Quantcast
Home Curiosità sugli orologi Aste orologi: informazioni e i migliori siti per aste orologi online

Aste orologi: informazioni e i migliori siti per aste orologi online

Quello delle aste è ormai diventato un canale abituale per il commercio degli orologi: se fino a pochi anni fa i pezzi scambiati erano pochi e per lo più di altissima gamma, negli ultimi 5 anni tutte le principali Case d’asta hanno creato un dipartimento interno dedicato esclusivamente all’orologeria. Allo stesso tempo, gli eventi sono sempre più affollati e sono spesso l’occasione per mettere a segno nuovi record, come è successo lo scorso 26 ottobre a New York, dove il “Rolex di Paul Newman”, il Daytona 6239 appartenuto all’attore americano, è stato venduto alla cifra senza precedenti di 17.8 milioni di dollari.

Negli ultimi anni il mondo delle aste orologiere vede confermati, ancora una volta, i suoi principali protagonisti. Da una parte Aurel Bacs, che assieme a Livia Russo guida il dipartimento orologiero ginevrino di Phillips. Dall’altra Thomas Perazzi, l’allievo che studia da maestro, che dall’altra parte del Lac de Genève è a capo di Christie’s “orologi”. Insieme a loro, una nutrita schiera di venditori di alta o altissima qualità, che dalle loro vetrine (più o meno virtuali) di Milano, Roma, Miami, Londra, Parigi, decidono il destino dei pezzi più importanti del mercato. 

LEGGI ANCHE: DAYTONA ROLEX PAUL NEWMAN

Ma a scorrere i cataloghi dei lotti si scoprono orologi di tutte le fasce di prezzo e, con poche migliaia di euro, è possibile aggiudicarsi delle buone occasioni, a patto di avere studiato l’andamento del mercato ed essersi costruiti, come minimo, una competenza di base.

aste orologi online

Stimare il volume d’affari complessivo è difficile, ma per avere un’idea del fenomeno basti pensare che nel 2016 il leader mondiale del settore, Bacs&Russo, cioè il dipartimento orologeria di Phillips Auctions, ha realizzato vendite per un valore di 106 milioni di dollari. Le aste più importanti si svolgono prevalentemente all’estero, ma gli eventi organizzati in Italia sono seguiti con attenzione crescente, sia dai semplici appassionati sia dagli esperti che puntano a realizzare un buon investimento.

Ci sono orologi che vengono battuti alle aste senza essere mai stati indossati e moltiplicano esponenzialmente il proprio valore in tempi rapidissimi; è così che negli anni ‘90 si è creato il mito attorno ad alcuni modelli, che ora sono considerati dei feticci. Ma anche senza arrivare ai livelli dei cosiddetti “top lot”, è innegabile che certi orologi si siano trasformati in beni rifugio ideali per un buon investimento. Ci sono referenze che possono essere acquistate in negozio al prezzo di listino ed essere rivendute il giorno dopo con un guadagno minimo assicurato del 10%: decisamente più di un fondo di investimento. Prima di lanciarsi in questo tipo di commercio, in ogni caso, è sempre meglio studiare molto attentamente il mercato o affidarsi a un professionista, poiché per un privato il rischio di sbagliare una mossa è sempre concreto.

Aste orologi online

Le aste di orologi da polso e da taschino negli ultimi anni hanno preso sempre più importanza sul web. Nel partecipare ad un’asta online ricorre sempre il dubbio di non cadere in trappole di segnatempo contraffatti: a tal fine, bisogna prima informarsi sul portale che effettua l’asta e leggere con attenzione le recensioni degli utenti. Noi proviamo a dare un piccolo contributo, segnalando di seguito quelli che sono al momento i portali più “sicuri” che si possono trovare online. 

Catawiki Aste orologi Rolex. I Rolex sono tra i modelli più ricercati di sempre. Il sito “aste.catawiki.it” presenta una categoria dedicata alla marca svizzera sinonimo di segnatempo di lusso, ma che si estende anche ad altri brand; nel portale troverete la scheda prodotto, il tempo rimante per presentare l’offerta, la stima attuale dell’orologio messo all’asta, immagini per consultare l’attuale stato del modello, l’offerta vincente al momento, la possibilità di effettuare una offerta veloce e quella di creare una offerta automatica fissando un tetto massimo di proposta. 

LEGGI ANCHE: COME RICONOSCERE UN ROLEX ORIGINALE

Aste orologi di lusso. Sul sito “astebolaffi.it” potrete sia vendere che comprare orologi all’asta. Trovo questo servizio molto interessante, perché consente di partecipare ad un’asta vera e propria ma restando seduti magari sul proprio divano. Una volta registrati e dopo aver effettuato il login, vi potrete accreditare alle aste degli orologi che vi interessano (la richiesta viene accettata in un tempo massimo di 24 ore); in pratica, con le aste Bolaffi sarete virtualmente in una sala con diretta streaming, e per rilanciare la vostra offerta basterà un click.

LEGGI ANCHE: I MIGLIORI OROLOGI DI LUSSO

Aste giudiziarie orologi. Il sito “astagiudiziaria.com” fa parte dell’Associazione Nazionale Istituti Vendite Giudiziarie: qui non è possibile fare offerte live, ma si possono visualizzare gli oggetti messi all’asta, la scheda tecnica, la galleria fotografica, la date e il luogo dove avverrà la vendita “fisica” dell’orologio. 

LEGGI ANCHE: DOVE E COME VENDERE UN OROLOGIO USATO

Aste orologi eBay.  Diciamoci la verità, chi non ha mai sentito parlare di eBay? Utilizzo il servizio da tantissimi anni e la sicurezza di acquisto sul portale ha pochi competitor. Uno dei punti forti di eBay è che potrete scegliere tra tantissimi modelli di orologi, quindi non solo di lusso, anche segnatempo vintage o di fascia media. Unico consiglio: controllate sempre il feedback del venditore prima di procedere con l’acquisto. ;)

Ma quali sono i “pezzi” più ricercati oggi?

IL TREND ATTUALE VEDE SEMPRE PIÙ SUGLI SCUDI LA MODELLISTICA CHE VA DAGLI ANNI QUARANTA ALL’INIZIO DEGLI ANNI SETTANTA.

Attenzione, per una volta non parliamo dei “soliti noti”, Patek Philippe e Rolex, ma di tutta una serie di marche che venivano considerate minori e che, finalmente, anche la massa riconosce di pari dignità e importanza rispetto a quelle fino ad oggi ritenute più blasonate. Su tutti, ad attirare il maggior interesse sono i cronografi in acciaio, di una bellezza pratica e alle volte istintuale, spesso dotati di meccaniche molto sofisticate ma certamente lontane dai livelli di finitura cui siamo abituati oggi. Questi modelli presentano diversi pregi: per prima cosa, anche a distanza di mezzo secolo dalla loro commercializzazione, mantengono un altissimo livello di indossabilità. Sembra impossibile, eppure si può tranquillamente mettere al polso, ad esempio, un cronografo Movado da 33 millimetri di diametro, senza che questo appaia troppo piccolo rispetto alla moda imperante degli over 40. Questo vuol dire che i crono vintage non sono solo belli, ma ci possono tranquillamente e con soddisfazione accompagnare nella vita di ogni giorno. Il secondo pregio importante, è quello del costo tutto sommato abbordabile, ancora (per poco?) lontano da quelle quotazioni a cinque zeri che rendono una parte del collezionismo un vero e proprio miraggio. 

LEGGI ANCHE: I cronografi Rolex prima del Daytona

Info sulle ultime Aste On Line e da quelle mondiali

Abbiamo assistito alla conferma del grande momento di un po’ tutta la modellistica Rolex. Ovviamente a fare da mattatori sono stati i Daytona (come appunto il Modello di Paul Newman), ma sempre più spesso ci accorgiamo che non tutto ruota intorno a questo cronografo ormai (giustamente) mitico. Sempre più spesso anche la modellistica tecnica, dal Submariner al GMT-Master, fino all’immarcescibile Explorer, entra nelle grazie di tanti appassionati, con quotazioni in continuo e costante aumento.

Non è quindi difficile ipotizzare, in un futuro non molto lontano, la possibilità che alcuni pezzi raggiungano cifre stratosferiche oltre quelli attuali. Il merito, per loro come per tanti altri pezzi da collezione, è da trovare (essenzialmente ma non solo) nell’allargarsi del numero dei possibili acquirenti. Alcuni mercati, quello asiatico per primo, ma anche quello del Medio Oriente, stanno crescendo velocemente anche a livello culturale: la diretta conseguenza è che accanto ai modelli di produzione corrente, vengono sempre più presi in considerazione e acquistati anche i pezzi vintage.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.