Come scegliere un Orologio Vintage uomo e come valutare l’acquisto

Oggi siamo in vena di consigli! Molti di voi stanno valutando infatti di acquistare un orologio vintage uomo. Ma come riuscire a essere certi di non compiere un errore di valutazione? Scopriamo insieme come acquistare un orologio da polso vintage. 

Le linee degli orologi vintage da uomo sono sempre più ricercate e il mercato risponde spesso a questa richiesta attraverso modelli rivisitati.

Mentre l’evoluzione tecnica dei movimenti e dei materiali prosegue senza sosta, in campo stilistico il ritorno ai canoni estetici del passato non è più una semplice moda, ma è diventato un riferimento imprescindibile per un numero crescente di brand. I reparti ricerca e sviluppo continuano a perfezionare i calibri sfornando complicazioni e novità più o meno rivoluzionarie, ma comunque importanti poiché indicano che le potenzialità dell’orologeria meccanica sono ben lungi dall’essersi esaurite o dal doversi arrendere alle nuove tecnologie. Creativi e designer, al contrario, fanno sempre più ricorso agli archivi aziendali o semplicemente a linee tracciate da decenni, per l’aspetto estetico dei nuovi modelli.

Con ogni probabilità la spiegazione non va cercata in una mancanza di fantasia o in una resa alla pigrizia mentale, ma piuttosto nell’essenza stessa dell’oggetto orologio e nel rapporto che ognuno stabilisce con esso. Un rapporto innanzitutto fisico e molto spesso legato al passato e a ricordi intimi, oppure a una persona cara, che viene immediatamente identificata con l’orologio che indossa. E in tutti questi casi il design dell’orologio in questione non può che essere datato.

In secondo luogo, le nuove tecnologie digitali da cui ognuno è quotidianamente circondato (se non sopraffatto), stimolano la necessità di ricorrere a uno strumento radicalmente diverso, come un congegno fatto di ingranaggi e rotelle, che assume quasi una funzione rassicurante, in antitesi col rischio di perdere la connessione wi-fi e con l’invadenza degli smartphone. Inoltre non è da escludere che, come avviene con alcuni capolavori della musica e dell’arte, che rappresentano il massimo livello nei rispettivi ambiti, lo stile di certi orologi disegnati 40 o 50 anni fa sia già perfetto e non sia possibile superarlo.

È il caso dei modelli eleganti da uomo: finché la moda e il gusto non subiranno mutamenti epocali, sarà impossibile immaginare, ad esempio, un supersportivo in carbonio e cassa oversize indossato sotto a un tuxedo. Ma il fenomeno è di ampio respiro e non coinvolge solo l’orologeria. All’ultima edizione dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e del Motociclo di Milano, come avviene già da alcuni anni, molte novità erano un tributo a vecchi modelli diventati dei classici o, semplicemente a un’estetica vintage, come la MV Agusta Superveloce 800, o la Kawasaki W800, o, ancora, la Yamaha XSR700, che omaggia la mitica XT500 degli anni ’80. Qualcosa di simile avviene anche nel campo delle fotocamere digitali, in cui molti marchi rivestono le loro ultime novità con un hardware che ricorda le macchine fotografiche analogiche degli anni ’60, come Leica e Fuji.

ACQUISTARE UN OROLOGIO VINTAGE UOMO: COSA BISOGNA SAPERE

Molti collezionisti e appassionati di orologi amano gli orologi vintage. Questi modelli infatti rientrano nella categoria “orologi e passioni” e sono quei segnatempo usati che nel tempo però hanno mantenuto comunque il loro fascino. Solitamente tra i modelli vintage si annoverano principalmente orologi di ottima qualità o comunque appartenenti al settore luxury. 

Questo perché gli orologi di ottima fattura e quelli di lusso essendo ben costruiti riescono a mantenere le loro caratteristiche nel tempo. Acquistare degli orologi vintage può essere un vero affare, ma questo dipende dalla marca e dal modello che si sceglie di acquistare. 

Bisogna considerare infatti che in alcuni casi, orologi e referenze di orologi di lusso come Rolex e Cartier possono nel tempo acquistare valore e dunque in questo caso non sarà più un modo per risparmiare, ma comprare un segnatempo vintage diventerà un vero e proprio investimento. 

COME SCEGLIERE UN OROLOGIO VINTAGE

orologio vintage - orologi da polso vintage

Un orologio vintage dev’essere scelto anche in base alle proprie necessità. Molti infatti vogliono acquistare un modello da poter indossare anche tutti i giorni, in questo caso dunque è meglio scegliere orologi che vanno dalla fine degli anni ’80 sino alla fine degli anni ’90. 

Se invece cerchi un modello da collezione puoi scegliere di acquistare un orologio anche più antico, da sfoggiare magari solo una volta ogni tanto.

Quando si sceglie un orologio uomo vintage o da donna, non bisogna mai andare di fretta e cercare dunque modelli che possano davvero impreziosire la tua collezione. In alcuni casi, puoi anche decidere di fare un investimento, infatti se scegli di acquistare un modello la cui produzione è cessata da pochi anni, puoi sempre scegliere di conservarlo e renderlo vintage e magari rivenderlo successivamente.

Infine, ricordati che quando acquisti un orologio vintage devi cercare di non farti abbindolare dagli orologi che costano troppo poco e sopratutto evitare quelli che cercano di vendere modelli in edizione limitata, usciti da poco a un prezzo irrisorio o pari a quello di acquisto.

DOCUMENTAZIONE E CERTIFICATO DI ORIGINALITÀ

Specialmente acquistando degli orologi vintage su Internet può succedere di essere raggirati e di ritrovarsi con un orologio che in realtà non ha alcun valore e non è altro che una mera copia. 

Prima di acquistare l’orologio che t’interessa quindi cerca di trovare tutte le informazioni relative al modello e alla referenza che hai scelto. Attraverso le informazioni che trovi online, potrai capire come sono realizzati realmente i dettagli dell’orologio come lancette, indici, scritte ecc…

Oltre a documentarti per notare i difetti lampanti di un orologio falso, per essere certo che questo sia originale devi richiedere le informazioni necessarie al proprietario. Innanzi tutto devi chiedere per gli orologi come ad esempio i Rolex, il certificato di autenticità e sé possibile il corredo dell’orologio. Inoltre, se non siete certi dell’autenticità è bene scegliere di visionare l’orologio di persona e magari lo potete portare da un revisore Rolex.

Per altri orologi è bene comunque esaminare bene le perizie le scatole e il corredo, inoltre acquistare su siti certificati per la vendita di orologi vintage o presso siti d’aste o case d’aste reali da la certezza di acquistare un orologio originale corredato dal certificato di originalità.

Non entriamo nei dettagli dei modelli ma di seguito troverete i Top Brand più ricercati in ordine alfabetico:

  1. Breitling
  2. Cartier
  3. Heuer
  4. IWC
  5. Jaeger-LeCoultre
  6. Longines
  7. Omega
  8. Patek Philippe
  9. Rolex
  10. Tudor

ACQUISTA PRESSO SITI E ASTE SPECIALIZZATE

Esistono diversi siti di aste specializzate che vendono orologi vintage, semi-nuovi o usati. Alcuni di questi portali sono Patrizzi & Co., Christie’s e Antiquorum. Solitamente gli orologi presenti su questi siti sono tutti di lusso e vengono venduti a prezzi non proprio convenienti, ma che rispecchiano il reale valore del modello vintage che s’intende comprare.

Altri siti dove potete acquistarli, anche meno costosi sono invece Chrono24 e SorelleRonco.it. Su questi siti online, sono presenti innumerevoli marchi dal Tag Heuer, ai Rolex, Cartier, Patek Philippe, Seiko ecc…

Acquistando quindi presso rivenditori autorizzati potrai avere la certezza di comprare realmente un orologio vintage che sia garantito e originale.

OROLOGI DA POLSO VINTAGE SU EBAY

Tra i portali online di maggiore affidabilità e varietà di scelta è sicuramente Ebay. Oltre alla sicurezza del servizio, potrete leggere i feedback del venditore prima di decidere.

CLICCATE QUI PER SCOPRIRE LE PROPOSTE DI EBAY.

Potrebbero inoltre interessarvi:

I NUOVI OROLOGI VINTAGE

NON TUTTI POSSONO, O VOGLIONO INDOSSARE ANCORA IL SEGNATEMPO CHE HA ACCOMPAGNATO MOMENTI FELICI.

In molti casi il nostro vecchio orologio potrebbe non funzionare più oppure, proprio per evitare di danneggiarlo irreparabilmente, c’è chi preferisce tenerlo in un cassetto e usarlo solo di rado. Ecco allora che la possibilità di avere al polso la versione attuale (purché uguale all’originale) di un orologio particolarmente amato, fa scattare un irrefrenabile desiderio di acquisto e di possesso che si traduce in una confortante sensazione di ritorno alle cose migliori del passato.

Informazioni e prezzi Casio G-Shock Classic Collection

Casio G-Shock Classic Collection

Kikuo Ibe, quando era un semplice ingegnere impiegato alla Casio, ha inventato il G-Shock proprio a causa del dispiacere per avere rotto l’orologio regalatogli dal padre. Dopo averlo visto andare in mille pezzi su un marciapiedi per un urto, Ibe ha deciso che avrebbe dedicato tutte le sue energie alla realizzazione dell’orologio indistruttibile e, a distanza di 35 anni dal lancio, sembra esserci riuscito. Per il compleanno di un simile fenomeno planetario, Casio ha presentato numerose edizioni celebrative dei modelli più venduti, ma a fare da traino sono senz’altro le nuove versioni del modello DW5000, il capostipite di una famiglia che conta centinaia di referenze.

Il più classico dei G-Shock, con la sua cassa squadrata e un’impostazione inequivocabilmente anni ’80, sembra non passare mai di moda e le versioni presentate per il 35° anniversario (in acciaio con finitura lucida oppure dorata o nera con trattamento Dlc) sono già dei cult. Così anche l’orologio pensato per il futuro mantiene vivo il proprio passato di successo.

SE SI ESCLUDE UNA RISTRETTA CATEGORIA DI BRAND CHE FONDANO DA SEMPRE LA LORO IDENTITÀ SU UN LOOK DI ROTTURA, APPARE EVIDENTE CHE IL RITORNO ALL’ASPETTO DI UN TEMPO RIGUARDA TUTTO IL MONDO DELL’OROLOGERIA, INDIPENDENTEMENTE DALLA TIPOLOGIA DI PRODOTTO E DAL POSIZIONAMENTO DI MERCATO.

Orologio Rolex GMT Master II Pepsi 126710 BLRO

Il nuovo GMT-Master II in acciaio conlunetta Cerachrom blu e rossa.Adotta per la prima volta un bracciale Jubilé e il calibro 3285 conscappamento Chronergy e spirale Parachrom. Disponibile da Luglio 2018, è in vendita a 8.600 euro.

Osservando l’evoluzione del catalogo di Rolex negli anni, è evidente che la coerenza è alla base delle scelte di stile della Casa di Ginevra, ma il lancio del nuovo GMT–Master II rappresenta un passo in più nel recupero di linee e particolari ormai iconici, oltre a rispondere a una precisa domanda del mercato. Il GMT con ghiera Pepsi, assente dalla produzione da anni, pur se attualizzato e completamente nuovo nelle dimensioni, nei materiali e nel calibro, ha risvegliato un interesse mai sopito e anche la scelta del bracciale Jubilé è stata apprezzata dagli appassionati.

jaeger lecoultre master memovox

Jaeger-LeCoultre, forte di una tradizione di alto livello e di un archivio storico in cui sono conservati i progetti di quasi tutte le referenze prodotte, ha lanciato la collezione Polaris che si ispira al Polaris Memovox degli anni ’60. Un oggetto del desiderio per molti collezionisti, che avranno a disposizione un’estetica sostanzialmente invariata rispetto all’originale, ma con la qualità dei materiali e delle tecnologie attuali. Oltre al solotempo con sveglia meccanica, che riproduce fedelmente il modello del ’68, la nuova collezione di 17 referenze comprende solotempo e cronografi con o senza indicazione del secondo fuso orario e dell’ora universale. E tutti, anche se nuovissimi, hanno in comune una forte connotazione estetica legata ai canoni degli anni ’60.

Recensione Vacheron Constantin Tourbillon Fiftysix

Fonte foto: watchesbysjx.com – Primo piano sul tourbillon, realizzato a forma di croce di Malta e rifinito a mano. Il Fiftysix Tourbillon, con cassa in oro rosa, è la prima grande complicazione della collezione che ha debuttato al Sihh 2018. L’ispirazione è quella di un modello del 1956, la Ref. 6073, che allora adottava il calibro automatico 1019/1. Prezzo: 124.000 euro.

La valorizzazione di un modello storico è stata lo spunto da cui anche la Maison Vacheron Constantin è partita per sviluppare un’intera collezione, la Fiftysix, che rende attuale un bestseller del passato, senza alcun timore di apparire superata. Il nome della collezione si riferisce all’anno in cui venne lanciato il modello di riferimento. E il fatto che un orologio che sembra disegnato negli anni ’50 sia ancora (tanto) attuale significa che in quello stile c’è qualcosa che va oltre le mode e le tendenze.

ANCHE OMEGA HA RISPOSTO ALLA RICHIESTA DI CLASSICI CON LA DOPPIA RIEDIZIONE DEL SEAMASTER 1948 PRESENTA ALL’ULTIMA EDIZIONE DI BASELWORLD.

Ma non è tutto: dopo aver restaurato 18 calibri cronografici 18’’’ CHRO del 1913, la Casa di Bienne ha realizzato altrettanti orologi completi in acciaio, simili in tutto e per tutto al suo primo cronografo da polso.

Black Bay Fifty-Eight baselworld 2018

Tra le ultime novità spiccano il Tudor Black Bay Fiftyeight (ancora più fedele agli storici diver della Maison della rosa, grazie alle dimensioni ridotte e al vetro bombato), il TAG Heuer Monaco Gulf, i nuovi Seiko Prospex uguali ai modelli degli anni ’60 e ’70, ma realizzati con il meglio in fatto di tecnologia e materiali, oppure la collezione Heritage di Longines che quest’anno si è arricchita con la replica di uno storico modello in dotazione ai piloti della Raf durante la seconda guerra mondiale e con lo Skin Diver Watch da immersione. Fare un elenco completo dei modelli che puntano sullo stile vintage sarebbe difficile. Quello che è certo è che il passato non è mai stato tanto attuale e che, almeno nel breve periodo, non si vedono i segnali di un’inversione di tendenza.

© 2019 Recensioni Orologi © Copyright 2016, Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari
RecensioniOrologi.it Contattaci: [email protected]