Seiko Sumo: Recensione, opinioni e prezzo

Grazie alle vostre richieste e dubbi, posso dedicarvi recensioni e articoli che possano essere sempre di vostro interesse. Oggi, dopo aver ricevuto diverse domande su un modello subacqueo e ho deciso di darvi tutte le informazioni. L’orologio in questione è il possente: Seiko Sumo.

Ma prima di procedere alla descrizione vi lascio qualche curiosità che vi aiuterà sicuramente ad apprezzare di più questa recensione. Lo sapevate che Seiko ha venduto per un periodo i propri orologi Prospex solo in GiapponeLa linea Prospex fa riferimento a orologi costruiti secondo standard molto elevati per l’uso professionale. Oltre a questo, gli orologi Prospex sono stati anche responsabili di alcune delle innovazioni che possiamo vedere oggi negli orologi.

Ad esempio, nel 1975, il Prospex 6159-7010 è stato il primo orologio subacqueo ad utilizzare una custodia in titanio. Nel 1978, il Prospex 7549-7009  e il 7549-7010 furono i primi orologi subacquei a utilizzare un movimento al quarzo. E nel 1986, Seiko ha anche introdotto il primo orologio subacqueo per avere una protezione protettiva in ceramica.

Oggi daremo uno sguardo alla linea Seiko Prospex Sumo e all’aggiornamento di questo famoso subacqueo presentato dal marchio a Baselworld 2019.

Recensione Seiko Sumo, il sub orologio giapponese made in Tokyo

Vedi offerta su Amazon

Sono diverse le referenze che fanno parte di questa linea, di sui la SBDC001 che vi parlerò più avanti.

Il “Sumo” di Seiko è uno dei tanti orologi subacquei molto amati e apprezzati dagli appassionati realizzati dal marchio giapponese. Robusto, abbastanza semplice, affidabile, non particolarmente elegante ma comunque molto bello, viene anche spesso scelto perché è uno dei migliori segnatempo con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Il Seiko Prospex Diver SBDC031 è stato lanciato nel 2007, con un prezzo di fascia media, ossia sopra gli entry-level come il Turtle e il Samurai, ma sotto il MarineMaster 300m. Con un movimento migliore rispetto ai due appena citati, una cassa realizzata con maggiore attenzione ai dettagli, ma con una resistenza all’acqua inferiore e nessun vetro zaffiro. 

E’ facile intuire che il nome affidato all’orologio è dato principalmente per il suo peso e la sua imponenza, ma ci sono diverse teorie che spiegano l’origine del nome Seiko Sumo. Il primo è riferito alla sua cassa relativamente ingombrante rispetto al bracciale da 20 mm. Un’altra possibile spiegazione viene dall’indicatore delle ore 12, che ricorda il “Mawashi”, la biancheria intima indossata dai lottatori di Sumo giapponesi durante un combattimento.

Questa linea non si è evoluta dal 2007 al 2018 ed è stata alimentata dal noto calibro automatico 6R15. Ma a Baselworld 2019 è stata introdotta una nuova versione. 

Seiko Sumo Prospex Diver 200m SPB103J1

Il nuovo Seiko Sumo  Prospex Diver 200m SPB103J1 non è un allontanamento completo dal modello precedente (più avanti vi darò maggior informazionu) e mantiene la maggior parte dei dettagli trovati sulle precedenti versioni.

Considerate questa nuova versione come un aggiornamento, con molti miglioramenti di design, piuttosto che un orologio completamente nuovo. Tutto sommato, le caratteristiche principali sono ancora presenti, ma il lato tecnico ovviamente è stato migliorato.

Per quanto riguarda la cassa, il Seiko Sumo Prospex Diver 200m SPB103J1 (o SPB101J1, in quanto sono disponibili due colori) si riallaccia alla sua particolare e tipica forma Seiko. La cassa in acciaio conserva ancora gli angoli acuti, le sfaccettature lucide e ha ancora la corona a vite posizionata ad ore 4. Le dimensioni sono identiche, con un diametro di 45 mm, 52,5 mm da ansa ad ansa ansa e circa 13,5 mm di spessore. Ebbene si, il Sumo era un orologio “importante”, pesante, voluminoso e lo è ancora. 

Eppure, indossato vi potrebbe sorprendere in quanto paradossalmente al polso è molto equilibrato. La resistenza all’acqua è ancora fino a 200 metri

Troviamo alcuni aggiornamenti, soprattutto per la lunetta e il quadrante. Innanzitutto, la ghiera mantiene il suo profilo “protetto” dai lati ed è infatti possibile rotarla solo con presa dall’alto e sul basso di essa, unidirezionale 120 scatti con una scala di 60 minuti. Tuttavia, noterete che che l’inserto ha nuovi caratteri, senza i numeri “grossi” e troppo estesi (mi piace questo aggiornamento). 

La seconda evoluzione riguarda il vetro. Precedentemente realizzato in vetro minerale “Hardlex“, Seiko si adatta al suo nuovo Sumo SPB103J1 con un vetro zaffiro. 

Vedi offerta su Amazon

Il quadrante del Seiko Sumo Prospex Diver 200m del 2019 mostra solo alcuni aggiornamenti, minori rispetto al modello del 2007. Come potrete vedere, gli indici e gli indicatori hanno una forma quasi identica (incluso l’iconico “indicatore Sumo” a ore 12), la data è ancora incorniciata da una linea bianca e le iscrizioni sono quasi tutte uguali.

La differenza principale viene dalle lancette, con quella dei minuti più sottile e una lancetta delle ore che ora corrisponde al tema “Sumo”, senza la punta triangolare. Gli indici e le lancette sono ancora generosamente riempiti con vernice luminosa. 

I Seiko Prospex Diver 200m SPB103J1 e SPB101J1 si presentano con un bracciale in acciaio a 3 maglie con superfici spazzolate e dettagli lucidi. Presenta una chiusura di sicurezza e un’estensione per la muta. Sinceramente mi aspettavo che anche il bracciale venisse aggiornato, infatti la chiusura interna presenta una struttura stampata come i classici vecchi Divers. 

Calibro Seiko 6R35

Ultimo aggiornamento: il movimento. Mentre la versione precedente del Seiko Sumo era alimentata dal calibro 6R15, la nuova aggiornata del 2019 presenta il calibro 6R35. La base rimane invariata, con una frequenza di 3Hz, un rotore centrale per l’avvolgimento automatico, la complicazione della data a impostazione rapida e un dispositivo stop-second, tuttavia, la riserva di carica è stata migliorata notevolmente passando da 50 a 70 ore. Il movimento è protetto da un fondello in acciaio avvitato. 

Seiko Sumo SBDC001

Recensione Seiko Sumo

Il Seiko SBDC001 fa parte della famiglia Seiko Prospex, edè stato battezzato con il nome di Seiko Sumo; quest’ultima è una pratica sportiva giapponese ispirata alle arti marziali ed eseguita da dei veri e propri pesi massimi. 

Infatti, questo modello a differenza di altri modelli Seiko, non è molto leggero o sottile, ma robusto e con un discreto peso, ideale per chi desidera un orologio da uomo ben strutturato e non troppo leggero/fragile. 

Le dimensioni dell’orologio, sono comunque studiate per essere indossate comodamente dal polso maschile, grazie anche a una classica cassa rotonda, più semplice da indossare, specialmente quando le dimensioni sono abbastanza importanti.

Il Seiko Prospex Sumo è stato rilasciato nel 2007 e si presenta in tre forme:

  • Seiko SBDC003 Prospex Scuba, quadrante blu e cinturino in metallo;
  • l’SBDC001, quadrante nero e bracciale di metallo;
  • SBDC005, quadrante arancione e cinturino in gomma.

Noi vi faremo scoprire questa line attraverso la referenza Seiko SBDC001.

Specifiche tecniche

  • Movimento: Seiko 23-Jewel Automatic 6R15 (a carica automatica)
  • Cassa: in acciaio inossidabile, spessore 44 mm x 13,3 mm.
  • fondello: avvitato con incisione Seiko
  • Vetro: minerale Hardlex
  • Cinturino: bracciale in acciaio inossidabile, chiusura deployante a pulsante. Aletta da 20mm
  • Resistente all’acqua: fino a 200 metri
  • Garanzia: 2 anni

Caratteristiche del modello

Il Seiko Prospex Scuba SBDC001 Sumo, come suggerisce il nome, è un orologio di grandi dimensioni con una cassa di 44 mm, ed è piuttosto spesso con circa 13,5 mm; il peso risulta invece essere di 158 grammi. La resistenza all’acqua è di 200 metri e soddisfa gli standard ISO 6425 per gli orologi subacquei. Non lo trovo scomodo e a mio avviso ha una dimensione giusta anche per i polsi più piccoli, dato che le anse si piegano abbastanza bene (come potete vedere dall’immagine in basso).

orologio Seiko sumo SBDC001

Il Seiko Sumo, ha un design tipico degli orologi Subacquei, ma questo non gli impedisce di essere comunque molto apprezzato dai suoi tanti acquirenti.  La ghiera è in alluminio e presenta numeri e marcatori stampati di una dimensione tale che permette una facile lettura. La lunetta unidirezionale possiede 120 posizioni e la trovo molto resistente, senza giochi tra uno scatto e l’altro.

I lati della cassa sono smussati con linee nette, distinte e sono uniformemente lucidati; inoltre se fate attenzione, noterete che i lati superiori delle anse sono spazzolate. Il fondello è a vite con lucidatura spazzolata e presenta l’emblema riconoscibile dello tsunami che si trova sui subacquei Seiko.

Il quadrante di colore nero si contrasta benissimo con gli indici e le lancette marcate da un’ottimo strato di luminescenza. Ad ore 3 abbiamo la finestra che ci permette di identificare la data. Mi  piace molto in quanto rispetto al Seiko Monster che presenta anche il giorno della settimana, con una finestra così piccola si mantiene a mio avviso un’ottima simmetria. In ultimo sopra le ore 6 è possibile leggere la scritta “Automatic SCUBA 200 m“, per identificare la caratteristica principale di questo modello.

Come gli altri sub Seiko, questo Prospex Sumo è dotato di un vetro Hardlex leggermente bombato. Hardlex è un materiale minerale temprato appositamente sviluppato dalla casa giapponese.

Come la maggior parte dei sub Seiko, la corona è a vite ed è posizionata alle quattro, con la firma in rilievo “S”. La corona ha solchi profondi per un facile utilizzo ed è stata facile svitarla e utilizzarla nelle sue varie posizioni. 

Movimento

Il Seiko automatico Prospex Scuba SBDC001 Sumo è alimentato dal movimento 6R15 ( con 23 rubini e funziona a 21.600 battiti all’ora), uno dei calibri più interessanti di casa Seiko. È un movimento molto più pratico e utilizzabile rispetto al vecchio 7S26 perché può essere ricaricato a mano e ha il fermo macchina.

Il movimento 6R15 è anche un passo avanti rispetto al movimento 4R36 trovato nei nuovi subacquei Monster per la sua riserva di carica più lunga fino a 50 ore, grazie a una molla che è composta dalla speciale lega, la Spron 510 di Seiko.

Seiko Sumo prezzo e opinione

Tutto sommato, considero il Seiko Prospex Scuba Sumo come uno degli migliori orologi subacquei Seiko in assoluto e se la gioca con il Monster; è un segnatempo estremamente resistente, leggibile e facile da utilizzabile, ma supera forse il Monster con il suo movimento leggermente migliore.

Il prezzo di listino per questo Seiko Sumo 2020 è di 799 euro, rispetto ai 629 euro della versione precedente.

Ciò mio sembra giustificato considerando l’aggiunta di un vetro zaffiro e una riserva di carica più lunga, due aggiornamenti che aumentano la qualità percepita di questo amato orologio. 

Il Seiko Sumo, può essere acquistato presso i maggiori store online, presso le gioiellerie, le orologerie oppure si può trovare anche di secondo polso su siti come Ebay e Subito.it.

Il prezzo del nuovo è di 350,00 euro circa, il prezzo può variare in base a offerte e a sconti a discrezione del venditore. Noi vi consigliamo di consultare la rete per risparmiare:

Gli altri principali modelli Sumo Watch

Di seguito i modelli più interessanti secondo il mio punto di vista:

  • Seiko Prospex Sumo SBDC031
Seiko Orologio da uomo SBDC031

Seiko SBDC031

Vedi offerta su Amazon

Seiko Orologio da uomo SBDC031
  • Materiale Cinturino: Acciaio
  • Chiusura: Chiusura a bottone

Il Seiko SBDC033

OROLOGIO SEIKO SUMO SBDC033

SEIKO SBDC033

Vedi offerta su Amazon

Seiko Orologio Analogico Automatico Uomo con Cinturino in Acciaio Inox SBDC033
  • Orologio da polso SEIKO per uomo - SBDC033
  • Design elegante con l'avanzata tecnologia orologiera Seiko

Ciao e alla prossima recensione. ;)

Dettagli
Data Recensione
Nome Orologio
Seiko Sumo
Autore
51star1star1star1star1star

© 2019 Recensioni Orologi © Copyright 2016, Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari
RecensioniOrologi.it Contattaci: [email protected]