Rolex Datejust 41 | Recensione e prezzi dei migliori modelli

Rolex Datejust 41: Recensione, opinioni e prezzi

Dire che alcuni degli orologi prodotti da Rolex sono icone sarebbe un eufemismo. La situazione è piuttosto chiara: quasi tutto il catalogo può essere definito iconico. Questo vale per il subacqueo professionale Submariner, l’elegante Rolex Day-Date, il cronografo Daytona, lo sportivo Explorer o semplicemente il semplice “entry-level” Oyster Perpetual.

Tuttavia, ce n’è un altro, leggermente più sottovalutato ma probabilmente quello con la storia più ricca – o almeno la più lunga – il Datejust.

Recensioni Orologi Rolex Datejust 41 | Recensione e prezzi dei migliori modelli

Nel 2016 è stato presentato il nuovo Rolex Datejust 41 alla fiera di Baselworld, con nuova cassa, nuovo movimento 3235 e ritorno del bracciale Jubilee ma il modello che ho scelto per raccontarci questa linea ha bracciale Oyster.

Breve Storia Rolex Datejust 41

Non guardate al Rolex Datejust solo come un orologio a tre lancette con una finestra della data a 3. È molto di più.

In realtà è un orologio storicamente importante, come lo era quando fu introdotto nel 1945 (per il 40° anniversario di Rolex), con la ref. 4467, il primo orologio da polso con data visualizzata in una finestra e meccanismo rapido della data.

Un esempio della prima serie del Rolex Datejust, la referenza 4467 – si noti la cassa / bracciale interamente in oro (non possibile sulle edizioni moderne) e l’assenza della lente d’ingrandimento della data (è arrivata dopo). Fonte: Mondani Web.

Un esempio della prima serie del Rolex Datejust, la referenza 4467 – si noti la cassa / bracciale interamente in oro (non possibile sulle edizioni moderne) e l’assenza della lente d’ingrandimento della data (è arrivata dopo). Fonte: Mondani Web.

Questo orologio è in realtà quello che ha inventato la caratteristica più comune di un orologio. Potrebbe essere piuttosto casuale per molti, ma rimane per i collezionisti un fatto estremamente importante.

Il nome completo del Rolex Datejust era ed è tuttora infatti il ​​Rolex Oyster Perpetual Datejust, il che significa che anche al momento della sua introduzione presentava già 2 importanti innovazioni di Rolex: la cassa Oyster, essendo quindi un orologio impermeabile, e la carica Perpetua , il che significa che era un orologio automatico con rotore a 360 °.

Ed era vicino all’edizione vera e propria: un orologio a tre lancette con un datario a finestrella alle 3 che cambiava automaticamente a mezzanotte. Grazie ad un ingranaggio intermedio e un meccanismo a molla, il disco della data è stato in grado di fare un salto istantaneo a mezzanotte. L’appuntamento era giusto, sempre.

Come potrete vedere in alto, il design della prima serie rimane piuttosto vicino a quello che conosciamo ora, anche se mancavano due caratteristiche: la lunetta scanalata e qualcosa che è un vero segno distintivo di Rolex: il ciclope – la lente d’ingrandimento sopra la finestra della data. Questo elemento caratteristico dell’attuale Datejust è apparso solo nel 1954, dopo nove anni di produzione.

Nel corso degli anni, il Rolex Datejust si è evoluto, portando nuovi design, nuovi quadranti, movimenti migliorati e molti altri perfezionamenti. Tuttavia, il concetto – di orologio a 3 lancette con datario a 3 – e l’aspetto generale sono rimasti piuttosto fedeli all’originale, referenze dopo referenze. L’ultima evoluzione di questa icona è apparsa nel 2009, con un diametro aggiornato, passando da 36 mm a 41 mm, con il Datejust 2.

Il Rolex Datejust 2 era un’edizione più grande del Datejust e molti collezionisti di Rolex non hanno mai apprezzato molto questo orologio, visto da alcuni come troppo ingombrante, principalmente a causa dei grandi indici e della lunetta grossa.

Il diametro stesso non può essere incriminato, ma le proporzioni lo sono. Questo è questo orologio che Rolex ha aggiornato a Baselworld 2016, con il nuovo Rolex Datejust 41.

Recensione Rolex Datejust 41

Torniamo prima al 2015, quando Rolex ha introdotto il nuovo Day-Date da 40 mm. Questo orologio ha segnato un ritorno agli orologi meno ingombranti, più raffinati e più sottili prodotti dalla “Crown”. È stata anche l’occasione per Rolex di presentare una nuovissima serie di movimenti, il 32xx (nel caso del Day-Date 40, il calibro 3255) con scappamento migliorato, riserva di carica più lunga, canna e ingranaggio aggiornati e una migliore finitura.

Il Rolex Day-Date e il Rolex Datejust sono sempre stati piuttosto collegati ed entrambi erano disponibili in edizione da 41 mm; per seguire quello che il marchio ha fatto con il Day-Date, ero piuttosto sicuro che lo stesso aggiornamento sarebbe arrivato per il Datejust. È esattamente quello che ha fece Rolex a Baselworld 2016. Ma la situazione è un po ‘più complessa della semplice introduzione di un’edizione solo data del 40mm Day-Date …

Una nuova cassa da 41 mm, più sottile e sottile

Il nuovo Rolex Datejust 41 mantiene appunto il suo diametro, a 41 mm, proprio come il vecchio Datejust 2. Se il diametro rimane invariato, le proporzioni e le altre dimensioni cambiano piuttosto drasticamente, il che è un ottimo punto considerando l’aspetto in qualche modo “grosso” del vecchio Datejust 2 – la lunetta era vista come probabilmente troppo larga per il diametro del quadrante e gli indici erano troppo spessi. A questo orologio mancava probabilmente un po ‘di eleganza.

Con una larghezza ufficiale di 41 mm (anche se in realtà una larghezza ancora più discreta di 40,6 mm), la cassa è spessa solo circa 11 mm, il che significa che si trova con un profilo relativamente basso sul polso, pur offrendo 100 m di resistenza all’acqua.

Rolex ha applicato la stessa ricetta con il Datejust 41 come con il Day-Date 40 , il che significa innanzitutto un profilo più sottile. Le anse sono più sottili di prima, più affusolate e appuntite all’estremità e più curve per seguire meglio la curvatura del polso. La cassa è anche più sottile se vista dai lati e, infine, l’apertura del quadrante è più grande e la lunetta è più sottile, creando un aspetto più equilibrato ed elegante.

Il nuovo Rolex Datejust 41 sembra ora più piccolo e visivamente “più leggero”, pur mantenendo lo stesso identico diametro.

Ancora una volta, questa è solo una questione di proporzioni. Di conseguenza, la lunetta è meno “opulenta” di prima, soprattutto quando si sceglie l’iconica forma scanalata.

Sebbene sia possibile acquistare un Rolex Datejust 41 con una lunetta in oro liscia, incoraggio le persone a considerare la classica lunetta zigrinata. Altre aziende tentano di realizzare cornici zigrinate, ma nessuno le produce come la Rolex, in quanto le intagliano e lucidano le superfici così bene, che non solo acquisiscono un aspetto di altissima qualità, ma giocano con la luce nel modo perfetto.

Nella sua forma più recente, la Ref, Rolex 126333 Datejust 41 il gioco di luci è favorito ancora meglio date le dimensioni maggiori e l’incredibile livello di dettaglio presente in ogni parte visibile. Il quadrante, la lunetta, la cassa e il bracciale lavorano insieme per creare un aspetto molto coerente e brillante.

Con una larghezza ufficiale di 41 mm (anche se in realtà una larghezza ancora più discreta di 40,6 mm), la cassa è spessa solo circa 11 mm, il che significa che si trova con un profilo relativamente basso sul polso, pur offrendo 100 m di resistenza all’acqua. 

l ritorno del bracciale Jubilee sul Rolex Datejust 41

Un’altra caratteristica molto bella di questo Rolex Datejust 41 è il ritorno del braccialetto Jubilee a 5 maglie. Questo tipo di bracciale è direttamente collegato alla storia del Datejust, un orologio nato per primo con un braccialetto a 5 maglie. Il suo nome deriva anche dall’origine del Datejust, introdotto per celebrare il 40 ° anniversario del marchio, quello che alcuni chiamano un giubileo. Tuttavia, il Datejust 2 non era mai stato disponibile con questo braccialetto e invece, presentava un braccialetto Oyster sportivo a 3 maglie. E anche se questo bracciale Oyster sarà ancora disponibile sul nuovo Rolex Datejust 41, ora avrai la possibilità di scegliere con un iconico Jubilee.

Per coloro che hanno già sperimentato il bracciale Jubilee, era ed è ancora uno dei bracciali più comodi mai creati. Per la nuova edizione del Datejust, è stato migliorato. Naturalmente, tutti i collegamenti ora sono solidi (e non piegati come in passato). La combinazione di piccoli collegamenti con la forma arrotondata è semplicemente piacevole, molto liscia e altamente flessibile. Anche l’allegato è nuovo, poiché ora nascosto sotto la lunetta, che garantisce una continuità visiva senza soluzione di continuità tra il bracciale e la cassa.

Infine, come tutti i moderni orologi Rolex, i bracciali Oyster e Jubilee sono dotati di chiusura pieghevole Oysterclasp e dispongono anche del sistema di estensione rapida Easylink brevettato da Rolex che consente a chi lo indossa di aumentare facilmente la lunghezza del bracciale di circa 5 mm.

Qualcuno dirà che questo è solo un bracciale, ma per me è sicuramente il miglior aggiornamento di questo nuovo Rolex Datejust 41. Cambia completamente il comfort dell’orologio una volta allacciato al polso. Il suo aspetto più raffinato e lussuoso si abbina perfettamente alla custodia più sottile e sottile. Nel complesso, questo Rolex Datejust 41 diventa più elegante ed elegante, emancipandosi così dagli orologi Oyster sportivi.

Il nuovo calibro 3235 del Rolex Datejust 41

Il nuovo Rolex Datejust 41 è anche una  vera novità, in quanto l’aggiornamento non riguarda solo l’aspetto visivo ma si presenta anche con un nuovissimo movimento, della nuova generazione sviluppato da Rolex.

Il Datejust si sbarazza del 3136 (una versione più grande dell’iconico 3135, che equipaggia anche il Submariner Date, lo Yacht-Master , il Deepsea o il Sea-Dweller 4000).

Calibro Rolex 3235

Il nuovo calibro 3235 presente nel Rolex Datejust 41 beneficia delle stesse innovazioni del calibro 3255 del Day-Date 40, il che significa che viene fornito con una lunga lista di miglioramenti. Non è solo un’evoluzione dei movimenti 3135/3136 esistenti, poiché oltre il 90% delle parti sono nuove. Diversi campi di ricerca sono stati implementati nella serie 32xx, tra cui il consumo di energia, il suo rinnovamento e il suo accumulo e infine la precisione.

  • Un nuovo tipo di scappamento Chronergy , una versione ottimizzata dello scappamento ad ancora svizzero, lo scappamento standard utilizzato negli orologi meccanici. Lo spessore delle pietre del pallet è stato ridotto della metà mentre le superfici di contatto dei denti della ruota di scappamento sono state raddoppiate. Il sistema di scappamento non è più allineato ma leggermente sfalsato, moltiplicando così l’effetto leva. La ruota di scappamento ha un design ritagliato per renderla più leggera e ridurre la sua inerzia. Insieme, queste modifiche alla geometria hanno aumentato l’efficienza dello scappamento del 15%, contribuendo a quasi la metà del guadagno nella riserva di carica.
  • Un treno di ingranaggi efficiente  (la serie di ruote che trasmettono l’energia dalla canna allo scappamento) – L’efficienza del treno di ingranaggi è stata ottimizzata. Rolex ha anche sviluppato, e sintetizza internamente, nuovi esclusivi lubrificanti ad alte prestazioni con una vita utile più lunga e una maggiore stabilità nel tempo – Di conseguenza, meno attriti (che potrebbero potenzialmente rallentare il movimento) e una maggiore affidabilità negli anni.
  • Una canna ad alta capacità – Senza aumentare le dimensioni della canna, Rolex è riuscita a inserire una molla principale più lunga (per 10 ore in più di riserva di carica). Ciò è stato ottenuto rendendo le pareti più sottili, possibile con i moderni processi di produzione.
  • Un nuovo modulo autoavvolgente , per un avvolgimento più rapido della nuova molla ad alta capacità. Il rotore ora gira su cuscinetti a sfera e la sua nuova forma monoblocco ne ha migliorato la velocità e quindi l’energia trasmessa alla canna.

Nel complesso, il Calibro 3235 consuma circa il 30% in meno di energia e, combinato con la molla più grande, vanta 70 ore di riserva di carica. Oltre a queste novità, il 3235 presenta le solite prelibatezze del marchio: spirale blu Parachrom (resistente ai campi magnetici), ammortizzatori Paraflex ad alte prestazioni interni, grande bilanciere a inerzia variabile dotato di quattro dadi Microstella dorati e fissati ad un ponte trasversale invece del tradizionale cock bridge (più resistente agli urti). Infine, la finitura generale è stata migliorata, con ponti smussati, venature circolari e altri dettagli che rendono questo movimento più bello.

La certificazione Superlative Chronometer

Finalmente arriva la nuova certificazione Superlative Chronometer Il processo di controllo di Rolex è stato ridefinito nel 2015. Si noti che gli orologi prodotti da Rolex sono ancora sottoposti al processo COSC, ma a partire da ora, gli orologi vengono testati una seconda volta da Rolex dopo essere stati incassati, nei laboratori del marchio, secondo Rolex criteri propri, che sono più rigorosi delle norme e degli standard dell’orologeria. Questi test vengono effettuati su ogni orologio completamente assemblato, dopo aver incassato il movimento, al fine di garantire le prestazioni al polso .

La tolleranza per il tasso medio della certificazione Superlative Chronometer è dell’ordine di −2 / + 2 secondi al giorno. Questa serie di test controlla anche l’impermeabilità, la capacità di carica automatica e la riserva di carica degli orologi finiti. Oltre a questa maggiore precisione, la certificazione Superlative Chronometer implica anche una nuova garanzia di 5 anni sui nuovi Rolex.

Rolex Datejust 41 prezzo e i migliori modelli

Nuove combinazioni per casse e quadranti, inclusi Rolesor giallo e rosa

Il Rolex Datejust 41 è disponibile in diverse versioni (anche solo acciaio) ma a mio avviso quella in Rolesor è la più bella, ovvero una combinazione di acciaio inossidabile (per la cassa e le maglie esterne del bracciale, sia sull’Oyster che sul Jubilee) e oro 18k per la lunetta, la corona e le maglie interne del bracciale. Non esiste ancora un’edizione con lunetta piatta in oro bianco 18 carati o acciaio inossidabile.

Tuttavia, il Rolex Datejust 41 è, per la prima volta, disponibile anche in Rolesor rosa, ovvero una combinazione di acciaio inossidabile e oro rosa 18 carati, nonché in Rolesor giallo, una combinazione di acciaio inossidabile e oro giallo 18 carati.

Anche il quadrante si è leggermente evoluto con questa nuova edizione, ma rimangono principalmente dettagli. Gli indici sono ancora classici lunghi bastoni riempiti con vernice bianca luminosa, ma ora sono un po ‘più sottili, migliorando l’eleganza dell’orologio. Anche i caratteri sono leggermente più sottili, ma le lancette rimangono uguali nel design al Datejust 2.

Sono possibili diverse opzioni per il quadrante, comprese queste due che abbiamo fotografato (Champagne e Silver) e marrone cioccolato, nero, sole o bianco, tutte a seconda della scelta del metallo (oro giallo o rosa).

Ecco alcuni esempi di combinazioni (con prezzi al dettaglio):

  • Rolex Datejust 41 ref. 126303 – Rolesor giallo, bracciale Oyster, lunetta liscia, quadrante bianco – Prezzo: 11.950 euro
  • Rolex Datejust 41 ref. 126301 – Rolesor rosa, bracciale Oyster, lunetta liscia, quadrante Sundust – Prezzo: 12.250 Euro
  • Rolex Datejust 41 ref. 126333 – Rolesor giallo, bracciale Jubilee, lunetta zigrinata, quadrante champagne (come fotografato qui) – Prezzo: 12.700 Euro
  • Rolex Datejust 41 ref. 126331 – Rolesor rosa, bracciale Jubilee, lunetta zigrinata, quadrante marrone cioccolato – Prezzo: 13.000 Euro
  • Rolex Datejust 41 ref. 126303 – Rolesor giallo, bracciale Oyster, lunetta liscia, quadrante nero con indici di diamanti – Prezzo: 13.850 Euro
  •  Rolex Datejust 41 ref. 126301 – Rolesor rosa, bracciale Oyster, lunetta liscia, quadrante Sundust con indici di diamanti – Prezzo: 14.800 Euro

Opinioni Rolex Datejust 41

Senza rinnovare del tutto il concetto di “grande Datejust“, Rolex porta con questo nuovo Datejust 41 una profonda rivisitazione del suo iconico orologio casual – posto proprio a metà tra gli orologi da abito e quelli sportivi, come indossabile in ogni situazione.

Se l’aspetto generale rimane estremamente vicino al Datejust 2, questa edizione lanciata nel 2016 è completamente nuova. Tutti i difetti delle precedenti edizioni sono stati corretti – una cassa più sottile, un quadrante più grande, una lunetta più sottile, quadranti più raffinati e ora ha l’eleganza richiesta di un Datejust. Anche il ritorno del bracciale Jubilee è fantastico, sia per il comfort che per l’aspetto, in quanto parte integrante del successo di questo orologio nei suoi 71 anni di carriera.

Tuttavia, non è senza controversia. Alcune persone sostengono che il Rolex Datejust 41 sia troppo grande, mentre altri criticano il fatto che il nuovo bracciale in stile Jubilee abbia una chiusura Oysterlock. Questo è importante perché sui braccialetti della generazione precedente, il design del bracciale continuava su tutta la circonferenza, interrotto solo da una chiusura piccola e relativamente nascosta che non era molto sicura rispetto a quella Oysterlock. A me personalmente questa opzione non dispiace e penso che sia il bracciale che la fibbia abbiano il loro perchè. 

Da una costruzione più solida a un movimento più affidabile, il Rolex Datejust oggi è migliore di quanto non sia mai stato prima.

Il nuovo Calibro 3235 è ovviamente più che benvenuto e, considerando tutti i miglioramenti che presenta, porta finalmente Rolex nell’era moderna: il 3135 è un movimento eccellente e affidabile ma la sua concezione era piuttosto vecchia. I prezzi sono in linea con tutte le altre collezioni in rapporto qualità/prezzo.

1 Commento
  • GUERRIERI ALBERTO
    Gennaio 16, 2021

    TRATTASI DI OROLOGIO BELLISSIMO. COLGO L’OCCASIONE PER SAPERE L’ANNO DI FABBRICAZIONE CON SERIALE 21TS9642

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Attiva notifiche per non perdere le nostre recensioni    OK No Grazie