BLOG OROLOGI: MAGAZINE DEDICATO A RECENSIONI OROLOGI, OPINIONI E NOVITÀ NEL MONDO DELL’OROLOGERIA

Rolex Datejust usato di secondo polso: guida all’acquisto

Inseguire un orologio vintage è una delle attività più gratificanti all’interno di questa nostra passione condivisa. Ma allo stesso tempo potrebbe anche essere uno dei più scoraggianti.

Ecco perché, in questo articolo, cercherò di fornire alcune indicazioni nel caso in cui vi trovaste a desiderare un Rolex Datejust vintage. E ammettiamolo, ci troviamo tutti in quella posizione ad un certo punto dei nostri viaggi di collezionismo di orologi (e chi cerca un buon investimento).

Rolex Datejust usati di secondo polso
Rolex Datejust usati di secondo polso

Ho trascorso diverso tempo a studiare esempi di Rolex Datejust vintage degli anni 1945-1990. Ciò faceva parte di uno sforzo per documentare la ricca storia di questa influente e sopratutto desiderate collezione. Spero in questa guida di di potervi essere di aiuto a scegliere quale referenza sia perfetta per voi e cosa cercare quando ne insegui una.

Premessa: Per motivi di richiesta, mi atterrò ai modelli Rolex Datejust da 36 mm.

Le prime generazioni dei Rolex Datejust vintage

Rolex Datejust Ref. 6305 in oro giallo
Rolex Datejust Ref. 6305 in oro giallo

La storia del Rolex Datejust inizia nel 1945 con l’introduzione della ref. 4467. All’epoca, il Datejust era l’ammiraglia all’interno della gamma del marchio incoronato. Era disponibile solo in metalli preziosi fino a quando il Day-Date ha preso il suo posto circa un decennio dopo.

Tra il 1945 e il 1959, vediamo un certo numero di generazioni sotto le referenze 44xx, 50xx e 6xxx. Sebbene troverete molte varianti sorprendenti all’interno di queste generazioni, generalmente non sono ciò che cerca “l’indossatore casual”.

Questi primi modelli tendono ad essere un po’ troppo fragili e difficili da vendere per il pubblico medio di acquirenti di Datejust. Pertanto, non entrerò nel dettagli di questi modelli.

I Datejust a quattro cifre, cinque cifre e zaffiro

Rolex Datejust 36 Ref. 1603
Rolex Datejust 36 Ref. 1603

Con l’introduzione delle referenze 16xx nel 1959, iniziamo davvero ad entrare nel popolare Datejust vintage. Le due generazioni successive ci portano fino alla metà degli anni 2000. Le successive referenze 116xxx hanno portato il Datejust nel territorio Rolex completamente moderno.

In breve, quindi, molto probabilmente sarete alla ricerca di un Rolex Datejust 16xx, 16xxx o 162xx. Questi modelli sono pieni di fascino vintage e non dovrete neanche preoccuparvi di indossarli tutti i giorni.

Diamo un’occhiata alle differenze tra queste tre popolari generazioni di Datejust vintage.

Rolex Datejust secondo polso con referenze a quattro cifre

Rolex Datejust Ref. 1601

Le referenze 16xx che hanno debuttato nel 1959 sono comunemente indicate come referenze a quattro cifre. I primi esempi arrivavano ancora con lancette alfa e indici a freccia. I primi anni ’60, tuttavia, videro l’introduzione delle ormai familiari lancette e indici a bastone.

Le varianti più comuni di questa generazione sono le ref. 1600 (lunetta liscia), 1601 (lunetta scanalata) e 1603 (lunetta a motore). Le ghiere scanalate sono sempre eseguite in metalli preziosi.

Le lunette 1603 tornite a motore esistono in oro, ma nella maggior parte dei casi sono realizzate in acciaio inossidabile. Come ci si aspetterebbe per questa era, queste cornici abbracciavano tutte un alto cristallo acrilico.

Rolex Datejust 36 Ref. 1603
Rolex Datejust Ref. 1603

Due tratti sono i più caratteristici di questa generazione di Datejust.

Per prima cosa, abbiamo un quadrante pie-pan. Il perimetro esterno del quadrante è leggermente abbassato, il che fornisce un bel senso di profondità.

In secondo luogo, Rolex ha dotato questi modelli dei calibri 1565 (18.000 oscillazioni orarie) o 1575 (19.800 oscillazioni orarie), entrambi privi di una data di impostazione rapida. Ciò significa che imposterete la data semplicemente ruotando le lancette attorno al quadrante in cicli di 24 ore.

A seconda della rotazione e delle abitudini dell’orologio, questo potrebbe essere un fastidio.

Rolex Ref. 1601 bicolore
Rolex Ref. 1601 bicolore

Il Datejust a quattro cifre veniva fornito con diverse opzioni di bracciale, il più archetipico dei quali è il Jubilee. Introdotto sulla prima Ref. 4476, è antecedente ai bracciali Oyster e President. Il Jubilee era composto da maglie in acciaio piegato fino al 1974 circa. A quel punto, Rolex ha introdotto gradualmente una versione aggiornata con maglie esterne solide.

Pertanto, potreste imbattervi in Datejust a quattro cifre su entrambi gli stili di Jubilee a seconda dell’anno di produzione.

L’idea diffusa che il Jubilee semisolido sia stato introdotto insieme al Datejust a cinque cifre, ma è un’idea sbagliata.

Rolex Datejust usato con referenze a cinque cifre

Datejust “Quadrante Buckley” rif. 16030
Datejust “Quadrante Buckley” ref. 16030

Nel 1977 Rolex ha introdotto la generazione di referenze 16xxx, comunemente denominata generazione a cinque cifre. Gli stessi stili di castone popolari sono rimasti:

  1. La lunetta liscia ref. 1600 divenne ref. 16000
  2. La lunetta scanalata ref. 1601 divenne ref. 16014 in acciaio e ref. 16013 in bicolore
  3. La lunetta a motore ref. 1603 divenne ref. 16030

Ci sono due cambiamenti che vale sicuramente la pena menzionare. Innanzitutto, il quadrante pie-pan dei modelli precedenti è stato sostituito da un quadrante completamente piatto. In secondo luogo, Rolex ha dotato il nuovo calibro 3035 di una funzione di datazione rapida.

L’appiattimento del quadrante può essere un cambiamento relativamente piccolo, ma ha sicuramente un grande impatto visivo. Di conseguenza, questa generazione di Datejust sembra più pulita, ma manca anche della profondità della precedente. Come spesso accade, tutto dipende dalle preferenze personali.

La prima generazione di Rolex Datejust usati con vetro zaffiro

Rif. 16233 Datejust bicolore con vetro zaffiro
Rolex Rif. 16233 Datejust bicolore con vetro zaffiro

Rolex ha mantenuto la generazione 16xxx in produzione fino al 1988 e l’ha seguita con i modelli 162xx. Ancora una volta, gli stili riconoscibili della lunetta sono rimasti:

  1. La lunetta liscia ref. 16000 divenne ref. 16200
  2. La lunetta scanalata ref. 16013/16014 divennero ref. 16233/16234
  3. La lunetta a motore ref. 16030 divenne ref. 16220

Questa sarebbe l’ultima generazione a utilizzare all’incirca le stesse proporzioni del case delle varianti precedenti. I modelli successivi hanno ottenuto le alette più robuste e una presenza del polso completamente diversa. La generazione 162xx ha ancora un’atmosfera completamente vintage, anche se è dotata di un vetro zaffiro.

Se la prospettiva di indossare un vetro acrilico non vi piace, questa generazione vi offrirà il meglio di entrambi i mondi, indossando ancora come un Rolex Datejust vintage.

Fai la tua scelta

Rolex Datejust Ref. 16014
Rolex Datejust Ref. 16014

Considerando che tutte le generazioni precedenti sono disponibili in una gamma quasi infinita di materiali, stili di quadrante, bracciali/cinturini e pietre preziose, dovrebbe esserci un modello perfetto per ognuno di voi.

Se volete ottenere l’atmosfera definitiva degli anni ’80, scegliete una referenza bicolore. La Ref. 16233 con quadrante a righe verticali ad esempio.

Se preferite il look più classico, scegliete un acciaio ref. 1601 con quadrante argento.

E se volete invece il massimo del lusso raro, trovate una referenza completamente oro, come ad esempio la 16018 con quadrante in pietra. Con un po’ di pazienza troverete la configurazione dei vostri sogni.

Dove acquistare il Rolex Datejust usato preferito?

La risposta è ovvia, in orologeria di fiducia o su store specializzati che vi garantiscano la sicurezza di acquisto, come ad esempio potrebbe essere Ebay (qui per consultare le offerte).

I miei consigli sono pratici quando si acquista online o in gielleria:

  1. Controllare i feedback del venditore
  2. Corredo completo (o in alternativa una garanzia firmata e certificata dell’orologeria)
  3. portarlo a visionare ad un esperto dopo l’acquisto.

Tornando alla scelta, voi cosa scegliereste?

Una bellissima referenza classica a quattro cifre? O preferite avere la comodità di un calibro aggiornato o anche di un vetro zaffiro? Forse un Datejust solo in acciaio o un modello bicolore? O addirittura oro pieno?

Dal momento che le possibilità sono quasi infinite, mi piacerebbe conoscere le vostre preferenze. Sentitevi liberi di parlarmene nei commenti qui sotto.

A presto da, Carmine di Recensioniorologi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attiva notifiche per non perdere le nostre recensioni OK No Grazie