Quantcast
Home Orologi Sportivi Orologi da pilota che hanno segnato la Storia

Orologi da pilota che hanno segnato la Storia

ESEMPLARI DI OROLOGI PER PILOTI CHE HANNO ISPIRATO IL MONDO AUTOMOBILISTICO E CHE ALIMENTANO DUE GRANDI PASSIONI DEL PUBBLICO MASCHILE. 

Gli orologi dedicati al mondo delle corse automobilistiche sono da sempre modelli che hanno affascinato principalmente il pubblico maschile. Ovviamente esistono sia modelli da uomo storici che gli attuali orologi uomo visibili ad esempio su kronoshop (rivenditore italiano di orologi e gioielli). La principale caratteristica di questi segnatempo, oltre al design sportivo, è la presenza del cronografo, fondamentale per registrare i tempi sul giro. Ma andiamo a scoprire più nel dettaglio i 3 modelli selezionati per voi. 

OROLOGI DA PILOTA: INCOMINCIAMO CON L CHOPARD MILLE MIGLIA CLASSIC CHRONOGRAPH

Nel 1988 Chopard sponsorizzava per la prima volta la Mille Miglia – gara di auto d’epoca che tradizionalmente si snoda lungo il percorso Brescia-Roma-Brescia e nello stesso anno lanciava l’omonimo cronografo. 

orologi per piloti CHOPARD MILLE MIGLIA CLASSIC CHRONOGRAPH

Diversi i modelli che si sono succeduti negli anni. Nel 1998, il cronografo apparve per la prima volta con l’inconfondibile battistrada dei Dunlop da corsa degli anni ’60 riprodotto sul cinturino in caucciù. Otto anni più tardi il modello aumenta di di- mensioni, con il Mille Miglia 2006 Gran Turismo XL, dal diametro di 44 millimetri. Nel 2015 viene presentata la versione con movi- mento di manifattura realizzato nei laboratori Fleuerier Ebauche.

  • Cassa: acciaio (42 mm).
  • Lunetta: acciaio.
  • Vetro: zaffiro antiriflesso.
  • Corona: chiusa a pressione.
  • Fondello: con vetro zaffiro e logo Mille Miglia.
  • Impermeabilità: 5 atmosfere. 
  • Movimento: meccanico a carica automatica, base ETA, 28.800 alternanze/ora, riserva di carica di 42 ore, certificato cronometro Cosc.
  • Quadrante: argenté, indici arabi con SuperLuminova, lancette a bastone rodiate con SuperLuminova, ore crono al 6, minuti crono al 9, secondi continui al 3, secondi crono al centro.
  • Cinturino: caucciù, con disegno ispirato agli pneumatici
  • Cinturino: caucciù, con disegno ispirato agli pneumatici Dunlop degli anni 60.
  • Prezzo: 4.930 euro.

ROLEX OYSTER PERPETUAL COSMOGRAPH DAYTONA

Più di cinquant’anni fa nasceva il Daytona, uno tra gli orologi di maggior successo di tutti i tempi. Il nome rimanda alla storica gara delle 24 ore di Daytona, sponsorizzata allora da Rolex (la prima referenza riportava sul quadrante il riferimento al circuito).

Rolex Daytona paul newman venduto all'asta per 15 Milioni di euro

Dall’ormai lontano 1963, questo cronografo non perde il suo forte appeal nel cuore degli appassionati: dopo aver esordito come orologio a carica manuale, negli anni ’80 diventerà automatico per rimanerlo fino a oggi. La sua variante più famosa, il “Paul Newman”, indossato nella vita di tutti i giorni dal celebre attore americano che era anche pilota automobilistico, è oggi una delle più ricercate dai collezionisti. La leggendaria Ref. 6239, realmente appartenuta all’attore, sarà messa al- l’asta ad ottobre a New York da Phillips con Bacs & Russo.

  • Cassa: acciaio (40 mm).
  • Lunetta: in ceramica Cerachrom nera, con scala tachimetrica incisa.
  • Corona: serrata a vite. Vetro: zaffiro.
  • Fondello: serrato a vite.
  • Impermeabilità: 10 atmosfere.
  • Quadrante: bianco, lancette a bastone luminescenti, indici geometrici applicati e luminescenti, minuti crono al 3, secondi continui al 6, ore crono al 9.
  • Movimento: meccanico a carica automatica, calibro Rolex 4130, 201 componenti, 28.800 alternanze/ora, riserva di carica di circa 72 ore, spirale Parachrom, cronometro Cosc più certificazione Rolex a movimento incassato (precisione di -2/+2 secondi al giorno).
  • Bracciale: Oyster in acciaio.
  • Prezzo: 11.550 euro.

TAG HEUER MONACO CALIBRO 12 MCQUEEN

Lontana dai canoni tradizionali dell’epoca, TAG Heuer lancia nel 1969 il modello Monaco, uno dei primi cronografi automatici mai prodotti.

orologio vintage Tag Heuer Monaco Steve McQueen

Tag Heuer Monaco Steve McQueen

Appena un anno dopo lo si ammirare al polso dell’attore Steve McQueen durante le riprese del film “Le 24 Ore di Le Mans”, amplificando la notorietà dell’orologio, che divenne presto oggetto di culto tra appassionati e collezionisti. 

Molteplici sono state nel tempo le riedizioni aggiornate di questo vero e proprio must della Maison. La versione che ne ha celebrato i 40 anni si ispira al design originale del Monaco indossato da Steve McQueen (vi consigliamo anche di leggere la nostra recensione sul Rolex di Steve McQueen) a alla Porsche 917K, che l’autore guidava nel film, ma con un movimento di nuova generazione, visibile per la prima volta dal lato del fondello, attraverso il vetro zaffiro. 

  • Cassa: acciaio (39 mm).
  • Lunetta: acciaio.
  • Corona: serrata a vite.
  • Vetro: zaffiro con trattamento A/R.
  • Fondello: serrato con 4 viti.
  • Impermeabilità: 10 atmosfere.
  • Quadrante: Blu, indici a barretta applicati luminescenti, lancette a bastone luminescenti, minuti crono al 9, piccoli secondi al 3, datario al 6 e secondi crono al centro. 
  • Movimento: meccanico a carica automatica, calibro 12, su base Dubois-Dèpraz 2008, 28,800 alternanze/ora. 
  • Bracciale: cinturino di pelle di alligatore
  • Prezzo: 4.800 euro.

FONTE: “L’OROLOGIO – LA MACCHINA DEL TEMPO”

OROLOGI DELLE CASE AUTOMOBILISTICHE

Modelli di orologi molto interessanti dedicati al mondo automobilistico sono rappresentati dalle case di automobili. Di seguito troverete le nostre recensioni: 

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.