Tudor Black Bay GMT: Recensione e prezzo

Andiamo oggi a recensire il Tudor Black Bay GMT, uno dei due modelli che la casa produttrice svizzera ha lanciato nel 2018. Si tratta quindi di un modello giovane, da poco sul mercato e per questo ancora non molto diffuso, se non tra gli appassionati della marca o tra i collezionisti più incalliti.

Si tratta della versione moderna del classico modello Black Bay a cui è stata aggiunta la funzionalità GMT che permette di visualizzare allo stesso tempo l’ora locale e di non perdere di vista quella di due fusi orari a propria scelta.

Prima di focalizzarci sul modello vero e proprio addentrandoci nelle sue componentistiche diciamo quattro parole su Tudor e su dove ha cercato ispirazione per la realizzazione di questo nuovo modello.

Tudor, come ben sapete, è la sorella minore di Rolex, nata da una sua ‘costola’, dopo un primo periodo in cui traeva grande ispirazione dalla casa della Corona oggi sta cercando con successo di sviluppare una linea tutta sua con un design iconico e riconoscibile. Tutto ciò è facilmente riscontrabile nel Black Bay GMT. Questo modello è vero che trae ispirazione dal Rolex GMT Master e da Master II ma se ne discosta immediatamente arrivando ad essere un modello unico e di carattere.

Il Tudor GMT è facilmente riconoscibile anche ad uno sguardo poco attento grazie alla particolare lunetta pepsi bicolore divisa nettamete a metà dai colori bordeaux e rosso richiamando in tutto e per tutto i colori della Pepsi, noto marchio americano di bevande.

Scheda tecnica Tudor Black Bay GMT

  • Referenza: Tudor Black Bay GMT Ref. M79830RB-0001
  • Dimensioni della Cassa: 41 mm
  • Materiale cassa: Acciaio
  • Cinturino: In Acciaio o in tessuto
  • Movimento: Manifattura Tudor Calibro MT5652 (COSC)
  • Quadrante: Blu
  • Lunetta: Pepsi Bidirezionale
  • Corona: A vite
  • Fondello: A vite
  • Resistenza all’acqua: 200 metri
  • Vetro: Zaffiro leggermente bombato
  • Prezzo: 3.860 euro

Recensione Tudor Black Bay GMT

Passiamo adesso a valutare l’impatto visivo di questo orologio. Come già detto il modello si riconosce da lontano grazie alle sue caratteristiche distintive uniche della lunetta. Alla vista si presenta come un modello compatto, leggermente possente e dalla ottima fattura. Ad un primo sguardo si riconosce subito la qualità dei materiali utilizzati dalla casa costruttrice di Ginevra.

Diamo adesso un po’ di numeri. La cassa si presenta coprente anche per i polsi più grossi. Ha un diametro di 41 millimetri ed è realizzata interamente in acciaio per dare un aspetto resistente e duraturo. Il tutto è impreziosito da una finitura satinata e lucidata.

Il bracciale è anch’esso realizzato in acciaio mediante la tecnica della rivettatura ripresa dai modelli Rolex più antichi. Riprende in tutto e per tutto lo stile della cassa grazie ad una finitura lucida e satinata. E’ leggero e non grava troppo sul polso.

La chiusura è la classica pieghevole di tutti i bracciali in acciaio al quale è aggiunto un fermaglio di sicurezza. E’ possibile abbinare questo orologio anche ad un bracciale in pelle o a uno in tessuto direttamente marcato Tudor.

Passando al fronte dell’orologio possiamo trovare un quadrante nero bombato protetto da un vetro allo zaffiro anch’esso bombato. Il quadrante possiede le dodici tacche indicanti l’ora realizzati con vernice al luminol che si illumina al buio facilitando la lettura.

La tacca in posizione dodici è realizzata a forma di trinagolo per fare da punto di riferimento per la lettura in ambienti dalla luce soffusa.

Anche le lancette sono ricoperte da vernice fosforescente. In questo modello in particolare ne troviamo ben quattro per via della presenza della tecnologia GMT. Quella corta delle ore è impreziosita da un fiocco di neve finale, quella dei minuti si presenta dalla forma classica.

La lancetta rossa e quella grigia più sottile, entrambi terminanti con il fiocco di neve, servono per indicare l’ora dei due fusi orari prescelti. Quella rossa quindi è così lunga da arrivare fino al bordo della lunetta, un particolare che non molti modelli possono dire di possedere.

In posizione tre è presente un datario a mio avviso perfetto! Le sue dimensioni sono ottimali, grande il giusto per essere letto senza difficoltà anche da lontano. I caratteri dei numeri inoltre sono semplici e chiari. Da uno sguardo di insieme inoltre si inserisce nel quadrante senza rubargli la scena.

Torniamo a focalizzarci sulla spettacolare lunetta. E’ del tipo girevole bidirezionale dotata di quarantotto tacche in acciaio. Il disco delle 24 ore è graduato e realizzato in alluminio anodizzato opaco e bicolore blu e bordeaux.

L’orologio può essere utilizzato anche in acqua avendo una garanzia di essere impermeabile fino ai 200 metri di profondità. Inoltre essendo in acciaio inox può essere immerso anche in acqua salata.

Per finire, dato che non passa assolutamente inosservato, parliamo della corona di carica. Si tratta di una corona di carica del tipo a vite impreziosita da una rosa Tudor incisa in rilievo. Il tubo della corona è realizzato in acciaio satinato con lavorazione tipo circolare.

Il movimento: Calibro Tudor MT5652

Calibro Tudor MT5652

Dopo esserci focalizzati sull’estetica entriamo all’interno della cassa dell’orologio per scoprire il suo movimento. Si tratta di un calibro di manifattura Tudor MT 5652 COSC (e quindi non più ETA).

Il movimento è meccanico a carica automatica con rotore bidirezionale e architettura integrata. La carica ha una autonomia di 70 ore circa, una frequenza di oscillazione di 28.800 alternanze/ora e un errore dichiarato dalla casa di +6/-4 secondi al giorno.

Il suo rotore traforato è satinato con dettagli sabbiati, i suoi ponti e la piastra principale hanno superfici sabbiate e lucidi alternate con decorazioni laser.

La sua struttura è stata progettata per garantire robustezza, longevità e affidabilità, così come il suo equilibrio di inerzia variabile, che è mantenuto da un ponte di attraversamento robusto fissato a due punti. Grazie a queste qualità, insieme alla sua molla non magnetica in silicone, è stato certificato dallo Swiss Official Chronometer Testing Institute (COSC)..

Tudor Black Bay GMT prezzo

Il Tudor Black Bay GMT è in vendita sul sito del produttore a 3860 euro. Se decidete di optare per quello con cinturino in pelle o tessuto riuscirete a risparmiare fino a 300 euro.

Si tratta di un prezzo equo considerando la qualità dei materiali, delle rifiniture e dei dettagli. Tudor non bada a spese durante la realizzazione dei suoi modelli e la qualità si paga. Si tratta quindi di un orologio appartenente alla fascia medio alta.

In gioielleria basta ordinarlo se non lo hanno già in consegna e i tempi di consegna non sono lunghissimi.

In alternativa potrete trovare qualche buona offerta su Amazon o su siti specializzati del settore ma l’ordine di grandezza di spesa si aggirerà sempre attorno al prezzo di vendita del produttore.

Tudor Black Bay GMT opinioni

Per concludere la recensione di questo bel modello vi voglio dire la mia! Nel complesso ritengo Tudor Black Bay GMT un orologio stupendo degno assolutamente del suo prezzo.

E’ la valida alterativa del Rolex GMT 2 Pepsi con prezzi e tempi di consegna decisamente inferiori, Personalmente non riesco a trovare grandi difetti, forse fare le lancette un po’ meno lunghe ma sono dettagli.

Il movimento è fluido e garanzia di durata negli anni. Apprezzo molto la bicromaticità della lunetta dando un tocco giovanile e allegro ad un orologio che se no sarebbe troppo serioso e rendendolo appetibile sia per un look elegante che per uno più casual. Lo ritengo uno dei migliori modelli Tudor in circolazione.

Dettagli
Data Recensione
Nome Orologio
Tudor Black Bay GMT
Autore
51star1star1star1star1star

© 2019 Recensioni Orologi © Copyright 2016, Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari
RecensioniOrologi.it Contattaci: [email protected]