Collezione Tudor Black Bay

Orologi Tudor Black Bay

Ciao a tutti, oggi la redazione di recensioniorologi.it ha preparato per voi la descrizione di un nuovo orologio, di un marchio che vi abbiamo presentato da poco, ma che sicuramente già conoscevate o che avete già potuto apprezzare grazie al nostro articolo. Stiamo parlando degli orologi Tudor, dei quali oggi vi presenteremo la linea Tudor Black Bay

TUDOR BLACK BAY P01

TUDOR BLACK BAY P01

Questo esemplare è ispirato a un prototipo sviluppato da Tudor verso la fine degli anni ‘60 e proposto alla US Navy, che avrebbe dovuto sostituire il Prince Submariner referenza 7928 già in dotazione ma che non giunse mai a compimento. La sua riedizione reinterpreta il particolare sistema della maglia terminale snodata che fu oggetto di un brevetto che includeva un meccanismo di blocco e smontaggio della lunetta, inteso a facilitare la manutenzione dell’orologio.

Il nuovo Black Bay P01 infatti fornisce un sistema di blocco della lunetta girevole bidirezionale attraverso una maglia terminale mobile al 12. Impermeabile fino a 200 metri e con la corona di carica al 4 come l’originale, ha il quadrante nero opaco bombato, lancette Snowflake e indici delle ore luminescenti. La cassa in acciaio, come il prototipo che lo ha ispirato, è interamente satinata, per una finitura opaca. Il movimento è il calibro di manifattura MT5612, certificato cronometro Cosc e con riserva di carica di 70 ore.

Prezzo: 3.760 euro (disponibile da luglio 2019).

TUDOR BLACK BAY GMT

Tudor Black Bay GMT Pepsi Bezel 79830RB presentato al Baselworld 2018

La fortunata collezione Black Bay ospita adesso al proprio interno anche il modello GMT, caratterizzata dalla lunetta girevole bidirezionale su 48 scatti con anello in alluminio rosso e blu. La cassa in acciaio a finitura lucida e satinata ha un diametro di 41 mm ed è garantita impermeabile fino alla pressione di 20 atmosfere.

L’indicazione GMT avviene grazie a una lancetta snowflake rossa, così come snowflake sono le lancette di ore e secondi, tutte luminescenti. A ore 3 si apre il datario. Il movimento impiegato è il calibro di manifattura MT5652 (28.800 alternanze/ora, 28 rubini, riserva di carica di circa 70 ore, bilanciere a inerzia variabile), certificato cronometro dal Cosc. Il nuovo Tudor Black Bay GMT è disponibile con cinturino in pelle “Terra di Siena” (nella foto in alo a sinistra), con bracciale in acciaio o con cinturino nero in tessuto con banda centrale rossa. Prezzo: 3.410 euro.

Black Bay 41

TUDOR HERITAGE BLACK BAY 41 MM REF. M79540-0004

Com’è tradizione del marchio, che fin dagli anni Sessanta ha presentato quadranti di colore blu, anche il Black Bay 41, finora disponibile esclusivamente con quadrante nero, adesso è offerto in blu con indici luminescenti a contrasto. Altra novità di questo 2018 è l’introduzione di un Black Bay da donna, dal diametro di 32 millimetri, non visibile su queste pagine. Cuore dell’orologio, ospitato in una cassa in acciaio che alterna finiture lucide e satinate, è un movimento meccanico a carica automatica, calibro ETA 2824, con riserva di marcia di 38 ore circa. Corredato di bracciale in acciaio, è disponibile anche con cinturino in cuoio marrone o tessuto nero. Prezzo: 2.800 euro.

Black Bay FiFty-Eight

Black Bay FiFty-Eight m79030n-0002

Con il nome scelto per il suo nuovo orologio Black Bay – Fifty-Eight – Tudor rende omaggio all’anno di nascita del suo primo esemplare subacqueo, impermeabile fino a 20 atmosfere come il modello attuale. Altre analogie con la produzione Tudor degli anni Cinquanta e Sessanta riguardano le dimensioni della cassa, da 39 millimetri di diametro, le lancette snowflake, la grande corona di carica, il triangolo rosso della lunetta girevole. L’orologio, qui raffigurato nel- la versione con cinturino in pelle marrone, è disponibile anche nella variante in tessuto nero con striscia dorata centrale o con bracciale in acciaio. Al suo interno batte il calibro di manifattura MT5402, a carica automatica, certificato cronometro dal Cosc. La cassa è in acciaio. Prezzo: 3.100 euro.

Collezione Tudor Black Bay, la linea 2016

Dopo aver scritto anni di storia dell’orologeria grazie agli innumerevoli modelli di Tudor Submariner, l’azienda continua ancora oggi la linee di orologi subacquei creando però una linea più moderna. La linea subacquea aggiornata nel 2016 è la Tudor Black Bay, una serie di modelli dotati di movimento meccanico di produzione Tudor, e di meravigliosi elementi sempre impeccabili e preziosi.

Tudor Black Bay Heritage

Tudor Black Bay

Anche per i modelli subacquei Black Bay, l’ispirazione deriva dal Submariner Rolex, ma nonostante la somiglianza questi orologi che hanno lavorato montando anche sui loro orologi componenti della casa svizzera, i Tudor rimangono orologi di lusso ben stimati e non semplici orologi ispirati da Rolex.

LEGGI ANCHE: ROLEX SUBMARINER

Infatti, le caratteristiche principali del nuovo modello dell’orologio Tudor Black bay, chiamato Heritage Black bay, trovano ispirazione nei modelli storici del marchio, come una delle prime referenze subacquee principalmente la 7924 del 1958 conosciuta anche con il nome di Big Crown. Le caratteristiche principali prese da questo modello sono quelle riferite alla corona di carica, mentre per il look delle lancette il richiamo è ai modelli Tudor degli orologi realizzati per la marina francese durante gli anni ’70. 

Tudor Black Bay le caratteristiche estetiche del modello

Il Tudor Heritage Black bay, è caratterizzato da una cassa in acciaio da 41 mm per tutti i suoi modelli, la lunetta dell’orologio è unidirezionale in acciaio inossidabile con disco in alluminio, il disco è anodizzato ed è disponibile nei colori bordeaux opaco, blu opaco e nero opaco.

informazioni e caratteristiche Tudor Heritage Black Bay

Il modello originale del Tudor Black bay è quello con lunetta bordeaux opaca e quadrante nero. Le lancette caratteristiche sono invece realizzate in oro rosa come gli indici, in aggiunta questi elementi sono ricoperti con un materiale luminescente color crema, inoltre l’intero quadrante ha come una patina leggera inserita apposta per dare all’orologio un aspetto più lussuoso e antichizzato. 

Recensione Tudor Black Bay

Tudor Heritage Black Bay

Il Tudor Black Bay Heritage è disponibile con due tipologie di bracciali, il primo in acciaio inossidabile, è stato realizzato ispirandosi ai bracciali rivettati inseriti dall’azienda nei suoi modelli precisamente tra gli anni ’50 e ’60. Questi bracciali in acciaio di contraddistinguono per i rivetti di attacco delle maglie del bracciale in evidenza, e non nascosti come capita in altri orologi. E’ proprio la scelta di Tudor di mettere in vista i rivetti del bracciale che da a questo una forma rastremata che evidenzia così i bordi dell’orologio.

tudor black bay blue con cinturino in tessuto

Tudor black bay blue

Oltre al bracciale in acciaio è anche disponibile con un bracciale in tessuto realizzato in base al colore della lunetta prescelta (come il modello Tudor black bay blue nella foto in alto). Il cinturino in tessuto è venduto anche in abbinamento al bracciale in acciaio, quindi se acquistate un Black Bay della Tudor, avrete anche il cinturino in tessuto jaquard creato interamente dall’azienda Tudor.

Tudor Black Bay movimento

Tudor in-house movimento MT5602

Il movimento di manifattura Tudor MT5612-LHD (28.800 alternanze/ora, 26 rubini) impiegato sul Pelagos LHD, dove la sigla MT sta per “Mouvement Tudor”. Si tratta di un movimento meccanico a carica automatica con spirale in silicio, certificato cronometro dal Cosc e dotato di un’autonomia di 70 ore circa.

Il movimento del Tudor Black Bay Heritage nasce nel 2015, con lo sviluppo da parte dell’azienda del primo movimento meccanico, completamente prodotto, assemblato, studiato e sviluppato da Tudor. Questo movimento dunque gode dell’esclusività del marchio, proprio grazie alla sua realizzazione in toto da parte dell’azienda svizzera. Il calibro con il quale è stato realizzato il movimento meccanico è il MT5602 (per chi non lo sapesse “MT” indica Manifattura TUDOR) un calibro che offre altissime prestazioni, e che è stato valutato resistente, preciso e robusto. Tra le qualità migliori di questo calibro c’è sicuramente la sua autonomia senza carica pari a ben 70 ore.  Avere un orologio con un’autonomia di 70 ore permette di portare l’orologio o di lasciarlo anche un paio di giorni senza indossarlo e di poterlo nuovamente indossare senza ricaricarlo. Le caratteristiche del movimento sono molto interessanti, troviamo infatti una frequenza di 28.800 alternanze l’ora, inoltre il movimento è stato disposto con un organo regolatore realizzato a inerzia variabile e arricchito da una spirale in silicio posizionata sul bilanciere. Il movimento naturalmente per certificare la sua precisione è stato sottoposto e certificato da Controllo ufficiale svizzero dei cronometri conosciuto come “COSC“, è utilizzato anche dagli orologi Rolex per il riconoscimento di precisione dei suoi movimenti e dunque dei suoi orologi.

TUDOR HERITAGE BLACK BAY CON CASSA IN BRONZO

 Tudor Heritage Black Bay Bronze

La celebre corona “big crown” impiegata sull’Heritage Black Bay Bronze, utilizzata per la prima volta da Tudor sulla Ref. 7924 del 1958. Sulla stessa corona è incisa la rosa, storico logo Tudor. Da notare anche i fori sulle anse, altro riferimento alla produzione Tudor del passato.

In realtà la cassa è costituita da una lega di alluminio e bronzo, e l’impiego di quest’ultimo metallo vuole essere un omaggio al suo utilizzo nelle navi e negli equipaggiamenti da immersione del passato. Da sottolineare è il fatto che la scelta di questo materiale determina la formazione di una leggera patina sulla cassa, la quale sarà diversa e unica da modello a modello. Anche in questo esemplare, sul quadrante, di colore marrone e bombato (chiaro riferimento ai primi orologi subacquei prodotti dalla Casa), le lancette snowflake sono abbinate a indici geometrici e a cifre arabe. La lunetta girevole unidirezionale è in bronzo, ma con anello in alluminio, e ha l’indice di riferimento luminescente. Un altro particolare che richiama i modelli Tudor subacquei di una volta è rappresentato dalla corona sovradimensionata (impiegata sulla Ref. 7924 del 1958), denominata per l’appunto “big crown”. L’impermeabilità è garantita fino a 20 atmosfere. Entrambi i modelli adottano movimenti di manifattura Tudor: il calibro MT5612-LHD per il Pelagos LHD e il calibro MT5601 per l’Heritage Black Bay Bronze. I calibri sono dotati di bilanciere a inerzia variabile con spirale in silicio, certificati cronometri dal Cosc e garantiscono una riserva di carica di circa 70 ore, ovvero poco meno di tre giorni.

In alto il Tudor Heritage Black Bay Bronze, con cassa da 43 mm realizzata in una lega di bronzo e alluminio. La lunetta, anch’essa in bronzo, è girevole unidirezionale e ha un disco in alluminio. Sul quadrante, bombato come il vetro zaffiro che lo protegge, ecco le lancette snowflake, abbinate a indici geometrici e a cifre arabe applicati. Prezzo: 3.810 euro.

Tudor Black Bay prezzo

Il Tudor Black Bay costa dai 2.800 euro (la maggior parte dei modelli costa sui 3100,00 euro) per il modello base fino ad arrivare a 3.710 euro per il GMT, quindi il prezzo può variare in base al modello. L’orologio è possibile acquistarlo dai rivenditori ufficiali oppure dalle gioiellerie che trattano il marchio; o come sempre potete provare a dare un’occhiata alle offerte proposte da Amazon (CLICCATE QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI).

© 2019 Recensioni Orologi © Copyright 2016, Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari
RecensioniOrologi.it Contattaci: [email protected]