaio inox è dotato di maglie di sicurezza a spillo, 4 micro regolazioni sulla chiusura e una chiusura pieghevole di sicurezza a 2 pulsanti.

Ma se le anse forate offrono un modo più comodo per cambiare il cinturino o il bracciale rispetto alle anse solide, i collegamenti integrati ad estremità curva rendono in realtà il cambio del bracciale in acciaio più difficile. Il mio consiglio, in questo caso, è quello di munirvi di una particolare spring bar simil-pinzetta o – ancora meglio – affidarvi ad un orologiaio professionista. Il cambio del cinturino in gomma è invece notevolmente più facile da fare con l’estremità di una spring bar standard ;)

Seiko Monster Movimento

Seiko Prospex Monster è alimentato dal movimento automatico in-house 4R36. Questo calibro misura 27,4 mm x 5,32 mm, batte a 3Hz (o 21.600 vibrazioni l’ora), dispone di 24 rubini, una riserva di carica di 41 ore ed è dotato di un rotore di carica automatico con possibilità manuale, dettaglio che ci tengo a sottolineare considerando non tutti gli orologi automatici in questa fascia di prezzo offrono l’avvolgimento a mano. Il calibro Seiko 4R36 è stato rilasciato per la prima volta nel 2011 e si è rivelato molto affidabile nel tempo, lavorando per linee come Tuna, Turtle e Seiko 5.

Anche se non stiamo parlando dell’ultima linea 6R, questo movimento offre possibilità di “hacking” (la capacità di fermare la rotella di bilanciamento tirando fuori la corona per impostare con precisione la lancetta dei secondi), un quickset giorno/data con posizione dedicata sulla corona (che muove girando da una parte per i giorni, dall’altra per la data) e persino l’opzione di scelta blu/rosso per Sabato e Domenica, oltre alla selezione di lingua inglese o spagnola. La data cambia in maniera graduale, strisciando lentamente prima di mezzanotte, invece che cambiare in pochi minuti (semi-istantaneo) o in pochi secondi (istantaneo).

Una delle maggiori differenze in termini di prestazioni tra questo movimento e un movimento svizzero è il tasso di precisione: la velocità è di -35/+45 secondi al giorno, rispetto a un cronometro che è -4/+6. Detto questo, da mia esperienza resta comunque abbastanza preciso e non supera mai l’oscillazione fra i 2 e 5 minuti. Insomma, per quanto riguarda il suo uso come strumento di diving, non vedrete alcuna differenza tra questo e un cronometro se state cronometrando un’immersione di 60 minuti.

Senza contare che in un segnatempo/strumento come questo, ci sta benissimo l’accompagnamento di un già comprovato calibro della “vecchia guardia”, utilizzato per mantenere bassi i costi e l’affidabilità elevata.

Seiko Monster prezzo e dove acquistarlo: Tutte le referenze

Seiko ha creato in tutti questi anni, tantissimi orologi, ma fra queste collezioni una che spesso viene citata per la sua particolarità è la Seiko Monster. In realtà Monster è un soprannome che serve per identificare diverse tipologie di orologi. Tra queste referenze troviamo:

Seiko SRPD27K1

Orologio Seiko Prospex Monster SRPD27K1
  • Tipo di avvolgimento automatico con meccanismo di avvolgimento manuale
  • Cal. Movimento 4R36, 24 gioielli, Made in Japan

Seiko Monster Padi SRPE27K1

Seiko black Monster SRPD29K1

Seiko Blue Monster SRPD25K1

Seiko Baby Monster SRPB33K1

Seiko Baby Monster SRPB39K1

SEIKO- AUTOMATIC GENTS STRAP WATCH
  • Dimensione cassa: 44 mm/Spessore: 13 mm/Peso: 126 GM/Lug Larghezza: 22 mm
  • Japan 4R36 automatico & Hand Wind movement, 24 jewels

Seiko Blue Monster SRP455

Seiko 5 Sports SRP313K2 Monster Vampire 

Seiko Monster Orange

La nuova collezione non presenta ancora la versione Seiko Orange Monster, ma in alternativa su Ebay ci sono ottime proposte da prendere in considerazione. Cliccate qui per maggiori informazioni.

I cinturini del Monster Seiko

I bracciali dell’orologio sono differenti in base alle referenze: sono corredate o con un bracciale in solido acciaio inossidabile, corredato da una chiusura molto resistente è studiata per non aprirsi anche nelle immersioni o sono vendute con un bracciale in caucciù, molto comodo da indossare ed è studiato per rendere più leggero l’orologio. Comunque, in ogni caso è possibile modificare i bracciali in ogni referenza è si può anche decidere di avere entrambe le tipologie di bracciale a seconda dell’occasione nella quale si vuole indossare l’orologio.

Per non spendere troppo vi consiglio dei cinturini aftermarket proposti su Amazon:

In alternativa vi consiglio di consultare Ebay per i cinturini originali. Cliccate qui per maggiori informazioni.

Perchè acquistarlo (Pro e contro)

Per chi è questo Seiko Monster? A mio parere, è un orologio perfetto per chi entra nello scenario degli orologi automatici ma non vuole accontentarsi di automatismi economici (come lo SNK809 che si trova a circa 90 euro).

È anche un ottimo orologio subacqueo per uso occasionale. Coloro che hanno orologi da immersione o lo odieranno (a causa del suo aspetto) o lo ameranno totalmente (grazie al suo look unico come un orologio da immersione).

Ha un design molto particolare fuori dall’ordinario e parliamo comunque di un orologio subacqueo certificato ISO, che garantisce anche un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Pro:
1 – Design unico
2 – Cassa robusta e resistente
3 – Certificazione di immersione con certificazione ISO 6425
4 – Aggiornamento del movimento rispetto ai primi modelli

Contro:
1 – Essendo fuori dall’ordinario ha un aspetto con quadrante forse troppo aggressivo e potrebbe scoraggiare alcune persone (a me personalmente piace tantissimo e l’ho aggiunto nella mia collezione).

Seiko Prospex Monster opinioni e conclusioni finali

Al netto dei fatti è certo che stiamo parlando di un orologio grande sotto qualsiasi definizione normale del termine. Non è comunque un segnatempo ingombrante, e le corte anse tronche mantengono l’orologio comodamente indossabile da una varietà di dimensioni diverse del polso, supponendo vi piaccia l’estetica. Insomma non è un diver che cerca di mascherare la sua taglia: appare e viene percepito come un tipico orologio da 42 mm, anche se si tratta di un’esperienza marcatamente diversa dalle precedenti versioni del Mostro.

All’interno della gerarchia degli orologi Seiko il ventaglio di scelte è ampissimo, per tasca e stile. Possiamo trovare gli orologi subacquei Prospex Luxe, veri e propri pillar – solidi ed affidabili – con finiture premium e prezzi al dettaglio che si aggirano attorno ai 1000 Euro. Poi ci sono i nuovi Seiko 5s che sono durevoli e resistenti all’acqua, ma non per le immersioni (né sono contrassegnati come “subacquei” dalla casa madre, poiché mancanti di alcune caratteristiche e non testati secondo gli standard ISO 6425), dai 300 Euro in su. Proprio tra questi due, la linea Monster si è abilmente scavata la sua nicchia personale: parliamo di un diver che soddisfa tutti i requisiti dell’orologio subacqueo ISO 6425, per 429 Euro su cinturino in gomma e 469 Euro montato su bracciale in acciaio inossidabile.

Personalmente, seppure la differenza di 40 Euro non cambia di certo la vita, questa versione con cinturino in gomma è riuscita a conquistarmi. Nonostante il bracciale in acciaio continui ad avere un fascino innegabile, infatti, ho amato e continuo ad amare assolutamente il comfort, la funzionalità, l’estetica, l’affidabilità ed il peso significativamente inferiore del cinturino a fisarmonica in gomma nera. Senza contare, che è impossibile sbagliare con il look classico di una combinazione quadrante, lunetta e cinturino nero, vi pare? ;)

In definitiva, che vi piaccia il quadrante nero oppure blu o che preferiate il cinturino in caucciù piuttosto che il bracciale in acciaio, per meno di 500 Euro ci sono pochi orologi subacquei meccanici in giro che possono competere con questo (a parte, forse, altri Seiko). Con quest’ultima generazione, la famosa casa orologiera giapponese ha inequivocabilmente raffinato l’intero design cult del Mostro – sia visivamente che funzionalmente – senza aumentarne il prezzo in maniera drastica… e questa, per quanto mi riguarda, è sempre una vittoria!

Vi lascio con il video di questa referenza:

Vi consiglio inoltre anche di leggere:

Ciao e alla prossima recensione da Carmine di Recensioniorologi.it

Dettagli
Data Recensione
Nome Orologio
Seiko Monster
Autore
51star1star1star1star1star
Name
Seiko Prospex Monster
Prezzo
EUR 399
Disponibilità del prodotto
Available in Stock
3 Commenti

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.