Orologi Uomo Rolex – La guida completa

Se esiste un brand di orologi che non ha alcun bisogno di presentazioni, questo è sicuramente Rolex, icona assoluta di qualità e di bellezza amata ed ammirata in tutto il mondo.

In questa guida cercheremo di mostrarvi tutti i modelli ideali al pubblico maschile, ma prima vi raccontiamo alcune curiosità del perché gli orologi da uomo Rolex sono così ricercati e richiesti. Per questa famosissima casa produttrice elvetica il 1926 è stato un anno di straordinaria importanza: è proprio in questo momento storico, infatti, che Rolex ha presentato il primo orologio da polso impermeabile. Altre aziende avevano cercato, in passato, di proporre un qualcosa di simile, ma i risultati non hanno mai soddisfatto, o comunque sono stati parziali; se oggi indossare al polso un orologio subacqueo è divenuto un qualcosa di ordinario, il merito è proprio di Rolex.

Le “basi” di questo brevetto di Rolex si fondano sull’innovativa impermeabilizzazione di lunetta, fondello e corona di ricarica attraverso un serraggio a vite che assicura totale affidabilità. Ovviamente questa non è certo l’unica ragione per cui Rolex è divenuta un brand così famoso: la storia di Rolex è costellata di innovazioni, si pensi ad esempio alla ricarica automatica con rotore Perpetual, la quale fece il suo esordio nel 1931.

Al di là di ciò, quest’azienda svizzera ha saputo sempre contraddistinguersi per la sua straordinaria capacità di rendere eleganti ed armoniose le sue proposte, di curare il dettaglio, di garantire una precisione pressoché maniacale, e sono anche questi fattori ad aver fatto la differenza. Lo stesso Oyster, ovvero appunto il primo orologio impermeabile al mondo, è stato declinato in tante diverse varianti negli anni successivi alla sua presentazione.

Oggi Rolex propone tantissimi modelli, distinguibili in due grandi categorie: quella classica, la quale racchiude al meglio la vera “anima” del Rolex come orologio di lusso, e quella professionale, che abbraccia orologi le cui caratteristiche sanno rivelarsi ideali per lo svolgimento di specifiche attività.

OROLOGI UOMO ROLEX: LE CARATTERISTICHE

L’OYSTER È STATO DUNQUE IL PRIMO GIOIELLO DEL BRAND SVIZZERO, E LE SUE CAPACITÀ IMPERMEABILI, ASSOLUTAMENTE PERFETTE, SONO DOVUTE ALLA PRESENZA DI LUNETTA, FONDELLO E CORONA DI CARICA IMPERMEABILIZZATI CON SERRAGGIO A VITE.

Oggi la cassa dell’Oyster garantisce impermeabilità fino a 100 metri di profondità nella sua versione base, modelli come il Submariner possono raggiungere senza problemi i 300 metri di profondità, senza trascurare il Deepsea, il quale offre un’impermeabilità a dir poco estrema: fino a 3.900 metri.

Le odierne lunette degli Oyster non sono più a vite come in passato e il fondello scanalato è avvitato in modo ermetico attraverso un apposito strumento, e tale peculiarità consente solo agli orologiai Rolex di poter accedere al movimento.

Le lunette sono disponibili nella variante fissa e in quella girevole, indicando funzioni che variano in relazione al modello: dalla visualizzazione 24 ore al secondo fuso orario, dal tempo di immersione alla scala tachimetrica. Le ghiere dei modelli professionali sono arricchite dal disco in Cerachrom, una ceramica esclusiva Rolex in grado di conservarsi impeccabilmente nel tempo senza risentire dell’usura.

Una caratteristica peculiare dei modelli classici corrisponde invece alla lunetta liscia o zigrinata, una variante, quest’ultima, che un tempo veniva avvitata alla cassa unitamente al fondello. Questo tipo di lunetta, oggi, ha perduto la sua valenza funzionale originaria, ma continua ad essere considerata un elemento estetico di pregio.

LE CORONE DI CARICA DI QUESTI MODELLI, DENOMINATE TWINLOCK E TRIPLOCK, SONO MUNITE DI GUARNIZIONI CHE ASSICURANO UNA TENUTA STAGNA ANALOGA A QUELLA DEL BOCCAPORTO DI UN SOTTOMARINO.

Anche i movimenti dell’Oyster sono eccellenti, non a caso vantano sia la certificazione Cronometro Superlativo che quella COSC, Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres, le quali sono considerate le più preziose garanzie in termini di impermeabilità, efficacia della carica e soprattutto di precisione.

A tal riguardo, è utile sottolineare che lo scarto medio giornaliero di un Rolex deve essere tassativamente compreso tra -2 e +2 secondi a giorno, un limite ben più restrittivo rispetto a quello di un cronometro ufficiale, per il quale il limite è di -4 e +6 secondi.

OROLOGI UOMO ROLEX COSMOGRAPH DAYTONA

Orologio uomo Rolex COSMOGRAPH DAYTONA

Daytona è un’altra “colonna” del marchio Rolex, un modello il cui fascino si richiama a quello degli sport automobilistici e della velocità in generale, non a caso la scala tachimetrica incisa sulla sua ghiera è in grado di misurare la velocità media fino a ben 400 Km/h.

Il Daytona è automatico dal 1988, e a partire dal 2000 è dotato di un calibro automatico 4130, primo movimento cronografico realizzato interamente da Rolex.

La versione Daytona in acciaio con lunetta nera in Cerachrom ha un palese richiamo alla lunetta in plexiglass adottata nel lontano 1965. Questo modello è dotato di calibro 4130 di manifattura, innesto verticale con spirale Parachrom blu, un brevetto di Rolex che prevede l’impiego di un’esclusiva lega, e un cronografo con ruota a colonne. La spirale di questo modello mantiene la massima precisione anche in caso di urti, è insensibile ai campi magnetici e non teme gli sbalzi di temperatura. Il bracciale è realizzato in acciaio Oystersteel, un materiale metallico considerato una vera icona di questo produttore, così come il fermaglio di sicurezza Oysterlock, non manca inoltre una maglia di prolunga rapida Easylink di 5 mm. Prezzo: 11.550 euro.

Le versioni in oro Everose giallo e bianco di Daytona sfoggiano anche un bracciale Oysterflex, il quale associa la robustezza dei cinturini metallici con la flessibilità e l’estetica di quelli in caucciù. Nello specifico, questo bracciale si compone di lame metalliche flessibili rivestite con un elastomero ad alte prestazioni, piacevole e comodo sulla pelle, ma anche molto resistente. Anche questa variante è dotata di maglia di prolunga Easylink, con la quale si può allungare il bracciale di 5 mm. Prezzo: 25.650 euro per il modello in oro giallo; 26.750 in oro Everose e in oro bianco.

Per i veri cultori del Rolex, il Daytona che la casa produttrice elvetica ha presentato in occasione del suo cinquantesimo anniversario è un vero gioiello. La principale peculiarità di questo modello corrisponde alla presenza del platino, pregevole metallo prezioso, il quale è stato così impiegato per la prima volta in un modello “professionale” in abbinamento ad una lunetta in Cerachrom di color marrone; il quadrante, invece, è di color blu ghiaccio. La scala graduata è rivestita in uno strato di platino tramite deposito PVD, Physical Vapor Deposition. Prezzo: 69.900 euro.

Al Daytona in acciaio si affiancano delle varianti in vari metalli preziosi: si può scegliere ad esempio la variante in oro bianco con quadrante blu, il cui prezzo è di 34.900 euro, quella in acciaio Oysterteel in oro giallo e quadrante nero, dal prezzo di 15.750 euro, quella in oro giallo e quadrante verde, il cui prezzo è 32.300 euro e infine quella, prestigiosissima, in oro Everose e diamanti con lunetta zaffiri arcobaleno e quadrante nero con contatori in Gold Crystals rosa, dal prezzo di 90.200 euro.

SUBMARINER

Orologio uomo submariner

Vero e unico esemplare di riferimento quando si parla di subacquei, l’unico che può vantare più di sessant’anni di ininterrotta produzione ed evoluzione. Modello iconico per eccellenza, rimasto sempre fedele a se stesso, imitato e copiato migliaia di volte, è divenuto l’emblema stesso dell’orologeria sportiva. Uno di quei pochissimi orologi che troviamo indistintamente al polso del subacqueo professionista come del manager durante un consiglio d’amministrazione, che si adatta a ogni occasione e che anche le donne amano per il suo carattere deciso e senza fronzoli.

Il Submariner “duro e puro”, senza data, proprio come l’allestimento originale del 1953 (la variante con datario arriverà nel 1965). Queste le caratteristiche: cassa Oyster in acciaio con corona con sistema di guarnizioni Triplock, lunetta con disco in Cerachrom nero, quadrante nero con indici e lancette con Chromalight, materiale luminescente che nell’oscurità diventa blu con emissioni a lunga durata, bracciale Oyster e fibbia di sicurezza Oysterlock con sistema di allungamento Glydelock. Movimento automatico 3130, con spirale Parachrom blu, brevetto del marchio, realizzata in niobio e zirconio, dieci volte più resistente agli urti di una spirale tradizionale e che non risente minimamente dei campi magnetici, conferendo all’orologio eccellenti proprietà di precisione cronometrica. Prezzo: 6.950 euro.

Il Submariner Date dal 2010 abbina alla cassa in acciaio la lunetta in Cerachrom (fino a quel momento, nel Submariner, utilizzata solo sui modelli in oro o in Rolesor), con indici in platino. La perfetta leggibilità è data dall’utilizzo del Chromalight per indici in oro a 18 carati e lancette sul quadrante nero. Il movimento è il calibro automatico 3135, con spirale Parachrom e l’impermeabilità è garantita fino a 30 atmosfere. Bracciale di tipo Oyster con fibbia con sistema Glidelock, che ne regola esattamente la lunghezza per consentirne la perfetta aderenza al polso. Prezzo: 7.900 euro.

“Gemello diverso” del Submariner Date precedente con ghiera in Cerachrom nera, il colore verde della lunetta lo eredita dal cosiddetto green”, realizzato nel 2003. Ma in quel caso era in alluminio, mentre ora è in Cerachrom (una prima volta assoluta di questa cromia per Rolex). Anche il quadrante è verde, tonalità ottenuta attraverso la polverizzazione dell’oro a 18 carati miscelato con l’ossido di alluminio. Per il resto stesse caratteristiche della versione nera. E se notate una differenza di prezzo di 500 euro fra le due versioni (8.400 euro per il modello verde e 7.900 euro per quello nero), la giustificazione va cercata proprio nella lavorazione dell’oro sul quadrante del primo, ribattezzato in modo non ufficiale “Hulk”.

Il Submariner Date nelle versioni più preziose: cassa in oro giallo con ghiera in Cerachrom e quadrante blu (31.800 euro); con cassa in acciaio e oro giallo con ghiera in Cerachrom e quadrante nero (12.500 euro); con cassa in oro giallo con ghiera in Cerachrom e quadrante nero (31.800 euro); con cassa in oro bianco con ghiera in Cerachrom e quadrante blu (34.400 euro). Le caratteristiche tecniche sono le stesse della versione in acciaio.

SEA-DWELLER

Rolex Sea-Dweller 126600 SCRITTA ROSSA

Il Sea-Dweller è considerato il modello più tecnico del marchio Rolex ed è considerato una sorta di evoluzione del Submariner.

Il Rolex Sea-Dweller è in grado di sopportare senza alcun problema anche delle condizioni estreme, e nel 2008 fu momentaneamente messo “in pensione” con l’introduzione del Deepsea, il quale garantisce impermeabilità fino ad addirittura 3.900 metri. Il Deepsea continua ad essere in catalogo, ma anche il Sea-Dweller ha ripreso ad essere disponibile con caratteristiche tecniche analoghe, tra cui la celebre valvola per la fuoriuscita dell’elio, ma anche con diverse migliorie.

Il rinnovamento del Sea-Dweller si è concretizzato nel 2017, quando Rolex ha introdotto una serie di novità quali l’ingrandimento della cassa, del diametro della lunetta in Cerachrom, del fermaglio e del bracciale, fino allo spessore del vetro. Altra caratteristica molto interessate dei moderni Sea-Dweller corrisponde a alla presenza della lente Cyclope in corrispondenza del datario, senza trascurare il movimento: per la prima volta, infatti, Rolex sceglie di impiegare il calibro 3235 su un modello di tipo professionale. Altro tratto distintivo dei moderni Sea-Dweller corrisponde inoltre allo scappamento Chronergy. Il prezzo di questo modello è di 10.550 euro.

Anche il Deepsea è stato interessato da innovazioni recenti, come ad esempio il quadrante Dblue, il quale degrata da blu notte a nero su una cassa da 44 mm. Anche in questo modello è presente un bracciale Oystersteel, leggermente più largo rispetto a quello tipico dei Sea-Dweller e munito di fermaglio di sicurezza Oysterlock, il quale scongiura le aperture accidentali. Per quel che riguarda il movimento, Rolex ha scelto per i suoi più recenti Deepsea un calibro 3235 con scappamento Chronergy, mentre l’impermeabilità è massima, arrivando addirittura a 3.900 metri. Il prezzo è di 11.700 euro.

ROLEX GMT-MASTER

Orologio Rolex GMT Master II Pepsi 126710 BLRO

Il nuovo GMT-Master II in acciaio con lunetta Cerachrom blu e rossa. Adotta per la prima volta un bracciale Jubilé e il calibro 3285 con scappamento Chronergy e spirale Parachrom. Disponibile da luglio, sarà in vendita a 8.600 euro.

Pochi orologi detengono la stessa distinzione del Rolex GMT-Master e del GMT-Master II . Dalla prima introduzione della serie nel 1955, con la Ref. 6542, alla sua successiva transizione nel GMT-Master II del 1982 con la Ref. 16760, fino alle attuali referenze, la serie in tutte le sue regolazioni nel corso degli anni è rimasta uno degli orologi da “viaggiatori” più iconici di tutto il mondo.

Per questo motivo, non è stata una sorpresa il nuovo GMT-Master II, il Ref. 126710BLRO , presentato al BaselWorld 2018, ha reintrodotto alcune delle caratteristiche più apprezzate della serie: una lunetta “Pepsi”, una custodia d’acciaio accompagnata e il bracciale jubile da tanto tempo perso. calibro 3285

Prezzo di partenza: 8.600 euro.

EXPLORER

luminescenza rolex Submariner da uomo

Realizzato nel 1953, l’Explorer è stato il primo esemplare tecnico Rolex destinato agli utilizzi più estremi, basandosi su concetti come una massima leggibilità del quadrante e una cassa Oyster particolamente resistente. All’inizio degli anni ’70, si affianca l’Explorer II: più grande e con una lancetta delle 24 ore (eredità del GMT-Master) con scala graduata sulla lunetta fissa. La sua funzione primaria non era tanto la lettura di un doppio fuso orario quanto l’utilizzo come bussola solare, nonché di strumento utile a chi, come gli speleologi o i membri di spedizioni polari che operano in condizioni di mancanza di luce solare, aveva bisogno di un’indicazione giorno/notte semplice e chiara. Sono entrambi ancora in catalogo.

La versione più recente dell’Explorer è del 2010: si aggiornano le dimensioni della cassa, aumentandone il diametro a 39 millimetri, 3 in più della versione precedente che esce di produzione. Cambia anche il calibro: non più il 3130, evoluzione datata 2001 (e utilizzata anche sull’Air-King e sul Submariner senza data) di uno dei calibri storici di Rolex, il 3000, bensì il 3132, con spirale Parachrom e sistema antiurto Paraflex, ad aumentarne precisione e resistenza. La nuova spirale, di manifattura Rolex, nasce da una lega innovativa di Niobio e Zirconio legati con altri metalli, che garantisce maggiore resistenza ai campi magnetici. Divenuta ormai di serie su tutti i modelli tecnici della Casa, non poteva certo non essere adottata sull’esemplare pioniere della tipologia. Esteticamente rimane l’impronta del modello precedente, a differenza della scritta Explorer sul quadrante, posizionata ora al 6 invece che al 12 come in origine (anche qui è utilizzato il Chromalight per indici e lancette). Fibbia Oysterlock con sistema di regolazione Easylink. Prezzo: 6.050 euro.

EXPLORER II

EXPLORER II da uomo

Aquarant’anni dal suo lancio ufficiale, nel 2011, torna l’Explorer II, che si rifà ai codici estetici originali del primo modello. Aumenta innanzitutto il diametro della cassa, portata a 42 millimetri (contro i 40 precedenti), nella quale viene alloggiato un calibro di nuova generazione: l’automatico 3187, che presenta le innovazioni tecniche utilizzate ora sui movimenti degli ultimi anni, a cominciare dalla spirale Parachrom. Anche la lancetta delle 24 ore sul quadrante è più grande e di colore arancione, come il celebre “freccione” del 1971, anziché rossa. Il classico bracciale Oyster viene attualizzato con la nuova chiusura di sicurezza Oysterlock. Prezzo: 7.500 euro.

MILGAUSS

Rolex Milgauss 116400GV da uomo

Nel 1956 nasce il Milgauss, il primo orologio al mondo espressamente realizzato per un utilizzo in ambienti con elevati campi magnetici, come centrali elettriche o laboratori di ricerca. La protezione ai campi magnetici si realizza attraverso due differenti accorgimenti tecnici: l’adozione per il movimento di una componentistica amagnetica per le parti dello stesso più soggette a questo problema (bilanciere, spirale, ancora…); l’utilizzo di un secondo fondello interno in ferro dolce, che la Rolex stessa definisce come una sorta di “campana”. Viene raggiunta in questa maniera una protezione pari a 1.000 gauss, ovvero l’unità di misura dell’induzione magnetica. Rimane in produzione fino al

Nella sua ultima evoluzione riproposta nel 2014, il Milgauss presenta un inedito quadrante blu elettrico, con il vetro zaffiro color verde, introdotto nel modello del rilancio del 2007. La lancetta dei secondi è di colore arancio, con l’inconfondibile foggia a saetta del primo modello storico. Inalterata la costruzione amagnetica, realizzata con un guscio in ferro dolce composto da due sezioni avvitate all’interno della cassa Oyster. Il movimento è il calibro automatico 3131, direttamente derivato dal calibro base 3030, con spirale Parachrom. Fibbia Oysterclasp con sistema di allungamento Easylink. Prezzo: 7.600 euro.

AIR-KING

Rolex Air King con referenza 116900 del 2016

Rolex Air King 116900 del 2016

Tra gli anni ’40 e ’50 Rolex realizza una serie di modelli Oyster per i piloti della RAF (la Royal Air Force britannica), per quelli delle forze aeree canadesi e di altri Paesi del Commonwealth. Nascevano così l’Air-Lion, l’Air-King, l’Air-Tiger e l’Air-Giant. Tutti caratterizzati da uno stile essenziale e dalla massima leggibilità. Solamente l’Air-King, tra questi, rimane in catalogo anche successivamente, mentre gli altri escono presto di produzione.

Il ritorno alla grande dell’Air-King è datato 2016. Mantenuto il retaggio aeronautico del suo predecessore, ovvero lo stile minimalista, ma con alcuni sostanziali cambiamenti. Innanzitutto la cassa è più grande, raggiungendo i 40 millimetri (contro i precedenti 34), per aggiornarsi alle nuove esigenze del mercato. La grafica del quadrante, nero e con dettagli verdi e gialli, è del tutto rivoluzionata: per la prima volta, infatti, gli indici delle ore al 3, 6 e 9 si alternano a quelli della scala dei minuti, tutti in numeri arabi e a multipli di 5, prepotentemente in primo piano per la lettura dei tempi di volo. Come il Milgauss, è equipaggiato dal calibro 3131. Fibbia Oysterclasp con sistema di allungamento Easylink. Prezzo: 5.800 euro.

YACHT-MASTER

Rolex Yacht-Master 116655 DA UOMO

Yacht-Master rappresenta l’icona più nitida del legame che unisce Rolex con il mondo della vela, un’unione che risale ai lontani anni Cinquanta. Questo modello del brand elvetico è peraltro considerato una sorta di “trait d’union” tra le collezioni classiche e le collezioni professionali, vantando caratteristiche dell’una e dell’altra.

Quest’orologio trasuda una grande eleganza e una delle sue caratteristiche più iconiche è senza dubbio la lunetta girevole bidirezionale in rilievo, la quale sa rivelarsi utile per necessità tecniche quali, ad esempio, la lettura della durata di una percorrenza tra due boe. I modelli più recenti di quest’orologio prevedono oro Everose 18 carati con lunetta girevole dotata di disco Cerachrom in ceramica nera, gli indici lucidi inoltre risaltano sullo sfondo opaco in un modo molto particolare. Il bracciale è un Oysterflex, composto da maglie metalliche flessibili realizzate in una lega di nichel e titanio rivestite da un elastomero ad alte prestazioni; le imbottiture laterali della sua superficie interna, inoltre, accentuano il comfort. Anche il quadrante nero costituisce una novità per lo Yacht-Master, il suo movimento, infine, è un calibro automatico 3135 con spirale Parachrom blu, un importante brevetto Rolex. Il prezzo di quest’orologio è di 23.250 euro.

YACHT-MASTER II

OROLOGIO DA UOMO YACHT-MASTER

Yacht-Master II è una proposta piuttosto recente, essendo stata presentata da Rolex nel 2007. Come si può intuire dal nome, quest’orologio vuol essere il naturale “erede” del celebre Yacht-Master, appropriandosi tuttavia di alcune innovazioni tecnologiche di cui il produttore ha saputo rendersi protagonista nella sua storia più recente, come ad esempio il conto alla rovescia con memoria meccanica programmabile.

Nel 2017, Rolex ha proposto questo suo orologio in un’innovativa variante disponibile in tutte le versioni per quel che riguarda la cassa, ovvero oro Everose, oro giallo, oro bianco e acciaio, rispetto ai modelli precedenti tuttavia variano anzitutto le lancette, oggi di tipo Mercedes impreziosito da Chromalight piuttosto che a bastone, inoltre la lancetta delle ore si distingue da quella dei minuti grazie alla presenza di un dischetto luminescente. Altri dettagli peculiari corrispondono alla presenza di un triangolo in corrispondenza delle ore 12 e di un rettangolo in corrispondenza delle ore 6 per rendere più agevole la consultazione dell’orario. Il movimento di questo nuovo modello è un calibro automatico 4161 con smistamento delle funzioni crono con ruota a colonne e innesto verticale con spirale Parachrom blu. La variante in acciaio costa 17.350 euro.

SKY-DWELLER

Rolex Skydweller DA UOMO

Un debutto, nel 2012, per un modello del tutto inedito: il primo Rolex con calendario annuale e doppio fuso orario. Lo Sky-Dweller è esteticamente in tutto e per tutto un Rolex: a parte il quadrante, la somiglianza con il Datejust c’è e si vede, con la tipica cassa Oyster e la lunetta zigrinata, elemento estetico, quest’ultimo, distintivo del marchio, che però nel nuovo esemplare va ad assumere valenza funzionale. Ma se il look è quello, la tecnica e le dotazioni sono del tutto nuove e si lanciano su terreni fino a quel momento inesplorati dalla Maison.

Lo Sky-Dweller, che può vantare ben quattordici brevetti, si distingue per l’estrema facilità di utilizzo e per la lettura intuitiva del doppio fuso orario. La regolazione delle diverse indicazioni (anche quella del calendario) avviene attraverso la lunetta girevole Ring Command. Il calendario annuale si basa su un meccanismo brevettato da Rolex, chiamato Saros, in riferimento all’omonimo fenomeno astronomico che regola il ritmo delle eclissi solari e lunari (un saros è un periodo di 18,03 anni – 223 mesi sinodici – al termine del quale si ripetono le stesse eclissi lunari e solari). Particolare la visualizzazione dei mesi, indicati nelle 12 finestrelle poste in corrispondenza di ogni indice (solo quella del mese in corso sarà evidenziata da un colore a contrasto). Con calibro automatico 9001, è proposto in varie versioni (in foto, con cassa in acciaio e oro giallo). Prezzo: 15.900 euro.

DATEJUST

Guida alla scelta degli orologi uomo Rolex

È uno degli orologi più riconosciuti e più facilmente riconoscibili tra quelli oggi in produzione. Lanciato nel 1945, per il quarantesimo anniversario di Rolex, era il primo cronometro da polso ad indicare la data all’interno di una finestrella a ore 3. Da allora, il Datejust ha subito continuamente dei piccoli ma significativi cambiamenti. Prodotto con metalli nobili come l’acciaio, in varie misure di cassa (41, 39, 36, 34, 31 e 28 mm) con lunetta zigrinata o liscia, è l’emblema di molte generazioni di acquirenti. Diventando un esempio di stile, un classico al di fuori delle mode e del tempo.

Il Datejust 41 di nuova generazione è equipaggiato dal calibro 3235, con scappamento Chronergy, all’avanguardia della tecnica in orologeria. Disponibile con bracciale Oyster o Jubilé (quest’ultimo ha debuttato proprio su questo modello nel 1945), è dotato di fermaglio Oysterclasp con chiusura pieghevole e della maglia di prolunga rapida Easylink. In foto, la versione in Rolesor giallo (abbinamento di acciaio 904L e oro giallo a 18 carati) con bracciale Jubilé. Prezzo: 11.850 euro.

Il DateJust nella versione da 36 millimetri targata 2018 presenta un nuovo disegno dei fianchi e delle le anse rifiniti a polissage per creare un effetto di maggiore sottigliezza, e nuovi quadranti. In foto, la versione Rolesor Everose con quadrante bianco con cifre romane in oro rosa e bracciale Oyster. Il movimento, per la prima volta su questo modello, è il calibro 3235 con scappamento Chronergy. Prezzo: 10.150 euro.

DAY-DATE

Rolex Day-Date da uomo

Nella famiglia degli Oyster è l’unico che viene realizzato esclusivamente in metalli preziosi (oro bianco, Everose o platino). Dopo aver introdotto il datario a finestrella nel 1945 con il Datejust, cui si aggiungerà nel 1953 la lente d’ingrandimento Cyclope per agevolarne la lettura, nel 1956 viene introdotta al 12, per esteso, l’informazione relativa al giorno. Già ai tempi della sua presentazione, le indicazioni di giorno e data scattavano istantaneamente alla mezzanotte per indicare la nuova data e il nuovo giorno, tanto che a quei tempi si parlava del “miracolo di mezzanotte”. È corredato di bracciale President, creato in origine esclusivamente per questo modello.

La versione in platino del Day-Date 40 con lunetta liscia. Dal 2015, infatti, è stata introdotta una cassa da 40 mm (anziché i 36 mm della versione precedente e i 41 del Day-Date II, presentato nel 2008). Tutte le sue caratteristiche tecniche sono state riviste e aggiornate, dal bracciale President al fermaglio invisibile Crownclasp, agli inediti quadranti incisi al laser con diversi motivi geometrici su una base soleil in vari colori, fino al movimento: il calibro 3255, impiegato esclusivamente sul Day-Date 40, con spirale Parachrom blu e scappamento Chronergy. La dicitura relativa al giorno disponibile in ben 26 lingue. Prezzo: 58.200 euro.

OYSTER PERPETUAL

rolex oyster perpetual 39 opinioni

Al centro della sua creazione (nasceva nel 1931), partendo dalla celebre cassa impermeabile, una forma semplice, essenziale: un tonneau morbido e deciso allo stesso tempo, perfetto per adattarsi al polso, pensato per accogliere i primi ingombranti movimenti meccanici automatici. Inimitabile – e proprio per questo imitato infinite volte – il suo quadrante, anch’esso essenziale, perfettamente leggibile, ancora oggi godibile nella sua grafica senza tempo. È l’orologio per eccellenza, quello che indica l’ora, i minuti, i secondi e null’altro. Destinato a mantenere il suo valore nel tempo. ambito regalo di matrimonio o di laurea per intere generazioni, rappresenta il non plus ultra della funzionalità e dell’estetica.

L’ultima generazione dell’Oyster Perpetual è datata 2015 e presenta nuovi colori di quadrante, nonché una variante da 39 millimetri in acciaio, dimensione che ha rappresentato una vera novità per questo modello, disponibile fin a quel momento da 26, 31, 34 e 36 millimetri. La mancanza di una cassa più adatta a una clientela maschile si stava facendo sentire. A equipaggiare questa versione è il calibro di manifattura 3132, già impiegato sull’Explorer del 2010, con spirale Parachrom. Prezzo: 5.300 euro.

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI:

Scrivete in basso il vostro modello dei sogni e vediamo quale sia la linea più richiesta tra tutti voi.